di Beppe Cucco - 24 aprile 2019

BMW R 1250 C Blackshine, prepotente muscle cruiser

Una cruiser total black dalle linee moderne e aggressive, spinta dal boxer a fasatura variabile di 1.254 cc. Non si tratta di un modello ufficiale BMW, ma della visione del designer Oberdan Bezzi
1/6 BMW R 1250 C Blackshine by Oberdan Bezzi
 

Che BMW voglia lanciarsi nel segmento delle grandi cruiser non è più un mistero. Questo ce lo ha confermato anche Timo Resch, Vice President of Sales and Marketing BMW Motorrad, alla presentazione della Birdcage, l’opera d'arte dei customizzatori americani di Revival Cycles spinta dal big boxer di 1.800 cc. In quell’occasione Timo ci ha rivelato che al Concorso di Eleganza di Villa d’Este (24-26 maggio) vedremo un concept realizzato internamente da BMW, equipaggiato proprio con il boxer di 1.800 cc, che anticiperà le linee della moto di serie che vedremo sulle nostre strade nel 2020. Ci siamo quasi dunque…

Anticipando i tempi, il designer Oberdan Bezzi (nome d’arte Obiboi) ha mostrato quella che è la sua visione di una muscle cruiser made in BMW, la R 1250 C "Blackshine". La moto è una trasposizione in chiave moderna della “vecchia” R 1200 C. Per questo progetto non è stato utilizzato, però, il nuovo boxerone di 1.800 cc, ma, come suggerisce il nome, la R 1250 C "Blackshine" sfrutta la base tecnica della R 1250 R: motore bicilindrico boxer a fasatura variabile di 1.254 cc, telaio tubolare a traliccio, forcellone monobraccio e trasmissione ad albero cardanico.

Le linee sono moderne e aggressive, caratterizzate da una livrea total black con i due terminali di scarico dalle forme irregolari posizionati proprio davanti alla ruota posteriore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie news