di Nicolas Patrini - 07 ottobre 2019

CIV 2019, assegnati gli ultimi titoli

Il round di Vallelunga del Campionato Italiano Velocità assegna gli ultimi titoli per le classi Premoto3 e SS300. Trionfano in gara anche gli altri Campioni: Michele Pirro (Superbike), Nicholas Spinelli (Moto3) e Lorenzo Gabellini (SSP600)

1/29

1 di 5

Il Round 3570 di Vallelunga si è chiuso con il sigillo del Campione in Moto3: Nicholas Spinelli ha concluso come meglio non poteva il suo 2019 all’ELF CIV. Dopo il titolo conquistato nella giornata di sabato, l’alfiere Honda Oscar Performance è andato a trionfare anche nell’ultima gara dell’anno. La seconda posizione è andata al pilota RGR TM Racing Factory Team, Nicola Carraro, con il podio chiuso dal giovane alfiere Honda del Junior Team Total Gresini, Alessandro Morosi. La classifica di Campionato finale vede Spinelli a 210 punti davanti ad Alberto Surra (7° in gara) a 164 punti, con Zannoni (assente perché impegnato al Mondiale Moto3 in sostituzione di Antonelli con il Team di Simoncelli) a 121 punti. Tra i costruttori svetta Honda con 241 punti, davanti a TM (205 punti) e KTM (174 punti).

1/29

Il Campione in carica, fresco del titolo conquistato già al Mugello, ha ottenuto una doppietta anche nell’ultimo round di Vallelunga in SBK, andando a vincere oggi con la sua Ducati Barni Racing. Numeri straordinari per lui, che in questo ELF CIV 2019 ha ottenuto 9 vittorie e 3 podi, raggiungendo la ragguardevole cifra di 80 vittorie complessive all’italiano tra SBK e STK1000. Seconda posizione per il rivale di un’intera stagione: Lorenzo Savadori, distaccato di quasi due secondi con la sua Aprilia Nuova M2 Racing dal tester Ducati. Terza posizione per un’altra Ducati, quella del Team Broncos di Lorenzo Zanetti, bravo a tornare nelle posizioni di vertice. La classifica finale vede quindi Pirro a 285 punti davanti Savadori (213 punti) e Zanetti con (135 punti). Tra i costruttori svetta Ducati a 285 punti, seguita da Aprilia a (217 punti) e BMW a (149 punti).

1/29

Sulla pista di casa il pilota Extreme Racing Bardhal ha trionfato in entrambe le gare e nella giornata di domenica è andato a vincere, sulla sua MV Agusta, con oltre 4 secondi di vantaggio sulla Kawasaki Black Flag Motorsport di Stefano Valtulini. Lorenzo Gabellini (Yamaha Gomma Racing) ha chiuso il podio, dopo il titolo conquistato nella giornata di sabato. In quarta posizione ha chiuso il grande rivale di Gabellini in questo 2019: Massimo Roccoli (Yamaha Rosso Corsa). La classifica di Campionato vede quindi Gabellini a 207 punti, davanti a Roccoli a (173 punti) e Stirpe (170 punti). Tra i costruttori vince Yamaha (276 punti), seguita da MV Agusta (176 punti) e Kawasaki (161 punti).

1/29

Con il titolo in palio, i protagonisti della categoria non si sono risparmiati, a cominciare da Filippo Bianchi (Brevo POS Corse) e Filippo Farioli (RMU Pasini Racing Team). I due rivali hanno fatto gara testa a testa, con una bagarre che si è infuocata nelle ultime tornate e un arrivo in volata che alla fine ha premiato Bianchi. Passerella d’onore però per Luca Lunetta. Il pilota AC Racing Team CS, grazie infatti al terzo gradino del podio si è laureto Campione Italiano ELF CIV 2019 nella Premoto3 da esordiente nella categoria. Stagione fantastica per lui, chiusa con 6 vittorie e 2 podi, a 203 punti davanti a Bianchi (197 punti) e Farioli (182 punti). Tra i costruttori: CS (203 punti), RMU e Brevo (197 punti) e Phantom (114 punti).

1/29

L’ultima gara ELF CIV SS300 è stata densa di emozioni, con una bagarre senza sosta al termine della quale la vittoria è andata a Thomas Brianti, risultato grazie al quale il pilota Prodina Ircos Kawasaki si è laureato Campione Italiano SS300, chiudendo la sua stagione con 5 vittorie e 3 podi. Seconda posizione per Emanuele Vocino (Yamaha GradaraCorse PZ Racing Team), in grande crescita in questa ultima parte di stagione; il podio è completato dalla Yamaha ProGP di Matteo Bertè. Filippo Rovelli (Kawasaki ParkinGo) aveva inizialmente tagliato il traguardo in prima posizione davanti a Brianti salvo poi essere penalizzato di 5 secondi per sorpasso in regime di bandiere gialle, chiudendo quindi in 5° posizione. La classifica di campionato vede quindi Brianti campione con 187 punti, davanti a Vocino (166 punti) e Rovelli (160,5 punti). Tra i costruttori primeggia Kawasaki con 271 punti, davanti a Yamaha (222 punti) e KTM (88,5 punti).

1/29
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli