di Tarcisio Olgiati - 02 settembre 2014

Cane in moto

Quella del titolo è una frase che si può interpretare in almeno due modi, ma la foto di apertura di questo articolo li illustra entrambi… Meglio sorriderci sopra con una gallery che riunisce i nostri amici a 4 zampe e le nostre amiche a 2 ruote

LA PERFETTA POSIZIONE DI GUIDA

Si sa, oggigiorno la sensibilità animalista è sempre più diffusa e, in particolare, è il quattrozampe definito “miglior amico dell’uomo” ad essere sempre più al centro delle attenzioni e dell’affetto. Quindi perché lasciarlo a casa quando si fa un giro in moto? Perché non far provare anche a lui l’ebbrezza del… vento nei capelli, che tra l’altro gli piace pure parecchio?
 
Ovviamente c’è modo e modo: un conto è portare con sé “il peloso” in sicurezza, in una cesta o in un sidecar, magari con tanto di giacca tecnica e casco (guardate le foto della gallery...), un conto è piazzarlo semplicemente sulla pedana dello scooter, in sella o sul serbatoio… C’è bisogno di spiegare perché? Poi magari in certi Paesi la normativa lo permette ma, ad esempio, non è così per il “brillantone” della foto di apertura, scattata probabilmente in California. Nello Stato Americano, infatti, il trasporto di animali in moto può avvenire solo in modo da non procurare rischi a seguito di caduta. Cosa significa? Beh, tolto il caso in cui si usi abbondante nastro americano per assicurare l’animale alla sella, si può immaginare che ci si riferisca a gabbiette e trasportini. Ma avete notato che la coda del bellissimo cane copre la targa? E se fosse tutto calcolato?
 
Del resto anche in Italia la legge è chiara: l’Art. 170 del Codice della Strada (“Trasporto di persone e di oggetti su veicoli a motore a due ruote”) dice che “Sui veicoli di cui al comma 1 (motocicli e ciclomotori, ndr) è vietato trasportare oggetti che non siano solidamente assicurati, che sporgano lateralmente rispetto all’asse del veicolo o longitudinalmente rispetto alla sagoma di esso oltre i cinquanta centimetri. Entro i predetti limiti è consentito il trasporto di animali purché custoditi in apposita gabbia o contenitore”. La legge esiste, si tratta poi di farla rispettare…
 
Restiamo sul leggerino, dai, forse è meglio. Guardate la gallery, non riuscirete a trattenere più di un sorriso, e lo stesso vi succederà guardando i due video seguenti. In uno di questi farete la conoscenza di Chopper, il Cane Biker (chopperthebikerdog.com). Si tratta di un Boston terrier di 4 anni che viene impiegato come “Dog Therapy” negli ospedali e in tutte le situazioni in cui si c’è bisogno di aiutare delle persone a tenere il morale alto. Niente di particolare, direte voi, si fa normalmente. Certo, ma quanti altri cani svolgono questa funzione in moto? Certamente pochi, se non nessuno: Chopper negli USA è una celebrità!

CHOPPER, THE BIKER DOG: DRAG RACE

ALTRE GALLERY CURIOSE

© RIPRODUZIONE RISERVATA