SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Cyril Despres incoronato faraone e campione iridato di Rally 2009

La dodicesima edizione della storia del Rally dei Faraoni si è conclusa con la vittoria del francese Cyril Despres, in sella alla KTM 690. Despres ha vinto anche il Mondiale di Rally in anticipo.

Cyril despres incoronato faraone e campione iridato di rally 2009


Cairo (EGITTO) 12 ottobre 2009 – La dodicesima edizione della storia del Rally dei Faraoni si è conclusa sotto le Piramidi di Giza con la vittoria del francese Cyril Despres, in sella alla KTM 690 ufficiale del team Red Bull. Nello stesso giorno Despres è diventato anche il Campione iridato di rally della stagione di quest’anno, con un appuntamento di anticipo rispetto a quelli fissati dal calendario del Mondiale. Nella classifica iridata, dietro al pilota frencese, si è piazzato il sardo Luca Manca, con la KTM 690 della scuderia privata che porta i colori di colori di Suez Cement, gruppo Italcementi. Manca è andato bene in tutto il rally e ha vinto l’ultima tappa. Il polacco Jakub Przygonski si è guadagnato la terza posizione nella finale, ma non ha potuto farlo senza dover battagliare, perché dietro di lui è arrivato un fortissimo Paolo Ceci, che si è fatto valere in tutti i giorni della competizione egiziana ed è risultato, comunque, il vincitore della Classe 450, precedendo Rodriguez e Pain e sfruttando al massimo il potenziale della sua Aprilia RXV 450. Il primo gradino del podio nel Rally dei Faraoni è ciò che mancava nel cospicuo palmarès di Cyril Despres, che non aveva partecipato alla gara in Egitto dal 2004, anno in cui scomparve Richard Sainct. Ora il nome di Despres si aggiunge a quelli di Coma, Meoni, Sainct e Roma, nella lista dei vincitori. La lunga assenza di Cyril dal Faroani ha fatto sì che la sua vittoria assumesse ancora un peso maggiore. Despres non ha certo vinto a mani basse, perché aveva concluso la prima tappa con un ritardo di circa 14 minuti e nelle due tappe successive ha dovuto lottare duramente con gli avversari che lo precedevano per riuscire a prendere la testa della corsa e mantenerla.

Ha detto Despres: “Sono veramente contento della vittoria al Pharaons, dal quale mancavo fin dal 2004. Ho perso un po’ di tempo in questa ultima tappa perché il motore mancava di potenza dopo il rifornimento. La gara è stata ottimamente organizzata ed in più in questa occasione ho potuto conoscere giovani piloti che stanno crescendo velocemente. Mi hanno ricordato l’inizio della mia carriera nei rally, quando avevo tutto da imparare da campioni come Meoni e Sainct”.

Ha espresso una grande gioia Luca Manca: “Questo è solo il mio terzo rally africano e il primo sulla KTM 690, dunque sono al settimo cielo per il risultato alle spalle di Despres. Ho ancora molto da imparare, ma sono convinto sia stata un’ottima esperienza in vista della prossima Dakar. Il mio team e il mio meccanico Mauro Sant sono stati fantastici e vorrei dedicare la vittoria a mia figlia che ha quattro mesi”.

Non è rimasto deluso nemmeno Paolo Ceci, che ha potuto a farsi valere in quella che era la sua priorità: “Oggi non sono riuscito a raggiungere Przygonski, ho tentato un piccolo taglio all’uscita dall’Oasi di Baharija, ma mi sono trovato su un terreno terribile ed ho perso tempo. Comunque ho vinto la 450, che era l’obiettivo principale di questo Rally. Sono contentissimo, la moto è stata splendida e ha dimostrato di poter competere anche con le KTM 690”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA