Dakar 2011: il pilota Guido Cusumano su Yamaha ci racconta la prima tappa

Guido Cusumano, pilota italiano che partecipa alla Dakar 2011 in sella alla Yamaha WRF 450 allestita dal team di Franco Picco, ci racconta la prima giornata del rally.

Dakar 2011: il pilota guido cusumano su yamaha ci racconta la prima tappa

Victoria (ARGENTINA) – È partita la Dakar 2011. Il grande rally che ogni anno offre lo spettacolo dell’off road estremo. Questa è la 33esima edizione e coinvolge 407 piloti, su 170 moto, 40 quad, 140 automobili e 67 camion iscritti alla gara. Affrontando una tappa di 377 km, gli equipaggi si sono trasferiti da Buenos Aires, la capitale dell’Argentina dove si è tenuta la cerimonia di inaugurazione, a Victoria. Qui la sveglia per i partecipanti suonerà alle 3.50 del mattino, ora locale, dando inizio alla seconda giornata della Dakar. Nel giorno due, è in programma la prima speciale cronometrata. Per i motociclisti sarà di 192 km, sul totale dei 566 km di tracciato che collegano Victoria a Cordoba. A raccontarci l’emozione della partenza e l’esperienza di una partecipazione alla Dakar è l’italiano Guido Cusumano, che, all’età di 47 anni, è in gara con la WRF 450, allestita dal team Yamaha-Portugal JVO Racing, per la scuderia di cui il veterano Franco Picco è titolare e capitano. Cusumano ha il numero 93 ed è schierato al fianco di Carlo Maria Zuffetti (n. 84), Antonio Cabini (n. 89) e naturalmente Franco Picco (n. 83). Guido, arrivato a Victoria, ci ha scritto alle 7.30 ore italiane: “Quello che ho visto oggi rimarrà sempre nella mia mente… oggi eravamo tutti immersi in una folla immensa che ci ha acclamato per tutti i 377 km di trasferimento. Che spettacolo!! Abbiamo riparato piccole noie all’impianto elettrico. Sono le 00.30. tra i rumori più assordanti si prova a dormire… la sveglia sarà alle ore 3.50”.  

 

La Yamaha WRF 450 con cui corre Guido, come le altre della scuderia di Picco, è stata allestita con un kit rally, per aumentarne l’autonomia e renderla adatta alle prolungate sollecitazioni che deve sopportare la moto durante i trasferimenti e le prove speciali. Con la Yamaha, Picco, lo scorso anno, ha vinto nella categoria “Marathon”, la classe riservata alle moto derivate dalla serie, e si è aggiudicato il 23esimo posto nella classifica assoluta. Prima di partire, ha detto Cusumano: “La Dakar è sempre stata il mito fra le competizioni motoristiche, sia su un’automobile, sia su una motocicletta. Si provano lo spirito dell’avventura e l’emozione della gara. Per questo sono felice di vivere questo sogno, un sogno che inseguivo sin da bambino. Franco Picco è stata la scintilla che ha innescato la voglia di inseguire un uomo che oggi rappresenta la capacità di superare se stesso con la sua energia e con la sua tenacia. È una leggenda nello sport motociclistico. Per partecipare alla Dakar mi sono allenato a lungo in sella ed in palestra. Il mio unico obiettivo è arrivare al traguardo”. Un’impresa che auguriamo a Cusumano di poter realizzare nel migliore dei modi.

 

Compatibilmente con la disponibilità di una connessione internet o telefonica, Diego ci racconterà tutti i giorni come è andata la gara. Restate collegati per vivere con noi l’emozione della Dakar trasmessa direttamente dalla sella sui tracciati del grande rally.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA