Comparativa maxicruiser: and the winner is...

Nella magnifica Trani abbiamo eletto la vincitrice insieme ai lettori di Motociclismo che ci hanno mostrato una resistenza alla fatica e una competenza davvero sorprendenti. Il bello è che alla fine i gusti nostri e i loro si sono come invertiti

Comparativa maxicruiser: and the winner is...

Ho conosciuto un genere di moto e di motociclisti per me nuovi, in questa indimenticabile settimana in Puglia. Le cruiser mi hanno insegnato quant'è bello viaggiare a 80 km/h, i nostri ospiti mi hanno mostrato quella curiosità per la moto che guidano e per il paesaggio che attraversano che solo i Travellers hanno. Per non parlare dell'ospitalità dei pugliesi e della Puglia, che lungo i suoi 1.000 chilometri di costa (forse sono di meno, ma a me sono sembrati anche di più) accoglie una varietà di colori e profumi e tradizioni forse unica. Cullato da queste nove motone e affascinato dai "miei" ragazzi che hanno prodotto una quantità straordinaria di foto e di video con gli espedienti tecnici più originali, ho dimenticato la mia estrazione motociclistica -che però non rinnego- fatta di gente al muretto box col cronometro in mano (non dimenticate che, tra l’altro, avevamo appena terminato la comparativa delle maxinaked in Catalunya, di cui potete leggere su Motociclismo di luglio). E sono diventato io il più mototurista viaggiatore globe-trotter di tutti. L'ho capito intorno al tavolo, l'altra notte, quando abbiamo stilato la classifica finale assegnando voti e preferenze a tutte le moto.
 

TRA COMFORT E CARATTERE
Io ho goduto di più per la sella ultra comfort della Thunderbird che per le doti dinamiche (eccellenti, a dire il vero) della California. Amo molto di più le sospensioni ovattate di quella Rolls-Royce che è la Indian piuttosto che il castagnone del bicilindrico Suzuki. Adoro anche il boxer Honda che accetta la piena apertura del gas a 750 giri in sesta marcia (se il contagiri non mente). Loro invece si sono rivelati tutti un po' più sportivi di me. La Guzzi in curva li ha letteralmente estasiati, la Headbenger negli "spari" al semaforo li ha colpiti al cuore, le bicilindriche tutte muscoli e carattere le hanno preferite eccome ai motori "elettrici", e la Harley, in questa versione più cattivella del solito, ha certamente convinto più i lettori di Motociclismo che me. Solo Kawasaki e Victory ci hanno messo un po' tutti d'accordo. In che senso? Beh, per la classifica finale e per tutti i dettagli della comparativa vi rimandiamo a Motociclismo di agosto. Ma siccome vi avevamo promesso la vincitrice, eccovi accontentati: è senza ombra di dubbio la Puglia, perché è l'unica che ha messo 9 tester su 9 tutti d'accordo.
Se quest'estate non avete ancora prenotato, andando lì non vi sbagliate (le foto delle nostre gallery parlano chiaro).

 

PER APPROFONDIRE

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA