di Beppe Cucco - 02 novembre 2019

BMW richiama oltre 20.000 K 1600

La Casa di Monaco ha avviato una campagna di richiamo che interessa oltre 20.000 moto in tutto il Mondo. I modelli coinvolti sono quelli della famiglia K 1600 (G, GTL, B e Grand America) prodotti nell’arco di 3 anni

1/14 BMW K 1600 GT 2017: il tester di Motociclismo al lancio stampa ad Almeria (Spagna).

BMW ha avviato un’importante campagna di richiamo che interessa oltre 20.000 moto della famiglia K 1600. I modelli coinvolti sono tutti quelli equipaggiati con il propulsore a sei cilindri di 1.649 cc prodotti tra settembre 2016 e settembre 2019. Rientrano nel richiamo dunque la K 1600 GT (codice modello 0F01 / 0F11), la K 1600 GTL (0F02 / 0F12), K 1600 B (0F51 / 0F53) e K 1600 Grand America (0F51 / 0F53). Tutti modelli equipaggiati con cambio a sei rapporti, con retromarcia.

E sono proprio gli ingranaggi del cambio il motivo del richiamo. Nello specifico, in alcuni casi gli ingranaggi del cambio potrebbero non funzionare correttamente e arrivare ad innestare due rapporti contemporaneamente. Questo potrebbe portare alla rottura delle ruote dentate a al bloccaggio della ruota posteriore.

1/22

Fino al 2016 la scatola del cambio per i modelli K 1600 veniva prodotta in Germania, ma da quell’anno BMW ha cambiato fornitore e proprio un componente di questa nuova fornitura potrebbe essere la causa del problema.

BMW informerà i proprietari delle moto interessate dalla campagna di richiamo, che dovranno portare la loro due ruote in officina per risolvere il problema.

1/22 La nuova K 1600 Grand America è equipaggiata con l’ultima versione del propulsore BMW 6 cilindri in linea da 1649 cc, Euro 4, in grado di erogare 160 CV a 7.75° giri/min e una coppia massima di 175 Nm a 5.250 giri/min
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli