di Beppe Cucco - 04 agosto 2018

Casey Stoner potrebbe abbandonare il ruolo di collaudatore Ducati

Il contratto tra l'ex pilota australiano e la Casa di Borgo Pangale scadrà alla fine del 2018. Sembrerebbe che Casey non abbia intenzione di rinnovarlo
1/9 Test Ducati, 29-30 Giugno 2016, Misano World Circuit: Casey Stoner

Secondo quanto riportato dai colleghi tedeschi di Motorsport-Total sembrerebbe che Casey Stoner non abbia nessuna intenzione di continuare a ricoprire il ruolo di collaudatore Ducati. In questa stagione Casey è salito in sella Desmosedici GP solo una volta a fine gennaio per i test invernali di Sepang. Poi nel mese di febbraio è stato operato alla spalla destra e si è ritirato dalla pista per cercare di riprendersi al meglio dall'operazione stando al fianco della sua famiglia. Occasionalmente nel corso della stagione Stoner si è visto nel paddock della MotoGP e la sua ultima apparizione in pubblico è stata in occasione del World Ducati Week. Anche a Misano però Casey ha fatto solo presenza e non è salito in sella, come invece hanno fatto i suoi colleghi che si sono dati battaglia con le V4 S in occasione della "Race of Champions".

Dopo l'abbandono delle gare nel 2012 Stoner ha inizialmente ricoperto per tre anni il ruolo di collaudatore Honda, prima di passare a Ducati nel 2016. Il suo contratto era di tipo biennale (2016 e 2017), con un opzione per il terzo (2018). Il contratto tra l'ex pilota australiano e la Casa di Borgo Panigale scadrà quindi alla fine di quest'anno e sembrerebbe che Stoner non abbia nessun interesse di continuare a ricoprire il ruolo di tester.

In ogni caso è facile ipotizzare che Ducati proverà di tutto per tenerselo stretto, anche solo nei panni di ambasciatore, come ha fatto Aprilia con Max Biaggi proprio in questi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie news