Comparativa maxinaked 2014: un Tuono scatena il temporale

Non sembra vero, ma la pioggia è arrivata anche in Catalunya, dove all’ombra il termometro segna 40 gradi: è proprio per questo che i tester non hanno disprezzato una rinfrescatina e la possibilità di provare le moto anche sul bagnato

Comparativa maxinaked 2014: un tuono scatena il temporale

Test Team bagnato Test Team fortunato, si dice. In effetti, quando ieri pomeriggio abbiamo visto all'orizzonte minacciosi nuvoloni neri che sputavano tanto di lampi, ci siamo sentiti proprio fortunati. È la verità: il nostro tragitto tra Camí Illes e Tortosa si era fatto tanto caldo che tutti speravamo in una bella doccia fresca, e così, quando la pioggia è arrivata, l'abbiamo accolta come un regalo. Umido ma infinitamente piacevole. E a quel punto fa niente se gli ultimi km di curve sono stati "rovinati".

 

L’ELETTRONICA CHE AIUTA

Le idee ormai le abbiamo abbastanza chiare, e presto metteremo insieme i voti di tutti per eleggere la vincitrice. In più, il bagnato ci ha dato la possibilità di valutare le protagoniste da un punto di vista un po' diverso da quello tradizionale - piegano così, accelerano cosà. È balzato subito all'occhio il fatto che Yamaha è l'unica senza ABS, e risulta quella con la quale ci si sente meno sicuri in frenata, soprattutto quando bisogna decelerare rapidamente: con tutte le altre si possono strizzare i freni senza timore. Abbiamo constatato che le moto più potenti e moderne - Aprilia, BMW, Ducati e KTM - sono tutt'altro che ingestibili, grazie a mappature di motore dedicate a situazioni di questo tipo e a controlli di trazione ben funzionanti, che tolgono più di un pensiero sui tratti davvero insidiosi.

 

SI GUIDA ANCHE SENZA TRACTION

E in fin dei conti ci siamo trovati bene anche con le moto più vecchiotte e/o non dotate di TC (Triumph, Honda, Kawa e Yamaha), perché hanno erogazioni molto lineari (forse un po' troppo effetto on-off per la FZ1), anche se questo non toglie che l'idea di avere un cervello elettronico attento a sorvegliare l'aderenza della ruota posteriore permette di guidare con più tranquillità. Certo che finché le strade sono state baciate dal sole, la Aprilia Tuono è salita in cattedra...

 

Ad ogni modo, speriamo di concludere qui il discorso pioggia. Ci aspetta la seconda giornata in pista, a Calafat, e una doccia, anche se gradita, ci è bastata. Nel frattempo, cliccate qui per le foto!

 

Le puntate precedenti della comparativa maxinaked 2014:

 

P.S.: come vedete nella foto di apertura, le protagoniste della prova sono diventate 8. La Benelli è infatti rimasta vittima di un problema elettrico di cui non siamo stati ancora in grado di scoprire la natura (ma siamo in contatto con la Casa e tenteremo di far rientrare la TnT per il gran finale). Il sintomo è però un motore che "va a singhiozzo", cosa assolutamente ingestibile e inaccettabile nella guida, per motivi innanzitutto di sicurezza. La 160R ci sta quindi seguendo... dal furgone. Peccato perché, finché è andata, aveva dato delle gran soddisfazioni, dimostrandosi ancora "giovane" nonostante il progetto ormai datato.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA