19 January 2010

BMW sceglie Ayrton Badovini e Daniele Beretta come piloti ufficiali per il Mondiale Superstock

Ayrton Badovini (23 anni) e Daniele Beretta (20 anni) saranno i portacolori del Team BMW Motorrad Italia nella Classe Superstock 1000 del Mondiale Superbike 2010.

Bmw sceglie ayrton badovini e daniele beretta come piloti ufficiali per il mondiale superstock


Milano 18 gennaio 2010 - Ayrton Badovini (23 anni) e Daniele Beretta (20 anni) saranno i portacolori del Team BMW Motorrad Italia nella Classe Superstock 1000 del Mondiale Superbike di quest’anno. I due nuovi piloti ufficiali di Monaco testeranno per la prima volta la BMW S 1000 RR sul circuito di Cartagena, in Spagna, dal 22 al 24 gennaio. Più tardi, il 27 e 28 gennaio, saranno ancora in Spagna, a Valencia, dove faranno altre prove insieme con la scuderia BMW Superbike.

Il responsabile del progetto Superstock sarà Andrea Buzzoni, che è il direttore di BMW Motorrad Italia. Ha detto Buzzoni: “Il team sta lavorando per essere pronto a lottare nella Superstock. Con Serafino Foti – team manager della scuderia n.d.r. - abbiamo creato una squadra esperta e capace di affrontare una sfida nuova ed eccitante con la BMW S 1000 RR. Ayrton e Daniele sono due ottimi e motivati piloti che, insieme con lo staff della scuderia, sono sicuro sapranno interpretare al meglio l’esordio di BMW Motorrad Italia nelle competizioni. Si apre per noi una stagione sportiva che vivremo con grande intensità e passione”.

Foti è entusiasta e ha commentato: “Conosco i piloti molto bene e sono sicuro delle loro potenzialità. È, in ogni caso, l’anno di esordio di una moto nuova che dobbiamo imparare a conoscere e sviluppare, per cui sarà necessario impegnarsi sin dai primi test precampionato, alla ricerca di prestazioni e affiatamento, sia nel team, sia con la moto”.

Badovini ha cominciato a correre con le minimoto, poi ha debuttato nei trofei monomarca dedicati alle moto a due tempi ed è passato alle quattro tempi nel 2002, quando ha partecipato al trofeo Monomarca Ducati 748. Nel 2003 è diventato un pilota del campionato iridato della Campionato Superstock 1000, dove ha corso sino al 2007, anno in cui è riuscito a vincere per la prima volta una gara della STK, a Magny-Cours, in sella alla MV Agusta del Team Gimotor Sports. Nel 2008 è stato ingaggiato dalla scuderia PSG-1, per correre nel Mondiale Superbike con la Kawasaki. La fortuna, ancora una volta dopo la difficile esperienza del 2007 in STK, non ha assistito Badovini: nel 2009, la PSG-1 si è dovuta ritirare dal campionato iridato delle derivate di serie. Ayrton ha ripiegato correndo con una Yamaha R1 per conto del team X-One nel Mondiale Endurance, dove il suo miglior piazzamento è stato il 2° posto assoluto nella 8 ore di Oschersleben, in Germania.

Daniele Beretta ha già corso nella STK1000 nel team di Serafino Foti. Anche Beretta ha iniziato la sua carriera sulle minimoto, poi ha corso in serie minori, sino ad arrivare, nel 2007, al Campionato Europeo Superstock 600, dove è arrivato nono e l’anno successivo sesto. Nel 2009, con la squadra di Foti, ha ripetuto la prestazione dell’anno precedente ed è arrivato, ancora una volta, sesto.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA