SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

CRP Energica: la sportiva elettrica italiana sarà anche naked?

Arriva Eva e (sempre se la moto è quella che si inttraveede nella foto) è nuda. La famiglia delle elettriche modenesi si modifica e si amplia. La carenata, in vendita dal 2015, prende il nome di Ego e da una sua… costola nascerà Eva. Potete seguire gli sviluppi sul rinnovato sito

Crp energica: la sportiva elettrica italiana sarà anche naked?

Annegata in un comunicato che parla più che altro di rinnovamenti nel sito ufficiale di Energica e ribadisce concetti già conosciuti sulla sportiva carenata elettrica made in CRP (arriva nel 2015, supera i 220 km/h, ha oltre 130 CV, ecc) ecco una notizia molto importante: la superbike elettrica italiana darà origine ad una famiglia di moto. Energica sembra diventare quindi un marchio più che un nome, infatti quella che finora era conosciuta semplicemente come CRP Energica, cioè la sportiva carenata, d’ora in poi si chiamerà Ego, mentre nel futuro prossimo arriverà Eva, una moto di cui nulla si sa ma che dalla prima (e assai provvisoria) immagine appare come una sorta di versione naked. Evidente poi l’insistenza su nomi corti che iniziano per “E” (una costante per praticamente tutti i modelli di moto con propulsore a batterie).

 

E ADESSO SPOGLIATI

Guardando l’immagine (cliccate qui), appare evidente l’assenza della carenatura, mentre si notano il manubrio alto e la diversa impostazione stilistica delle linee delle sovrastrutture, con una sella decisamente più scavata (o forse è il “serbatoio” ad essere più gibboso?). La foto, sempre che ritragga Eva, non svela nulla di rilevante tecnicamente, se non che la sospensione posteriore sfrutterà lo stesso schema della versione sportiva, riconoscibile per il caratteristico posizionamento verticale dell’ammortizzatore. Può darsi che Eva non avrà 100 kW di potenza e 160 Nm di coppia, così come dichiarato per Ego (moto che tra l’altro è addirittura più veloce del dichiarato…), ma certamente avrà l’ABS di serie, che per la sportiva arriva con un anno di anticipo sugli obblighi di legge, quindi dal 2015. Se l'impostazione sarà sportiva o da commuter non si sa, ma crediamo che da una Casa che ha vinto un Camionato Europeo ed è arrivata seconda al Mondiale non potremo aspettarci nulla di meno che grintoso. Sarà qualcosa tipo la Brammo Empulse? L'elettrica made in USA (ma mezza italiana) l'abbiamo già provata e va come una 750. Non vorremo mica farci battere dagli americani sul fronte delle prestazioni e del piaccere di guida?

 

TUTTO NEL SITO

Sembra interessante, quindi, ma giustamente la Casa ci vuole tenere un po’ col fiato sospeso. Intanto però ci fa sapere che, e torniamo all’argomento iniziale, il sito www.energicasuperbike.com è pienamente operativo e basta seguirlo per avere aggiornamenti costanti con video, foto, news. Ci sono poi le sezioni dedicate ai venditori e ai social network, il blog e Energica Highlights, la app in continua evoluzione dedicata agli itinerari sostenibili.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA