Bollo moto storiche: ecco chi non pagherà nulla in Lombardia

La Regione Lombardia ha stabilito che tutte le moto (e le auto) con più di 20 anni di età in possesso del Certificato di Rilevanza Storica sono esentate dal pagamento del bollo. I veicoli senza certificato pagano tariffa piena fino ai 30 anni, dopodiché una tassa di circolazione agevolata. Tutti i dettagli

Bollo moto storiche: ecco chi non pagherà nulla in lombardia

Dopo che il Senato, approvando la Legge di Stabilità, ha cancellato il bollo a tariffa agevolata per le moto (e le auto) con un’età compresa tra i 20 e i 30 anni, le singole regioni d’Italia hanno intrapreso strade diverse tra loro: alcune hanno deciso di mantenere la tariffa scontata, altre di far pagare tariffa piena fino ai trent’anni, altre ancora di non far pagare nulla, insomma… un vero e proprio dilemma per i contribuenti che, proprio in questi giorni, sono alle prese con il pagamento del bollo. In questo articolo trovate la situazione nelle varie regioni, ma le cose possono cambiare, come sta succedendo in Lombardia.

 

Buone notizie per i lombardi

La Regione Lombardia è stata una delle prime regioni d’Italia a comunicare che avrebbe mantenuto il bollo a tariffa agevolata per le moto ultraventennali, ma ora arriva una notizia migliore per tutti i lombardi possessori di veicoli di interesse storico con più di 20 anni d’età. I colleghi di Automobilismo d’epoca ci segnalano che la Regione Lombardia ha stabilito che tutti i veicoli con più di venti anni, in possesso del Certificato di Rilevanza Storica, sono esentati dal pagamento del bollo. Situazione diversa per i veicoli che non sono in possesso di tale certificato; questi pagheranno tariffa piena fino ai 30 anni, dopodiché una tassa di circolazione agevolata (20 euro le moto e 30 euro le auto). Crediamo che chi è possessore di moto "veramente" di interesse storico possa essere contento di come sono state definite le cose, mentre per chi volesse sfruttare la definizione di veicolo... "epocale" solo per risparmiare sul bollo la situazione si fa meno facile. Certo, probabilmente l'obbligo di iscriversi solo a "determinati" registri per ottenere la certificazione forse farà storcere il naso a chi non ama gli enti troppo istituzionali, ma del resto questa nuova gestione dovrebbe ottenere anche l'effetto di diminuire gli abusi.

Qui sotto trovate uno schema riassuntivo di ciò che ha deciso la Regione Lombardia; nel file in allegato le nuove regole e le tariffe per il pagamento del bollo. Staremo a vedere se altre regioni seguiranno l’esempio della Lombardia! 

 

Bollo moto storiche, regione lombardia, 2015

  • I veicoli ultraventennali e ultratrentennali in possesso del Certificato di Rilevanza Storica (o di equipollenti certificazioni precedenti al marzo 2010) SONO ESENTI DA OGNI TASSAZIONE
  • I veicoli con un'età compresa tra i 20 e i 30 anni NON in possesso del Certificato di Rilevanza Storica DEVONO PAGARE LA TASSA DI POSSESSO, secondo il calcolo in funzione dei cavalli fiscali e del grado di inquinamento
  • I veicoli ultratrentennali non in possesso di certificati di storicità DEVONO PAGARE UNA TASSA DI CIRCOLAZIONE (se circolano su pubblica strada) di 20 euro per le moto, 30 euro per le auto.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA