di Matteo Solinghi - 30 settembre 2015

Enduro 2015: eletti i nuovi Campioni Italiani Under23/Senior

L’ultimo round di Sant’Angelo in Vado (PU) ha decretato i migliori piloti azzurri di ogni categoria dell'Enduro Italiano Under23/Senior. Pavoni, Crippa, Cerutti, Bruschi, Traversi, Nicoletti, Ciucci, Marcotulli, Castellana, Marrocco e Verona: sono loro i vincitori. Foto e classifiche finali

Campionato a 5 tappe in giro per l’Italia

Si conclude in bellezza il Campionato Italiano Enduro Under23/Senior 2015: numerosi appassionati del settore sono accorsi ad assistere l’ultimo appuntamento stagionale a Sant’Angelo in Vado (PU). È un vero e proprio festival dell’Enduro quello in scena nelle Marche, caratterizzato da manciate di gas in prova speciale prima e da festeggiamenti poi, come conferma la gallery. Il torneo nazionale è iniziato a fine marzo a Ottobiano (PV) (dove si sono svolte le ultime manche degli  Internazionali d’Italia SuperMoto 2015, con l'exploit di Max Biaggi), per proseguire poi a Pietramontecorvino (FG) ad aprile, a San Marcello Pistoiese (PT) a maggio e a Varzi (PV) a luglio. Il quinto appuntamento del 2015 prevede lo svolgimento di due prove speciali da ripetersi tre volte nel corso della giornata. Andiamo a vedere com’è andata (in cima all’articolo, sotto l’immagine d’apertura, trovate le classifiche).

Le giovani promesse della Under

Per quanto riguarda la classifica assoluta di giornata, Riccardo Crippa (Yamaha Gaiardoni Moto) si conferma ai vertici di questo Campionato nonostante il gap tecnico da moto ben più potenti della sua “piccola” ma “cattivissima” 125 2T. Il pilota Yamaha vince il duello contro un ottimo Matteo Cavallo (KTM): i due si scambiano la prima posizione nel corso di tutto il secondo ed il terzo giro. Decisiva l’ultima PS, nella quale Crippa guadagna circa 6” e ribalta la situazione. I distacchi molto ravvicinati (26 piloti in poco meno di 1’) sono sinonimo di un Campionato molto equilibrato e combattuto, con un vivaio di giovani da far invidia a molti Paesi esteri. Nella classe 125 Cadetti arriva la prima vittoria stagionale di Andrea Manarin (Yamaha Miglio Racing) davanti a Lorenzo Macoritto (KTM). Parecchio più staccato, ma comunque a podio, Matteo Pavoni (KTM), uno dei quattro ragazzi italiani che alla Six Days 2015 hanno conquistato la medaglia di bronzo nella categoria Junior. Naturalmente Crippa domina anche la propria classe, la combattutissima E1 2T Under, che vede completare il podio con Michele Marchelli (Husqvarna Osellini Moto) e Jordi Gardiol (KTM Cabutti). La vittoria della E1 4T Under va a Matteo Rossi (Kawasaki KE-Moto), capace di registrare il miglior tempo nella classifica generale in occasione di una PS dell’ultima tappa di Assoluti d’Italia Enduro 2015. “Solamente” 2° Nicolò Bruschi (Honda); molto più staccato Luca Ghislandi (KTM). Cavallo primeggia nella E2 Under davanti a Guido Conforti (Yamaha), che getta al vento le possibilità di vittoria all’ultima PS, e Mattia Ferrari (Husqvarna). Ad Andrea Castellana (Husqvarna Osellini Moto) la vittoria nella E3 Under davanti a Pietro Pini (Beta) e Alberto Rizzini (Sherco).

I migliori Senior a Sant’Angelo in Vado

È semplicemente inarrestabile Mattia Traversi con l’Husqvarna 125 del Team Osellini Moto. Per lui arriva la vittoria di giornata e anche quella di Campionato (dei risultati finali ne parliamo nel prossimo paragrafo). Traversi riesce a contenere uno scatenato Luca Rovelli (Husqvarna) in rimonta nel finale di giornata (solamente 4” il distacco tra i due a fine gara). Jacopo Cerutti (Honda RS Moto, 3° assoluto dietro a Crippa e Cavallo e neo Campione Italiano Motorally) è leader nella E1 4T Senior davanti a Federico Ulissi (KTM) e Andrea Bassi (Suzuki). Roberto Rota (KTM) si aggiudica la E2 Senior su Diego Nicoletti (Beta) e Mauro Fiorgentili (KTM), mentre Andrea Belotti (KTM) vince la E3 Senior battendo Luca Marcotulli (Gas Gas Italia) e Omar Chiatti (Husqvarna). Per quanto riguarda la classe Lady, dedicata alle donne, la vittoria va alla “solita” Cristina Marrocco (Yamaha) davanti a Paola Riverditi (Husqvarna) e Raffaella Cabini (Yamaha). Tra i 50ini Andrea Verona (Beta) ribalta la situazione all’ultima PS ai danni di Claudio Spanu (Suzuki); 3° posto di giornata per Davide Pellizzaro (Beta).

Ecco tutti i vincitori di Campionato

Nella 125 Cadetti la spunta Matteo Pavoni per 8 punti su Andrea Manarin e 9 su Lorenzo Macoritto, anche se quest’ultimo si è dimostrato l’uomo da battere negli ultimi quattro appuntamenti (pesante lo zero nel primo round per assenza). Crippa realizza quasi l’en-plein nella E1 2T Under (Marchelli, 2° classificato, ha vinto solamente a Ottobiano). Terzo posto finale per Mirko Spandre. Nicolò Bruschi vince la E1 4T Under con 94 punti sui 100 disponibili; seguono Matteo Rossi a quota 87 e Luca Ghislandi a 61. Emozioni a non finire nella E2 Under: alla fine la spunta Dawid Ciucci per 1 solo punto su Guido Conforti e Matteo Cavallo. Andrea Castellana non ha quasi avuto avversari in E3 Under: vince per 28 lunghezze su Robert Malanchini e 29 su Pietro Pini. Passando ai Senior, Mattia Traversi si laurea Campione Italiano E1 2T Senior con 90 punti, battendo Luca Rovelli (86 punti). Nella E1 4T Senior Jacopo Cerutti chiude al 1° posto, avendo la meglio su Andrea Bassi e Federico Ulissi. Dominio di Diego Nicoletti in E2 Senior: 2° posto finale in Campionato per Roberto Rota e 3° per Andrea Balboni. Luca Marcotulli regala a Gas Gas FG Distribution il titolo nazionale E3 Senior nell’Enduro, ottenendo come peggior risultato un 2° posto di giornata: seguono Andrea Belotti e Umberto Boffa. Cristina Marrocco, già laureatasi Campionessa Italiana a Varzi (PV), conferma il suo primato in Italia. Ottimo secondo posto per la giovanissima Raissa Terranova, la siciliana che macina migliaia e migliaia di km all’anno per correre in moto. Anna Sappino chiude, per un solo punto, al 3° posto finale. Il principale protagonista della 50 codice è Andrea Verona, che trionfa su Claudio Spanu e Giovanni Bonazzi.

Tutte le classifiche

Le classifiche di giornata sono consultabili e scaricabili cliccando sugli allegati pdf sotto l’immagine d’apertura dell’articolo. Oppure cliccate qui per tutte le classifiche e selezionate il Campioanto e la gara di vostro interesse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA