15 November 2013

Cagliari: cosa blocca le moto?

Per l’appuntamento con l’attualità, questa settimana andiamo in Sardegna, dove un sembra che esista un vero problema irrisolvibile, in grado di costringere le autorità a bloccare il transito alle due ruote

Cagliari: cosa blocca le moto?

Situazione paradossale a Cagliari: in alcune importanti vie del centro gli alberi lungo le strade producono bacche, che con l’autunno cadono sull’asfalto. Schiacciate dai veicoli in transito, rilasciano una sostanza oleosa molto scivolosa. Per porre rimedio a questo inconveniente stagionale, ci ha segnalato il lettore Michele Pilia, l’amministrazione del capoluogo sardo ha pensato bene di imporre il divieto di transito alle moto e il limite di 10 km/h per tutti gli altri veicoli (qui il testo dell'ordinanza). Prescrizioni che, come ci ha fatto sapere un altro lettore locale, vengono poi fatte rispettare solamente nei periodi di maggior caduta di bacche, come nelle foto che vedete nella gallery, dove le strade sono addirittura transennate. Ma le ordinanze che vietano il transito alle moto sono reali eccome, tanto che oltre alla multa, il rischio vero è rappresentato dalle conseguenze di un eventuale incidente: la compagnia assicurativa, forte del divieto, potrebbe rifiutare il risarcimento. Onestamente quasi increduli, ci siamo rivolti al Comune di Cagliari, che ci ha risposto che effettivamente “il problema è noto da tempo, ma non è di facile soluzione. La Protezione Civile ha chiuso tratti di strada al traffico veicolare e pedonale. (…) Il Comune indirà a breve una conferenza tra i servizi interessati al fine di trovare soluzioni per il contenimento dalla caduta delle bacche o per intervenire definitivamente sulle cause ipotizzando, nel medio-lungo termine, anche un eventuale piano di sostituzione delle alberature”.

 

NON È UNA BARZELLETTA, È LA REALTÀ

Strade chiuse persino al traffico pedonale dalla Protezione Civile a causa delle bacche? Sembra la parodia di un horror movie di serie B! Bacche che costringono a indire una conferenza dei servizi (a breve, magari quando madre natura avrà già risolto –temporaneamente - il problema), come quelle che si fanno in occasione della costruzione di una nuova autostrada o di una linea di metrò? Ma come è possibile che lungo delle strade urbane vengano piantati e lasciati crescere degli alberi dai frutti così pericolosi? Non si può dire che l’amministrazione del capoluogo sardo ne esca a testa alta.

 

NEPPURE LE BICICLETTE!

L’ordinanza 1115 del Comune di Cagliari vieta – senza prevedere date di termine – la circolazione a moto, ciclomotori e persino biciclette, imponendo il limite di 10 km/h per tutti gli altri veicoli. In molti casi questa ordinanza era già stata applicata in passato per un problema analogo e mai ritirata, come in Viale Trieste, dove il divieto esisteva già nel 2010. Intanto i cagliaritani continuano a segnalare sui social network che la situazione non è cambiata: le bacche restano, i divieti pure. Nessuno pulisce e, oltre ai disagi persistenti, ora si è aggiunta anche la puzza…

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA