Brembo inaugura il nuovo stabilimento indiano e lancia il marchio “BRECO”

Brembo ha avviato gli impianti nel nuovo stabilimento indiano sito a Pune (circa 160 km a sud di Mumbai, distretto industriale indiano dei trasporti), in cui saranno prodotti sistemi frenanti per motocicli e scooter. Il Gruppo ha anche annunciato il lancio del marchio “BRECO”, che sarà attivo nei Paesi emergenti BRIC (Brasile, Russia, India, Cina) e del sud-est asiatico.

Brembo inaugura il nuovo stabilimento indiano e lancia il marchio “breco”



Pune (INDIA) 20 gennaio 2009
– Brembo ha avviato gli impianti nel nuovo stabilimento indiano sito a Pune (circa 160 km a sud di Mumbai, distretto industriale indiano dei trasporti), in cui saranno prodotti sistemi frenanti per motocicli e scooter. Il Gruppo, durante l’inaugurazione ha anche annunciato il lancio del marchioBRECO”, che sarà attivo nei Paesi emergenti BRIC (Brasile, Russia, India, Cina) e del sud-est asiatico. Le strutture dalla nuova fabbrica servono a potenziare l’attività che l’azienda bergamasca aveva già avviato in India con la Joint-Venture KBX costituita con Bosh, nel 2006, e di cui Brembo ha rilevato la totalità delle azioni, a ottobre 2008. La società KBX, che attualmente è la filiale indiana della Brembo, cambierà il proprio nome in Brembo Brake India e continuerà la produzione dei sistemi frenanti a disco per scooter e motociclette tra 125 e 250 cc, venduti in India. Il mercato a cui sono destinati i prodotti Brembo, nel 2008, è cresciuto del 14 % rispetto all’anno precedente e le previsioni annunciano un ulteriore incremento per il 2009.

La fabbrica di Pune occupa una superficie 5mila metri quadrati ed è posizionata su un terreno di 15mila. All’interno lavorano 220 dipendenti. La quota di mercato della filiale indiana del Gruppo Brembo è di oltre il 50% del venduto nazionale. Il successo della società di Alberto Bombassei è determinato anche dalla fornitura di sistemi frenanti ai più importanti Costruttori moto nazionali ed internazionali, quali: Bajaj, Hero Honda, Honda Motors, Yamaha, Suzuki, Royal Henfield, che producono principalmente veicoli da 50 cc fino a 350 cc.

Grazie alla crescita del Gruppo, Bombassei ha potuto anche lanciare BRECO”, acronimo di “Brembo Company”, un marchio con cui saranno identificati i sistemi frenanti per scooter e motociclette di piccola e media cilindrata (fino a 250 cc) destinati ai mercati dei Paesi BRIC e di altre nazioni del Sud-est asiatico (ASEAN). Le previsioni per la chiusura del bilancio KBX, relativo all’anno fiscale 2008, stimano un fatturato di circa 1.050 milioni di Rupie (17 milioni di Euro). KBX non ha debiti finanziari.

Brembo, dal 2007, in India ha anche un centro di design a supporto delle proprie attività di Ricerca e Sviluppo. Affianco ad esso sarà attivata una nuova unità operativa che si occuperà degli acquisti per tutte le aziende del Gruppo. Brembo negli ultimi tre anni ha investito complessivamente più di un miliardo di Rupie (oltre 17 milioni di Euro) sul mercato dell’India. Paolo Magri, direttore mondo della divisione Moto, è stato nominato responsabile della filiale indiana.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA