SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

BMW R 1200 RT e Victory Cross Country: sfida tra i birilli

Un video con due opulente moto della polizia che si producono in spettacolari evoluzioni in un percorso che molti non affronterebbero nemmeno in scooter. Incredibile: vince la più grossa e pesante!

Bmw r 1200 rt e victory cross country: sfida tra i birilli

I video che vi proponiamo appartengono alla serie “gimkana con moto della polizia”. Prove di destrezza e agilità spettacolari, ancor più incredibili se tra i birilli si misurano iper accessoriate motone che stazzano oltre 3 quintali. Chi è abituato a cercare video strani sul web sa già cosa stiamo per mostrare: è pazzesco cosa si possa fare in sella a una moto. Qualsiasi moto. E arriviamo al dunque: evidentemente il fattore chiave (almeno in questo tipo di prove) non è la moto ma il pilota. Ma questo è valido più o meno sempre, ad esempio non è certo colpa della moto la figuraccia che rimedia questo poliziotto messicano.

 

AMERICAN EAGLE

In tema di moto e polizia, da sempre i mezzi delle forze dell’ordine esercitano un certo fascino sugli appassionati (un fascino un po’ perverso, in verità, vista la poca voglia che un po’ tutti abbiamo di averci a che fare…) e capita pure che da moto… in divisa nascano modelli che entrano poi nella storia delle moto “civili”. Dice nulla il nome “California”? Ripassate l’argomento su una delle Guzzi più amate di sempre, nata da una commessa per la polizia americana, sfogliate la gallery dalla V7 Ambassador fino alla Vintage di 1100 cc, poi passate alla possente 1400, in versione Touring e Custom.

 

LE POLIZIOTTE

Le moto dell’Aquila di Mandello non sono però certo le uniche ad essere usate dai corpi di polizia. In USA, ovviamente, va per la maggiore la Harley-Davidson ma, come si dice, paese che vai… Nessuna sorpresa di trovare in Inghilterra la polizia in Triumph o in Giappone agenti in sella a moto delle 4 sorelle. A mettere un po’ tutti d’accordo ci pensa BMW, che troviamo un po’ dappertutto, ma poi ci sono le “outsider”, come l’americana Victory, pure lei entrata… nel business (qui il sito ufficiale e c’è anche la pagina Facebook, ma ecco una gallery di vari modelli).

 

VICTORY COME VITTORIA

Uno degli aspetti più spettacolari del “motociclismo in divisa”, lo dicevamo all’inizio, sono le gymkane organizzate dai vari corpi, dove si vedono le giunoniche moto danzare come farfalle. Bene, la Victory non poteva certo esimersi. Guardate in questo video (di qualche tempo fa) come si muove leggiadra una Cross Country equipaggiata di tutto punto e invano inseguita da una R 1200 RT…

 

 

LA MOTO FA QUELLO CHE SEI CAPACE DI FARLE FARE

Ora che avete visto il video (commentato in maniera pittoresca e alquanto patriottica: “Where’s the Beemer, where’s the Beemer!!!”), non vi affrettate a trarre conclusioni sull’efficacia della BMW. Perché la moto in sé ha tutte le giuste potenzialità. E si torna al concetto iniziale: le moto non fanno nulla da sole. È evidente quanto il pilota della Victory sia più sciolto e a proprio agio, magari è un super esperto di queste prove. Inoltre il percorso è troppo stretto per due moto insieme: cosa accadrebbe con una moto alla volta, contro il cronometro? E magari con la BMW guidata da un “cop” come quello del video qui sotto…

 

 

LE CIVILI

Chiudiamo parlando delle moto dei video in versione “civile”: ecco le novità presentate a EICMA 2013 da Victory e Indian (entrambi i marchi appartengono ai canadesi di Polaris) e la bobber “low cost” Gunner, nata per l’America ma che forse arriva anche da noi. Per la BMW R 1200 RT, invece, ecco il test della nuova versione con motore raffreddato a liquido.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA