21 July 2009

Corser guida la F1 Sauber, Heidfeld sale in sella alla BMW S 1000 RR. Xaus prova la BMW dei campionati Turismo

I Reparti Corse della Casa di Monaco hanno deciso di fare un esperimento in parte all’insegna dello spettacolo, per stupire partner commerciali e tifosi del Marchio BMW, in parte come test sportivo: sulla pista del Nürburgring ha fatto guidare a Troy Corser la Formula 1 Sauber con cui corre Nick Heidfeld e al tedesco la S 1000 RR Superbike con cui Corser partecipa al Mondiale SBK. Ruben Xaus ha invece provato una BMW impegnata nei campionati Turismo.

Corser guida la f1 sauber, heidfeld sale in sella alla bmw s 1000 rr. xaus prova la bmw dei campionati turismo



Nürburgring (GERMANIA) 21 luglio 2009
– Ieri i Reparti Corse della Casa di Monaco hanno deciso di fare un esperimento in parte all’insegna dello spettacolo, per stupire partner commerciali e tifosi del Marchio BMW, in parte come test sportivo: sulla pista del Nürburgring ha fatto guidare a Troy Corser la Formula 1 Sauber con cui corre Nick Heidfeld e al tedesco la S 1000 RR Superbike con cui Corser partecipa al Mondiale SBK. Così, il pilota australiano è passato dalla moto ad un’automobile da corsa con più di 700 CV, mentre il Heidfeld è sceso dalle quattro ruote per provare l’emozione di 200 CV distribuiti su due ruote.
       
Ha detto Heidfeld: “È stata un’esperienza sensazionale. Avevo già preso confidenza con la moto durante la mattina, su strada, dove avevo già avuto occasione di segnare le saponette della mia tutta, perché, con una moto del genere, è inevitabile. Naturalmente volevo toccare col ginocchio in piega anche con la versione racing della moto e non solo con la stradale, dunque una volta in curva sul circuito mi sono inventato anche dei numeri. Pensavo che la racing fosse solo un’evoluzione della stradale e invece la differenza di carattere è abissale: da un lato la superbike è più aggressiva, ha maggiore aderenza sull’asfalto e freni superiori, ma dall’altro è facile da pilotare perché si controlla benissimo. È molto maneggevole, ma, in realtà, sono lontano anni luce da quelli che sono i limiti della Superbike”.

Troy Corser ha girato nella mattina con la F1 e ha commentato: “È stato semplicemente fantastico. L’auto dà la sensazione di essere molto bilanciata e i freni sono favolosi. L’aderenza degli pneumatici è spettacolare – per chi passa dalle due alle quattro ruote lo è ancora di più n.d.r. – lo sterzo invece è brusco, ma offre un buon feeling. Mi fa specie quanto all’ultimo e con quale potenza si possa frenare: dico questo perché mi sono accorto che frenavo troppo presto, perciò mi piacerebbe davvero avere uno o due giorni per capire quale sia realmente il limite e quale sia il mio potenziale con questa F1.

Nel pomeriggio Ruben Xaus ha lasciato la sua Superbike per provare una BMW impegnata nei campionati Turismo: “ È stata un’esperienza molto divertente. Mi sarebbe piaciuto avere più tempo per provare in pista, ma sfortunatamente ho potuto fare solamente due giri. L’auto dà una sensazione di grande sicurezza e con essa puoi passare sopra i cordoli e tagliarli come certo non puoi fare con la moto. La vera differenza fra le due e le quattro ruote è certamente la frenata, perché sull’automobile puoi staccare molto più tardi. Mi sono divertito. Tuttavia preferisco la mia moto, perché in sella alla moto mi sento più libero”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA