Capirossi: “I risultati ottenuti non sono quelli che meritavamo”

Loris Capirossi da un lato è insofferente perché non riesce a sfruttare in pieno il proprio potenziale di pilota: la moto, la Suzuki, ancora non c’è. Dall’altro è positivo perché i tecnici di Hamamatsu non mollano e continuano a fornire nuove soluzioni per migliorare la GSV-RR. Lunedì prossimo, per i test dopo gara, Loris e Chris Vermeulen avranno a disposizione un nuovo motore e un nuovo telaio da provare. Sembra che Alvaro Bautista sostituirà Vermeulen nel 2010.

Capirossi: “i risultati ottenuti non sono quelli che meritavamo”




Brno (REPUBBLICA CECA) 14 agosto 2009
– Loris Capirossi da un lato è insofferente perché non riesce a sfruttare in pieno il proprio potenziale di pilota: la moto, la Suzuki, ancora non c’è. Dall’altro è positivo perché i tecnici di Hamamatsu non mollano e continuano a fornire nuove soluzioni per migliorare la GSV-RR. Lunedì prossimo, per i test dopo gara, Loris e Chris Vermeulen avranno a disposizione un nuovo motore e un nuovo telaio da provare, ma Capirex vorrebbe metterli alla frusta già nel week end del Gran Premio. La Casa costruttrice giapponese è riuscita a risolvere i problemi con la ciclistica che limitavano tantissimo la moto nella stagione 2008, stravolgendo le quote, dunque per quel reparto le modifiche sono, in realtà solo di dettaglio. Il vero problema resta il propulsore che non è abbastanza potente per far raggiungere alla Suzuki una velocità ottimale. Per questo Capirossi e Vermeulen si sono spesso piazzati nella top ten, ma non hanno mai eccelso in classifica: il miglior risultato è stata la quinta piazza. A Brno, però, Loris potrebbe rifarsi, perché quello della Repubblica Ceca è un circuito che conosce bene: qui ha vinto nel 2006, secondo nel 2005 e terzo nel 2001 e nel 2008. Dice Capirossi: “C'è molto lavoro da fare e ho bisogno di dimostrare che i risultati fino ad ora ottenuti non sono quelli che avremmo meritato. Sono stato terzo lo scorso anno a Brno ed è stata l'ultima volta che ho visto il podio...troppo tempo. Speriamo di avere condizioni meteo favorevoli per tutto il fine settimana in modo da trovare la miglior messa a punto possibile. Solo così potremo arrivare ad un buon risultato”. Loris è fiducioso perché il nuovo motore “dovrebbe andare meglio di quello che abbiamo avuto fin'ora e che ci permetterà di soddisfare le nuove esigenze di regolamento. In Giappone hanno lavorato molto”. Oltre agli aggiornamenti tecnici, in Casa Suzuki è nell’aria un’altra novità: sembra che sia stato firmato un contratto con Alvaro Bautista, per ingaggiare il pilota spagnolo nel 2010. Capirossi commenta: “Hanno fatto molto bene a prendere Alvaro è un giovane che sta andando molto forte e credo che possa andare bene anche in MotoGP”. Poi non lo conferma, ma lascia intendere di aver già rinnovato l’accordo con Suzuki.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA