SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Casey Stoner: è ufficiale, torna in Ducati come collaudatore

È arrivata la conferma da parte della Casa di Borgo Panigale: per il 2016 Casey Stoner vestirà i panni del collaudatore MotoGP (e del testimonial) per Ducati! Già confermata anche la sua presenza al prossimo World Ducati Week (1-3 luglio) a Misano
 

DI NUOVO IN SELLA ALLA MOTOGP DI DUCATI

È ufficiale! Dopo l’anticipazione che vi avevamo dato qualche settimana fa, ora è arrivata la conferma da parte di Ducati: per la stagione 2016 Casey Stoner vestirà i panni del collaudatore MotoGP (e del testimonial) per la Casa di Borgo Panigale!  
 
1/17 Casey Stoner nel box del Team Ducati MotoGP nel 2010

IL LEGAME TRA STONER E LA DUCATI

Nato il 16 ottobre 1985 in Australia, a Southport nello stato del Queensland, Casey Stoner ha vinto due titoli mondiali nel Campionato MotoGP (2007 Ducati, 2011 Honda) ed è considerato uno dei piloti più veloci e talentuosi nella storia del motociclismo. Il suo primo Titolo iridato risale al 2007, anno in cui Stoner ha vinto il Campionato con la Ducati Desmosedici GP, grazie a 10 vittorie (su 18 gare in programma). Grazie a questi risultati, lo stesso anno la Casa di Borgo Panigale ha conquistato il successo anche nella classifica Costruttori. Gli anni successivi, tra il 2007 e il 2010, il pilota australiano ha vinto in totale ventitre gare con Ducati (grazie alle immagini presenti nella gallery potete ripercorre gli anni di Casey in sella alla Ducati MotoGP). Gli ultimi due anni della sua carriera da pilota (2011 e 2012), Casey gli ha passati in sella alla Honda HRC e, dopo il suo ritiro dalle corse (alla fine del 2012), Stoner si è dedicato alla vita privata ed è passato a fare il collaudatore HRC. Nel corso del 2015 però tra Stoner e Honda ci sono stati degli attriti, causati sia dall’incidente alla 8 ore di Suzuka (provocato da un guasto all’acceleratore della sua CBRche ha causato al pilota la frattura di tibia e scapola), ma anche per la scelta della Casa di non far gareggiare il pilota australiano come wild card in MotoGP in Argentina e Texas, al posto dell'infortunato Daniel Pedrosa. Ora, in virtù del recente accordo, dal prossimo anno il campione australiano diventerà collaudatore e testimonial Ducati, un ruolo che prevede la sua presenza anche al tanto atteso World Ducati Week, in programma dal 1° al 3 luglio. Nel 2016 Stoner prenderà parte quindi ad alcuni test MotoGP con il Ducati Team. Nessun accenno ad eventuali wild card, ma Domenicali lo ha detto: "Si sa che i nostri collaudatori qualche gara la fanno"...
 

SONO EMOZIONATO DI TORNARE IN DUCATI

Queste le parole di Casey Stoner: “Gli ultimi cinque anni con HRC sono stati una grande esperienza per me. Ho vinto il mio secondo titolo mondiale con loro nel 2011, ho trovato molti amici ed ho stabilito rapporti duraturi nel tempo. Per il 2016 sono davvero emozionato di tornare a far parte del Ducati Team! Ho tanti bei ricordi degli anni in cui ho lavorato con Ducati e l’occasione di poter di nuovo collaborare con loro è davvero speciale. Gigi Dall'Igna ha portato con sé un nuovo approccio e non vedo l’ora di poter aiutare Andrea Dovizioso, Andrea Iannone e il Ducati Team: ci metterò tutto il mio impegno. Ducati e i suoi tifosi sono stati davvero importanti nella mia carriera, e sarà fantastico ritrovarli e iniziare un altro capitolo della mia vita con questo marchio così affascinante.”
 

UN REGALO SPECIALE PER TUTTI I TIFOSI

Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding, ha così commentato: “Casey è sempre rimasto nel cuore dei Ducatisti e sono entusiasta che abbia deciso di tornare a far parte della nostra famiglia. Ha un talento straordinario e con la sua esperienza saprà dare un importante contributo a Gigi (Dall’Igna, ndr) e ai nostri due Andrea per lo sviluppo della Desmosedici in MotoGP. La sua presenza al World Ducati Week 2016 sarà poi il nostro regalo speciale per tutti i tifosi e gli appassionati Ducati, che avranno finalmente l'occasione di riabbracciare il grande campione che ha portato il titolo mondiale 2007 a Borgo Panigale e ha vinto tanti Gran Premi con la DesmosediciGP.”
 

HONDA: GRAZIE CASEY PER IL LAVORO SVOLTO

Questo il comunicato di Honda HRC, attraverso il quale la Casa di Tokyo ringrazia il pilota australiano per il lavoro svolto, facendogli inoltre i migliori auguri per il suo futuro:
 
Dopo una collaborazione quinquennale con Honda Racing Corporation, Casey Stoner lascerà il costruttore giapponese alla fine del 2015.
Casey Stoner si è legato al team ufficiale - Repsol Honda - nel 2011, adattandosi in fretta alla RC212V: grazie a 10 vittorie, 1 secondo posto e 5 terzi . La sua vittoria al Gran Premio d'Australia con la quale ha conquistato il Campionato del Mondo è stato il suo quinto sigillo consecutivo nella gara di casa, il primo dal 2006 per Honda.
Nel corso del suo rapporto con la casa di Tokyo, l’australiano ha ottenuto un totale di 15 vittorie (10 nel 2011, 5 nel 2012), 2 secondi posti (1 nel 2011, 1 nel 2012), 9 terzi posti (5 nel 2011, 4 nel 2012), per un totale di 26 podi. Oltre a 17 pole position (12 nel 2011, 5 nel 2012) e 9 giri più veloci in gara (7 nel 2011, 2 nel 2012). Ha inoltre conquistato un secondo posto e la pole in sella alla moto satellite del team LCR Honda nel 2006.
Honda Racing Corporation desidera ringraziare Casey per tutto ciò che ha realizzato durante la sua collaborazione con Honda, e augurare il meglio a lui e alla sua famiglia.
 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA