“Con l’Harley zero incidenti: non voglio le protezioni”

Un lettore ci scrive per esporre il suo ragionamento in merito all’uso dell’abbigliamento protettivo. Secondo lui non si può obbligare chiunque a indossare airbag, casco integrale, protezioni in kevlar, ecc. Ecco il nostro punto di vista

1/10

1 di 2

Caro direttore, non sono contrario ai dispositivi di sicurezza, ma vorrei esporre un mio ragionamento. Il casco jet: ho visto più volte, anche in questa rubrica, additare come idioti e/o irresponsabili quelli che li indossano. Punto secondo: l’abbigliamento protettivo “irrinunciabile”, fino a quando non ti trovi nel traffico ad agosto...

Ho un amico motociclista, elicotterista del 118. La sua statistica personale sui feriti gravi raccolti in dieci anni di attività: 80% moto sportive, 10% GS, 10% TMax. Mai, ripete, mai, gli è capitato di trasportare un ferito su moto Harley o simili. Va da sé che, se la testimonianza di questa persona è veritiera, e io gli credo, non si può obbligare chiunque a indossare airbag, casco integrale, protezioni in kevlar, ecc. Perché questo è il rischio che si corre e che voi come autorevole rivista dovete scongiurare.

Quando giro sulle statali a 80 all’ora con la mia cruiser, voglio poter indossare il casco che più mi aggrada. E usare i jeans e il giubbotto in pelle, senza il gilet catarinfrangente.

Stefano Croce – Vimercate (MB)

Caro Stefano, non abbiamo mai dato dell’irresponsabile a chi indossa il casco jet, anche se abbiamo scritto più volte -e lo confermiamo- che l’integrale è più sicuro. Noi ci battiamo a favore dell’uso di abbigliamento tecnico altamente specializzato proprio perché crediamo che una diffusa cultura della sicurezza scongiuri l’obbligatorietà. L’obiettivo semmai è un incentivo all’acquisto attraverso lo sgravio fiscale per tutti i prodotti certificati.

Quanto alle “statistiche” del tuo amico, sono sicuramente interessanti, ma parziali: l’elicottero interviene solo in ambiente extraurbano. E poi GS e TMax sono molto più diffusi delle cruiser, per cui è statisticamente più facile che siano coinvolti in incidenti. Un po’ ci stupisce apprendere che l’80% sarebbero sportive, ma se nella definizione di sportive il tuo amico include anche le hypernaked o similari, allora il dato ci potrebbe stare. In conclusione, secondo noi non dovresti essere obbligato a indossare il paraschiena sotto il giubbotto in pelle quando giri sulla tua cruiser, ma sarebbe molto saggio da parte tua farlo sempre.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA