di Nicolas Patrini - 03 agosto 2019

“R 1250 R già pronta per l'Euro 5. Difficile renderla più leggera”

Perché BMW non ha aggiornato il look della propria roadster? Rispetto al passato, pesa di più: come mai? Abbiamo fatto queste e altre domande ad Andrea Frignani, BMW Italia Communication Coordinator. Ecco cosa ci ha risposto

1/34 BMW R 1250 R 2019
Durante il test della nuova BMW R 1250 R abbiamo parlato con Andrea Frignani (PR and Comm. Coordinator BMW Motorrad Italia) della moto e delle scelte fatte dalla Casa tedesca. Ecco le risposte alle nostre domande.

Perchè, pur a fronte di consistenti novità nei contenuti, il look non è stato aggiornato?
“Abbiamo appena rinnovato tutta la gamma boxer e un grosso step era stato fatto nel 2015 con l’arrivo del motore raffreddato a liquido e l’abbandono del Telelever in favore di una forcella tradizionale. Quattro anni fa era stato quindi stravolto il progetto e per ora non sono in arrivo altre novità”.

Questa nuda condivide il motore con tutte le moto della famiglia “1250”. Perché non differenziarle, magari grazie all’elettronica, dal punto di vista delle prestazioni?
“In realtà la R 1250 RS e la R 1250 R hanno un’elettronica più adatta alla tipologia di moto, così come cambiano nella rapportatura finale. Per intenderci i rapporti della naked sono una via di mezzo tra quelli della R 1250 GS e quelli della R 1250 RT. Questo perché vogliamo soddisfare il cliente con una moto pensata per esprimere le massime performance richieste nel suo segmento”.

Rispetto al passato c’è più potenza e più coppia, ma anche più peso.
“Non è facile renderla più leggera, più che altro perché questa moto è già pronta, oggi, per l’Euro 5. Pensiamo, però, che i kg in più non vadano a discapito della maneggevolezza e rispetto alla R 1200 R non sono tanti da cambiarne il carattere”.

La R 1250 R monta pinze Brembo sia all’avantreno che al retrotreno. Altre “1250”, invece, davanti hanno quelle marchiate BMW. Quali sono i motivi di questa scelta?
“La priorità di BMW è mantenere uno standard di eccellenza; la nostra politica prevede l’utilizzo di più fornitori, tre, ove possibile, in modo da ottenere il massimo da ognuno di loro. Sulle altre boxer ci sono le pinze prodotte dall’americana Hayes, capaci di ottime prestazioni. In più, ci sono delle logiche commerciali che guidano le scelte: su una roadster hanno più appeal le pinze Brembo. Il “Giessista” dà risalto ad altre caratteristiche della moto”.
1/34 BMW R 1250 R 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli