Europeo Enduro 2015: in Finlandia vince Sagar, bene gli italiani

Il fuoriclasse britannico, su KTM 450, si aggiudica il 3° dei 4 GP della stagione europea 2015. La due giorni scandinava vede in realtà il dominio dell'idolo di casa, Remes (TM), che però è wild card e quindi corre fuori classifica . TTra i protagonisti anche i nostri Mirko Spandre (KTM Farioli) e Nicolas Pellegrinelli (Husqvarna)

Europeo enduro 2015: in finlandia vince sagar, bene gli italiani

Nella località di Jamsa, in Finlandia, è andata in scena la terza delle quattro tappe del Campionato Europeo Enduro 2015. Una gara difficile, selettiva secondo molti piloti. Il terreno tipico dei paesaggi nordici ha messo in difficoltà molti partecipanti, specie all’ultimo passaggio di giornata, quando sassi e radici spuntavano da tutte le parti. La gara del sabato si è sviluppata su un percorso di 3 giri con 3 prove speciali: 2 enduro test, che hanno impegnato i piloti per circa sette minuti, e un cross test, affrontato dai più veloci in 8 minuti. Il percorso è stato ridotto di un giro nella giornata di domenica.

 

Remes non si batte, ma che pellegrinelli!

La vittorie assolute del Day1 e del Day2, quasi scontate, sono andate a Eero Remes (TM Racing), il leader del Mondiale Enduro E1 che per il GP di casa ha fatto una wild card d’eccezione (senza però essere in classifica). La vittoria del GP va dunque a Tom Sagar (KTM), a pari punti con Roni Nikander (KTM). Nonostante ciò gli azzurri non si sono dati per vinti e hanno conquistato vittorie di categoria o mantenuto la leadership in Campionato: è il caso di Nicolas Pellegrinelli (6° assoluto e il migliore dei nostri), che in sella alla sua Husqvarna 125 2T conquista una splendida doppietta nella Junior E1, allungando nella generale su Patrik Markvart (KTM 250 4T), David Abgrall (Yamaha 125 2T), Nicolò Bruschi (Honda 250 4T), quest’ultimo infortunato nel Day2 e Matteo Rossi (KTM 250 4T).

È il caso, anche, di Mirko Spandre (pilota del Team Italia e del Team KTM Farioli), vincitore del Day1 della Junior Under20 e 2° di categoria, ma pur sempre saldamente al comando della generale davanti a Lee Sealey (Husqvarna) e Lorenzo Macoritto (KTM). Bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto per Matteo Pavoni (KTM) e Federico Aresi (KE-Moto): 9 punti per il primo, 14 per il secondo nella combinata tra i due giorni di gara. Nella categoria Senior E1 segnaliamo il 4° posto di Maurizio Micheluz (Husqvarna RigoMoto), che ora vanta 16 punti di vantaggio su Jonathan Rossè (Yamaha 250 4T) e 20 su Benoit Fortunato (Yamaha 250 4T). Avvincente il duello in E2 tra Tom Sagar (KTM 450), Jamie Lewis (KTM 450) e il nostro Diego Nicoletti (Beta 390), che chiudono rispettivamente 1°, 2° e 3°. Ora l’italiano e 2° in Campionato a 32 lunghezze da Sagar. Tra le donne, Cristina Marrocco (Yamaha 125) perde l’opportunità di salire in seconda posizione in Campionato, conquistando solamente 8 punti nel Day2.

 

Le parole di albergoni, presente in finlandia a supporto dei giovani

“I nostri giovani piloti hanno avuto il loro primo approccio con un percorso molto selettivo. La gara non è stata facile per alcuni di loro, non abituati a percorsi di questo tipo, ma nel complesso devo dire che sono andati bene. Chiaramente c’è ancora molto da fare, ma le basi su cui lavorare ci sono tutte. Continuando così questi ragazzi avranno un futuro”.

 

Tutte le classifiche

Le classifiche di giornata, assolute, di classe e di Campionato le trovate tutte a questo indirizzo.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA