A Savigno (BO) il primo trofeo di Motoball

Moto e calcio non vanno d'accordo, si sa, anche se il tifo malsano sta facendo capolino anche alle gare in pista (fischi, insulti, ecc.). Ma a volte i due mondi possono unirsi, come nel Motoball! Domenica 18 settembre si disputerà a Savigno (BO) una partita di questo sport semplice quanto bizzarro: in campo due squadre francesi, con contorno di moto d'epoca. Tutti i dettagli 

Il calcio in moto

Quando un gruppo di motociclisti vuole a tutti i costi giocare a calcio, ma non ha intenzione di abbandonare le moto, ecco che nasce uno sport improbabile quanto di successo. Si sviluppa prevalentemente in Francia fin dagli anni ’30 per poi diventare una disciplina forte nei paesi dell’est Europa, Russia in testa.
Le regole sono semplici: cinque giocatori per ogni squadra, otto moto in campo (il portiere ha solo il casco), una mega palla e un campo “regolamentare” da calcio (circa 100x70 metri).

Il moto club Cesarino Bartolini di Savigno (BO), storico organizzatore della Cavalcata Valli del Samoggia, ha organizzato per domenica 18 settembre un trofeo Motoball che vede impegnate due squadre francesi in rappresentanza di due importanti aziende emiliane. Il tutto si svolgerà a partire dalle ore 15, quando le squadre si dirigeranno verso il parco La Casellina, a Savigno, preceduti da moto d’epoca. A seguire ci sarà la premiazione nella piazza del paese. 
Un’occasione per scoprire qualcosa di quasi sconosciuto in Italia e lasciarsi coinvolgere negli 80 minuti della partita. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA