di Beppe Cucco
- 15 March 2020

Bullit Bluroc 250, una piccola V2 in stile rétro

Cerchi a raggi verniciati neri, parafanghi corti, fari tondi, sella piatta e motore V2 di 250 cc raffreddato ad aria. Si presenta cosi la nuova Bullit Bluroc 250

1/6

Bullit Bluroc 250

Sulla scia della Hero 50, e al fianco della Bluroc 125, arriva ora la Bluroc 250. Si tratta di una moto dal gusto rétro spinta da un motore V2 di 250 cc, che rappresenta la cubatura massima disponibile nella gamma moto dell’azienda belga Bullit Motorcycle

Il telaio è un classico tubolare d'acciaio con forcellone posteriore a sbalzo. Racchiuso al suo interno un V2 di 250 cc raffreddato ad aria, con cambio a cinque marce. Il bicilindrico quattro tempi, prodotto dall’azienda cinese Lifan, respira attraverso un sistema di scarico in acciaio inossidabile di tipo 2 in 1, con terminale conico. Così configurato il propulsore è in grado di erogare una potenza massima di… 16,7 CV. La nuova Bluroc 250 pesa 151 kg e dovrebbe essere in grado di raggiungere i 125 km/h di velocità massima.

1/6

Bullit Bluroc 250

L'aspetto retrò della Bluroc 250 è sottolineato dai cerchi a raggi verniciati neri, dai parafanghi corti, dai fari ondi con l’anteriore dotato di griglia di protezione, dalla sella piatta e dal serbatoio a goccia, nonché dalle tabelle laterali che riportano il nome della moto. Troviamo poi monoammortizzatore posteriore, forcella tradizionale con soffietti sugli steli e numerosi dettagli in nero opaco. A frenare la moto dischi singoli a margherita su entrambe le ruote.

La nuova Bluroc 250 cc va ad allargare la gamma Bullit Motorcycles, che finora offriva solamente moto da 50 e 125 cc. Due i colori disponibili, verde o grigio, ma ancora non si conosce il prezzo che la moto avrà in Italia. Prezzo che, stando alle quotazioni nel resto d’Europa, dovrebbe aggirarsi intorno ai 4.000 euro.

1/6

Bullit Bluroc 250

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli