“BMW: un’anomalia all’ABS mi costa 1.600 euro”

La BMW R 1200 GS è una moto senza problemi? Ad un nostro lettore capita un inconveniente all'ABS che, secondo lui, la Casa dovrebbe risolvere anche fuori garanzia, vista la manutenzione puntuale ed effettuata sempre presso concessionari ufficiali. BMW risponde che…

“Perché continuare ad affidarsi a concessionari ufficiali?”

Caro direttore, vale davvero al pena di spendere i soldi in tagliandi effettuati dai concessionari ufficiali dopo la scadenza della garanzia? La mia risposta è: no! A fine 2014 acquistavo una BMW R 1200 GS usata del 2007 (ndr: qui il nostro test della versione 2017, in fondo alla pagina la gallery), di per sé assolutamente non sfruttata in quanto aveva poco più di 9.000 km. Irrisori per una GS. La moto è sempre stata tagliandata presso i concessionari BMW. Come da documenti  forniti alla concessionaria ufficiale Perego (Lallio, BG) erano evidenti i timbri dei tanto amati dealer bavaresi di tutti i controlli effettuati fino a 9.000 km. Nel giugno 2015 la moto è stata richiamata per un intervento al cardano, intervento che seppur in garanzia rischiava il blocco della ruota posteriore. Era in perfetta efficienza. A febbraio 2016 la moto comincia a presentare un'anomalia all’ABS. Tali casi per i modelli 2006/7/8 sono tantissimi. Quindi è evidente a tutti, tranne che a BMW, la fragilità dell’ABS. Tale dato mal si concilia con le considerazioni del dealer che una mancata sostituzione del liquido freni è stata causa del difetto: se fosse vero, l’imperizia sarebbe da imputarsi agli "ufficiali" essendo sempre stati gli unici a toccare la moto. Se invece non fosse colpa del concessionario, ma un difetto di fabbrica, essendo la moto praticamente inutilizzata, toccherebbe alla BMW intervenire. Perché quindi continuare ad affidarsi a concessionari ufficiali (più cari!) dopo lo scadere della garanzia se comunque la Casa non ripaga in alcun modo?
Dario Buzzi- email 

Garanzia scaduta e in più…

Risponde BMW
Siamo spiacenti per gli inconvenienti da Lei segnalati, tuttavia potrà condividere con noi che la garanzia della sua moto è scaduta da molti anni. Infatti, anche se BMW è sempre disponibile a valutare la partecipazione ai costi di riparazione delle proprie moto, tali interventi non possono prescindere da alcuni elementi fondamentali, quali età e correttezza della manutenzione. Riteniamo inoltre segnalarle che la concessionaria Perego ha rilevato durante la riparazione una manomissione del modulatore dell’ABS, che non si presentava nelle condizioni nel quale viene montato in fabbrica. Questo tipo di operazioni renderebbero nulla la garanzia anche nei due anni di legge.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA