a cura della redazione - 03 maggio 2017

“R 1200 RS: mi vergogno del rumore del cambio…”

Un lettore ci scrive lamentandosi della rumorosità del cambio della sua BMW R 1200 RS, cosa ritenuta un problema imbarazzante. Ecco la risposta della Casa bavarese e il nostro commento
  • Salva
  • Condividi
  • 1/35 BMW R 1200 RS 2015: il test di Motociclismo. In sella c'è Nicolò Codognola

    "Se lo avessi saputo non l'avrei comprata!"

    Caro direttore, a febbraio dello scorso anno ho acquistato una BMW R 1200 RS, senza cambio assistito e senza le sospensioni elettroniche. In estate percorro frequentemente la Costiera Amalfitana, dove si usano solo la seconda e terza marcia, raramente la quarta. Purtroppo, soprattutto in scalata, il cambio è molto rumoroso, molto più delle altre quattro BMW da me possedute (K 75, K 1200 RS, R 850 R, R 1150 RT). Pur provando a cambiare a diversi giri, e sgasando in scalata, la “grattata” si sente e spesso con una bella botta. A motore freddo non succede, ma più si scalda peggio è. Le altre marce vanno bene. Ho posto il problema al concessionario Motoshop 2000 di Napoli, e il tecnico dopo aver provato la moto mi ha detto che è normale. Se avessi saputo di questa anomalia non avrei comprato la moto, perché farsi sentire così è vergognoso. Mi meraviglio di BMW che dopo tanti anni che produce questo modello abbia fatto un grande passo indietro. Ho scritto anche a BMW Italia, la quale ha parlato della nuova frizione a dischi multipli in bagno d’olio, ma non mi ha dato spiegazioni sulla durezza del cambio. Anzi, con la frizione in bagno d’olio il cambio dovrebbe essere più progressivo del monodisco. Le prove delle moto andrebbero fatte anche con il parere di chi le compra e le guida. Prima dell'acquisto ho letto diverse prove su strada (non la vostra) e il problema non emergeva.
    Renato Monaco – email

    Risponde BMW

    BMW R 1200 RS 2017

    Se l’ultima moto posseduta dal cliente è stata una R 1150 RT è normale che si senta spiazzato. La R 1150 RT aveva il cambio separato dal motore come tutte le BMW di quel periodo e la frizione a secco, mentre le nuove boxer montano il cambio in blocco con il motore e frizione in bagno d’olio. Ciò significa che per ragioni costruttive, il cambio delle moto nuove è più rumoroso del precedente, ma è anche molto più veloce e preciso negli innesti. Il motore, inoltre, gira a regimi più alti rispetto al precedente 1150, quindi per sua abitudine il cliente sta utilizzando la moto con il motore molto basso di giri, non ai regimi ideali per il nuovo motore. Il cambio quindi non è assolutamente difettoso.

    Il commento di Motociclismo

    La RS da noi provata nella comparativa nelle Marche pubblicata sul numero di giugno 2016 montava il cambio elettronico, quindi sullo specifico modello non possiamo commentare, mentre i cambi delle altre boxer sono effettivamente più rumorosi rispetto alla serie precedente.

    P.S.: cliccate qui per un’altra lettera riguardante la RS provata nelle Marche, mail in cui non si condivide la nostra analisi della BMW R 1200 RS, a partire dall’inquadramento storico della categoria, fino alle impressioni sull’ergonomia di tester e Centro Prove.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA