- 04 October 2016

BMW rinnova i modelli della famiglia “S”, ora Euro 4

BMW S 1000 RR, S 1000 R e S 1000 XR 2017: info, foto e scheda tecnica dei nuovi modelli della Casa bavarese. I motori quattro cilindri in linea sono ora Euro 4 e, per la naked e la crossover, arrivano 5 CV in più. Nuove livree per tutte la gamma

SI RINNOVA LA FAMIGLIA DEI 4 CILINDRI IN LINEA

Oltre alle nuove R nineT Pure e Racer e alla rivista K 1600 GT, BMW porta a Intermot le versioni rinnovate della famiglia “S”, composta dalla sportiva S 1000 RR, dalla naked S 1000 R e dalla globetrotter S 1000 XR. Per tutti e tre i nuovi modelli della gamma arrivano aggiornamenti al propulsore, per farlo rientrare nelle nuove norme Euro 4 e, nel caso della naked e della globetrotter, donare qualche CV in più alla moto. Come anticipato dalle foto spia, per la streetfighter arriva inoltre un telaio con una nuova sezione posteriore, più leggera, e un design rivisitato, con carene assottigliate e linee più tese. S 1000 RR, S 1000 R e S 1000 XR possono puntare ora su nuove livree, con grafiche più moderne. 

Qui sotto trovate le descrizioni dei nuovi modelli e le schede tecniche; per le foto vi rimandiamo alle gallery, cliccate sul nome delle moto qui sotto per vedere le rispettive immagini: 

BMW S 1000 RR 2017: MOTORE Ed ELETTRONICA

Sulla S 1000 RR il quattro cilindri in linea da 999 cc è stato rivisitato, così da soddisfare le disposizioni della classe antinquinamento Euro 4. La potenza di picco è rimasta invariata a 199 CV a 13.500 g/min e la coppia massima di 113 Nm viene raggiunta a 10.500 g/min. La nuova RR è dotata di serie delle tre modalità di guida “Rain”,“Sport” e “Race” e del Race-ABS semi integrale. Le novità nell’equipaggiamento di serie sono il controllo della trazione DTC (Dynamic Traction Contro) con sensore della posizione inclinata e regolazione di precisione in +/- sette livelli che garantisce la massima performance e sicurezza nelle accelerazioni. Analogamente al passato, l’optional “Modalità di guida Pro” della nuova RR offre al guidatore le due modalità di guida supplementari “Slick” e “User”, inoltre il Launch Control che supporta attivamente il pilota nelle partenze da corsa. Il Pit-Lane-Limiter configurabile consente di rispettare la velocità massima nella corsia dei box. Un componente nuovo dell’optional “Modalità di guida Pro” è ABS Pro (disponibile nelle modalità Rain, Sport e Race), in grado di evitare il bloccaggio delle ruote anche quando il freno viene attivato velocemente, riducendo le variazioni improvvise di forza di sterzo, soprattutto nelle frenate di emergenza, e così il rischio di sollevamento della motocicletta. 

BMW S 1000 RR 2017: DESIGN E LIVREE

La nuova S 1000 RR sarà configurata come moto monoposto, con cover per la sella del passeggero. La RR può essere ordinata anche con l’optional gratuito pacchetto passeggero che comprende la sella per il passeggero e le pedane per il passeggero. La RR è sempre disponibile nelle livree rossa/bianca/nera e bianca/blu, ma le due colorazioni presentano una diversa grafica e sono ora completate da una linea rossa sui cerchioni. Nuovo invece è l’abbinamento cromatico grigio/nero, che conferisce alla RR un’immagine più elegante.

BMW S 1000 R 2017: MOTORE E OPTIONAL

Nella nuova S 1000 R è il motore quattro cilindri in linea da 999 cc è stato rivisto e, nonostante l’introduzione di tutti gli aggiornamenti per essere conforme alla norna Euro 4, cresce di potenza, fino a raggiungere un picco di 165 CV a 11.000 g/min (il “vecchio” modello ne offriva 160 CV a 11.000 g/min). Scende invece il pèeso, che è inferiore di 2 kg (in passato peso a vuoto era di 207 kg, ora 205 kg). Nell’ambito della rivisitazione del propulsore sono stati ottimizzati anche il suono dell’aspirazione e del terminale di scarico. In combinazione con il terminale di scarico di serie in titanio HP, la nuova S 1000 R produce un sound più aggressivo, rispettando allo stesso tempo la norma di omologazione ECE R41-04.

La nuova S 1000 R comprende già nella versione di serie due modalità di guida e ASC (Automatic Stability Control): “Rain” e “Road”, che permettono di adattare la moto alle condizioni del fondo stradale. Il Controllo dinamico della stabilità DTC (Dynamic Traction Control) è sempre ordinabile come optional. Il sistema DTC dispone anche del sensore di posizione inclinata, lo stesso della RR.

Una novità offerta dall’optional “Modalità di guida Pro”, che comprende le due ulteriori modalità di guida “Dynamic” e “User”, è l’ABS Pro che funziona in dipendenza della posizione inclinata della moto. Il pacchetto “Modalità di guida Pro” viene completato dal Launch Control, che supporta attivamente il pilota nelle partenze, e dal Pit-Lane-Limiter programmabile, che aiuta a rispettare i limiti di velocità nella corsia dei box. Sempre come optional troviamo il cambio elettro assistito HP Pro, per salire e scendere di marcia senza usare la frizione. Infine, già nella sua versione di serie la nuova S 1000 R può essere configurata con il “cambio rovesciato”, con la prima in alto e i rapporti dalla seconda alla sesta in basso, grazie a una sede supplementare vicino alla leva del cambio per la tiranteria che consente di eseguire la modifica in tempi brevi. 

Qui sotto la nostra video presentazione da Intermot. 

BMW S 1000 R 2017: TELAIO E STRUMENTAZIONE

Il componente principale della ciclistica della nuova S 1000 R resta sempre il telaio a doppia trave in alluminio, eseguito come costruzione saldata di quattro componenti in getto e integrata nel quattro cilindri in linea come elemento portante. Nella nuova S 1000 R il telaio è stato però dotato di una sezione posteriore nuova, più leggera. Nell’ambito della rivisitazione, l’intera architettura è stata ottimizzata a livello di rigidità e flessibilità; Inoltre, sono state ridisegnate le pedane del guidatore, incluse le leve del freno e del cambio. Per un‘ulteriore ottimizzazione della moto, BMW propone come optional i cerchi fucinati HP, che rispetto alle ruote di serie offrono una riduzione del peso di 2,4 kg.
A favore del comfort di marcia la nuova S 1000 R è equipaggiata con un manubrio a isolamento vibrazionale, che previene in modo efficace la trasmissione di vibrazioni alle sue estremità. A questo scopo è stata ridisegnata anche la piastra di sterzo superiore.

Come in passato, la strumentazione è composta da un display a cristalli liquidi combinato con un contagiri analogico, che visualizza numerose informazioni, dall’indicazione della marcia inserita fino alla modalità di guida e alla registrazione dei lap-time. Inoltre è stato ottimizzato anche l’angolo d’inclinazione della strumentazione, con l’obiettivo di migliorarne la leggibilità, in particolare delle righe superiori dello schermo a cristalli liquidi. Infine una spia MIL (Malfunction Indicator Light) supplementare segnala eventuali malfunzionamenti (imposto dalla norma Euro 4) e il display è stato completato con l’indicazione della temperatura esterna.

BMW S 1000 R 2017: DESIGN E LIVREE

Nella parte frontale della moto dominano ancora i proiettori asimmetrici con la grossa presa d’aria centrale, ma il look sportivo è stato impreziosito da nuove linee più tese, soprattutto nella sezione frontale e nella carenatura laterale. Inoltre, è stato ridisegnata anche la sella del passeggero. La nuova S 1000 R è disponibile in tre livree: rossa/nera, bianca/blu o grigia/nera, che si distinguono dalle versioni precedenti per una differente disposizione grafica. 

BMW S 1000 XR 2017

Come sulla naked, anche il propulsore della nuova S 1000 XR gode di alcune modifiche che lo rendono omologato Euro 4 e portano la potenza massima da 160 a 165 CV. Sulla nuova S 1000 R troviamo poi degli elementi isolanti più leggeri sul manubrio, installati per smorzare con più efficacia le vibrazioni. Il peso totale ammesso è salito poi di 10 chilogrammi (da 434 a 444 chilogrammi), così da permettere al pilota di caricare qualche piccolo bagaglio in più. Oltre alle varianti cromatiche già conosciute (rossa, bianca e grigia/bianca), la nuova S 1000 XR può essere ordinata anche nella vernice blu metallizzato opaco.

SCHEDA TECNICA BMW S 1000 RR, S 1000 R E S 1000 XR 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ultimi articoli