12 November 2016

In Senegal con Hubert Auriol e la R nineT Urban G/S: il video

BMW R nineT Urban G/S 2017: foto, tecnica e prezzo della "heritage" bavarese in versione offroad. Il nuovo modello mantiene il motore boxer da 1.170 cc, ma il suo look ricorda la R 80 G/S del 1980. Ecco il video della Urban G/S guidata a Parigi e a Dakar in compagnia del mitico ​Hubert Auriol

ISPIRATA AL PASSATO

Nel video che qui sopra, avete visto Joy Lewis (pilota di moto vintage e grande appassionata di modelli heritage, come abbiamo scoperto parlando di BMW R nineT Scrambler e Racer) guidare la Urban G/S a Parigi, un luogo iconico per chi è impallinato coi rally anni '80. E a parigi incontra Hubert Auriol, che le racconta la storia di quel periodo mitico. Ma Parigi è solo uno dei due nomi... importanti. L'Altro è Dakar. Ed ecco che i due si spostano in Senegal, per percorrere le stesse strade che hanno visto i pionieri del rally più famoso e duro del Mondo darsi battaglia a gas aperto. Nel 1981 e 1983 a vincere fu proprio Auriol, in sella alla BMW R 80 G/S, la moto a cui la nuova R nineT Urban G/S si ispira, nel look e nello spirito.

La novità 2017, presentata a Eicma 2016, sta per arrivare nei concessionari, mancano infatti pochi giorni alla presentazione stampa: state connessi, tra pochi giorni vi diremo tutto. Intanto ripassate le caratteristiche della moto, guardate l'altro video ufficiale e le foto, addentratevi nelle sue particolarità tecniche, estetiche e filosofiche.

ARRIVA UNA NUOVA VERSIONE

Dopo averci mostrato ad Intermot le nuove R nineT Pure e Racer, ecco che ora, in occasione di Eicma 2016, BMW presenta una nuova versione della propria roadster: arriva la Urban G/S (qui le foto), che riprende chiaramente le linee del Concept Lac Rose. La nuova R nineT Urban G/S si presenta con uno stile differente dalle sorelle, ma sempre d’ispirazione classica, e porta con sé l’acronimo GS (ma con lo slash, come in origine), sinonimo di libertà e di avventura sia su asfalto che offroad. La R nineT Urban G/S riprende il DNA della primissima BMW R 80 G/S del 1980 e lo trasmette ai nostri tempi attraverso la tecnica moderna in una moto equipaggiata con motore Boxer. Il motore è infatti il bicilindrico Boxer con raffreddamento aria/olio da 1.170 cc di cilindrata e 110 CV di potenza, con un cambio a sei rapporti; Euro 4. La linea classica si riflette anche nell’impianto di scarico in acciaio inossidabile con terminale di scarico montato a sinistra. Il telaio è il risultato di tre componenti: telaio principale anteriore, telaio principale posteriore con sezione finale integrata e telaietto del passeggero. La sospensione anteriore è una tradizionale forcella telescopica, mentre per la sospensione posteriore è stato scelto il BMW Paralever in combinazione con un ammortizzatore centrale. La R nineT Urban G/S è equipaggiata di serie con cerchi a raggi incrociati, con ruota anteriore da 19 pollici e posteriore da 17 pollici.

Qui sotto trovate un approfondimento sulla nuova BMW R nineT Urban G/S, in fondo all’articolo la lista degli optional disponibili e la scheda tecnica.
1/46 BMW R nineT Urban G/S 2017

immortale BOXER

Nella BMW R nineT Urban G/S è stato montato il motore Boxer a raffreddamento aria/olio dall’alesaggio di 101 mm, la corsa di 73 mm e una cilindrata di 1.170 cc. La sua potenza di picco è 110 CV a 7.750 g/min, la coppia massima di 116 Nm a 6.000 g/min, il regime massimo è di 8.500 g/min. Euro 4. Il motore è dotato di una nuova mappatura, di filtro ai carboni attivi per lo sfiato del serbatoio e d’impianto di scarico con catalizzatore modificato, dalla sezione più grande. Il comando delle quattro valvole avviene attraverso due alberi a camme in testa per cilindro (DOHC) azionati a catena. L’alzata è gestita da bilancieri a rulli e il recupero del gioco valvole con delle semisfere calibrate. La trasmissione avviene attraverso il cambio a sei rapporti e la trasmissione cardanica alla ruota posteriore.
L’impianto di scarico è in acciaio inossidabile con terminale di scarico spostato a sinistra, e rispetta la norma di prova acustica ECE R41-04 attraverso un motorino passo-passo elettrico e una valvola acustica di apertura e chiusura azionata da cavi. Il catalizzatore dalle dimensioni maggiorate provvede inoltre a una depurazione dei gas di scarico più efficiente.
Vi ricorda qualcosa? Evidente l'ispirazione alla R 80 G/S del 1980

TELAIO E CICLISTICA

La sospensione della ruota anteriore è stata affidata a una tradizionale forcella telescopica da 43 millimetri ed escursione di 125 millimetri, protetta dai soffietti in gomma. Per la sospensione posteriore è stato scelto il monobraccio Paralever, dove il compito di molleggio ed ammortizzazione viene assolto da un ammortizzatore centrale, con molla verniciata in bianco. Il precarico e l’ammortizzazione in fase di estensione sono regolabili. L’escursione è di 140 mm.
La Urban G/S è dotata di cerchi a raggi incrociati. La ruota anteriore da 19 pollici monta un pneumatico dalla misura 120/70 ZR19, mentre il posteriore da 17 pollici calza un pneumatico 170/60 ZR 17. Come optional possono essere ordinati pneumatici fuoristrada tassellati (dotazione di serie: pneumatici stradali).
L’impianto frenante è a doppio disco anteriore da 320 mm, con pinze freno a quattro pistoncini e tubi flessibili in acciaio inossidabile. Sulla ruota posteriore agisce un disco singolo da 265 millimetri con pinza flottante e due pistoncini.
Per un appoggio più sicuro dei peidi del pilota, sono montate pedane a denti grossi.
BMW R nineT Urban G/S a Eicma

DESIGN

Look ispirato alle BMW della Parigi dakar
Il serbatoio e il parafango della ruota anteriore, montato alto, si presentano in bianco lightwhite pastello e la moto è impreziosita da decorazioni sul serbatoio in due tonalità di blu e dalla sella per due in rosso chiaro; il telaio è verniciato in nero. Il parafango anteriore è fissato alla piastra sterzo inferiore, mentre quello posteriore è stato montato leggermente sopra la ruota anteriore e avvitato ai foderi della forcella attraverso uno stabilizzatore. Nella mascherina del proiettore sono stati integrati la strumentazione combinata, composta dal tachimetro circolare analogico, dalle spie luminose e da un display LCD a due righe. Numerosi i componenti in alluminio fucinato, come le piastre di sterzo, la sede dell’ammortizzatore dello sterzo o il blocco dello sterzo in tubo di alluminio dalla forma conica.

La nuova BMW R nineT Urban G/S sarà disponibile a partire dalla primavera 2017 ad un prezzo di 14.400 euro c.i.m.

OPTIONAL BMW

Per la personalizzazione della R nineT Urban G/S è a disposizione il programma di BMW Motorrad. Gli optional vengono forniti direttamente ex fabbrica e sono integrati nel processo produttivo, mentre gli accessori originali BMW Motorrad possono essere montati dal concessionario BMW Motorrad oppure dal cliente stesso.

Optional
  • Automatic Stability Control ASC.
  • Manopole riscaldate.
  • Indicatori di direzione LED.
  • Serbatoio in alluminio spazzolato a mano con cordone di saldatura levigato / a vista.
  • Collettore cromato
  • Impianto antifurto.

​Accessori
  • Coperchio carter filtro dell’aria a destra / sinistra in alluminio spazzolato a mano.
  • Coperchio del radiatore a destra / sinistra in alluminio spazzolato a mano.
  • Serbatoio in alluminio spazzolato a mano con cordone di saldatura levigato / visibile.
  • Paraginocchia per i fianchetti del serbatoio.
  • Schienale imbottito per copertura codino
  • Sella singola rossa o marrone con portapacchi
  • Sella pilota R nineT
  • Sella passeggero comfort con cinghie di appiglio.
  • Sella pilota Custom.
  • Sezione finale manubrio in alluminio
  • Sede strumento combinato cromata opaca.
  • Griglia protettiva proiettore (non per la circolazione su strade pubbliche).
  • Coperchio blocchetto di accensione in grantigrau.
  • Terminale di scarico sportivo HP.
  • Terminale di scarico R nineT.
  • Collettore cromato.
  • Coperchio testata cilindri 2V Style.
  • Coperchio testata cilindri nero, argento o cromato.
  • Protezione coperchio testata cilindri in alluminio o materia plastica.
  • Staffa paramotore.
  • Paramani.
  • Ammortizzatore sterzo High End (regolabile).
  • Componenti lavorati meccanicamente: pedana (regolabile), pedana passeggero, leva a mano, copertura della cinghia, coperchi testata cilindri, coperchio tappo olio, copertura supporto braccio oscillante, coperchio proiettore, copertura estremità manubrio, copertura differenziale posteriore.
  • Borsa serbatoio e borsa posteriore con elemento di unione.
  • Borse laterali per la sella del passeggero.
  • Impianto antifurto.
  • Emblema Classic.
L'anima offroad della gamma heritage BMW

SCHEDA TECNICA BMW R NINTET URBAN G/S 2017

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA