SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Castiglioni racconta come ha deciso di riprendersi MV e annuncia la cassa integrazione

Claudio Castiglioni racconta perché ha riacquistato MV Agusta e chiede un sacrificio ai suoi dipendenti.

Castiglioni racconta come ha deciso di riprendersi mv e annuncia la cassa integrazione

Schiranna (VARESE) 7 agosto 2010 - Claudio Castiglioni ha raccontato al quotidiano La Prealpina: “La mia è stata una scelta molto importante e sofferta al tempo stesso. Mi sono ritrovato senza preavviso in una situazione nuova a cui non ero preparato. Ho provato a lasciare campo libero a possibili acquirenti ma per me era una sofferenza. Devo dire che gli americani sono sempre stati seri e non hanno mai voluto vendere al primo offerente solo per fare cassa immediata e mettere a rischio l’azienda. Ma a un certo punto io mi sono reso conto che non potevo abbandonare quella che di fatto è la mia creatura”. Castiglioni aveva già dichiarato: “Non abbandonerò la mia azienda”, al momento della presentazione dei piani aziendali fatta dai vertici della Harley-Davidson. Dalla voce del presidente di MV Agusta si apprende che “Viviamo una situazione economica generale molto difficile e anche noi porteremo avanti la linea del rigore assoluto. Severità in ogni dettaglio. Anche i dipendenti – che sono 240 n.d.r. - saranno chiamati a fare dei sacrifici. Avvieremo, infatti, un periodo di cassa integrazione che li coinvolgerà tutti. Nello stesso tempo, però, voglio sottolineare che questo rigore è propedeutico allo sviluppo dell’azienda. I nostri modelli nuovi funzionano bene ma abbiamo già in cantiere una tre cilindri che sarà pronta a metà dell’anno prossimo, che segnerà una vera e propria svolta per il gruppo. La cassa integrazione è fatta per il bene dell’azienda”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA