Saltano in tutta Italia gli esami per la patente

Con la firma da parte del premier Giuseppe Conte al decreto del 9 marzo 2020, studiato per contrastare la diffusione del Coronavirus, vengono bloccati in tutta Italia gli esami per il conseguimento della patente di guida

1/10

Dopo lo stop imposto in Veneto e Lombardia, a causa della rapida espansione su tutto il territorio nazionale dell’epidemia di Coronavirus vengono ora bloccati in tutta Italia, e fino al 3 aprile, gli esami per conseguire la patente di guida. Questa misura rientra nel decreto del 9 marzo 2020 firmato dal premier Giuseppe Conte, che ha lo scopo di fermare la diffusione del virus Covid 19 nel nostro Paese.

All’interno del DPCM 8/3/2020 si legge infatti: ”sono sospesi gli esami di idoneità di cui all'articolo 121 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (ovvero gli esami per il conseguimento della patente, ndr), da espletarsi presso gli uffici periferici della motorizzazione civile aventi sede nei territori di cui al presente articolo; con apposito provvedimento dirigenziale è disposta, in favore dei candidati che non hanno potuto sostenere le prove d'esame in ragione della sospensione, la proroga dei termini previsti dagli articoli 121 e 122 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285.” Quest’ultima frase sta a significare che ai candidati che non potranno sostenere l’esame per via della sospensione imposta dal governo verranno prorogati i termini del foglio rosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli