26 December 2009

Castiglioni oltre ogni limite: “Perché fermarsi a 150 km/h? Si può andare a 180 km/h senza pericolo”

Il presidente di MV Agusta, Claudio Castiglioni, in un’intervista a Motociclismo sostiene che la velocità massima in autostrada possa essere estesa a 180 km/h.

Castiglioni oltre ogni limite: “perché fermarsi a 150 km/h? si può andare a 180 km/h senza pericolo”


Milano 26 dicembre 2009 – “La tecnologia  delle moto di oggi consente di viaggiare a 180 km/h in piena sicurezza” dice Claudio Castiglioni, presidente di MV Agusta, in un’intervista rilasciata a Motociclismo, che potete leggere sul numero di gennaio, in edicola. Estendere il limite massimo di velocità a 180 km/h sulle autostrade è l’ultima proposta del provocatore Castiglioni, che ama le sfide e non ha paura di sostenere pubblicamente le proprie idee. Per questo aggiunge: “Si vada fino in fondo, sino ad  una campagna a favore, raccogliendo le firme da portare in Parlamento”. Insomma Castiglioni, noto per aver sempre promosso con il Marchio MV Agusta prestazioni esagerate sulle moto prodotte dalla Casa Varesina, ancora una volta non si accontenta e vuole andare oltre l’innalzamento del limite dei 150 km/h, attualmente in fase di studio da parte delle istituzioni competenti. Senza fretta, però, perché, spiega Castiglioni: “Vorrei che il discorso fosse valutato nel suo complesso. I limiti sulle strade molto trafficate sono sacrosanti: sono un fatto fisiologico, nelle città e nelle loro adiacenze, e nelle autostrade che le collegano. Lì mi augurerei anzi che i controlli fossero rafforzati”. Il limite potrebbe, invece, crescere “sulla nostra rete autostradale” dove “ci sono anche alcuni tratti sicuri, con poco traffico, dove andare a 170-180 km/h non sarebbe assolutamente un problema”. A consentirlo sarebbero “le moto di oggi” con cui superare il limite è “in certi casi  più facile che andare a 130 km/h” poiché “basta una distrazione per ritrovarsi di parecchio oltre il limite e perdere soldi e punti di patente”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA