04 April 2018

BMW premiata per un innovativo forcellone in carbonio

Il prototipo di un nuovo forcellone BMW dimostra che la Casa di Monaco è pronta a produrre parti in carbonio, a costi contenuti, per le moto di serie
BMW ha vinto un importante premio nel campo dell'innovazione (JEC Innovation Award 2018 nella categoria Leisure and Sports) grazie al prototipo di un forcellone rinforaziato in fibra di carbonio. Questo nuovo prodotto potrebbe infatti aprire la strada a nuovi componenti per moto di serie prodotti in questo pregiato materiale, ma a costo contenuto.
1/28 BMW HP4 Race 2017: 215 CV, 171 kg, 80.000 euro... La supersportiva BMW più esclusiva di sempre, con telaio e ruote in carbonio, elettronica da GP, sospensioni Öhlins, freni Brembo, scarico Akrapovic... La colorazione, ovviamente, è in stile "BMW HP Motorsport"
Il gruppo BMW già utilizza il carbonio per alcuni componenti di auto e moto, ma questo materiale ha ancora dei costi elevati per via della difficoltà di lavorazione. Lo dimostra ad esempio la HP4 Race, l'esclusivissima supersportiva di Monaco "full carbon" in vendita a 80.000 euro. Ma mentre la HP4 è una moto destinata alle piste, e a pochi e facoltosi clienti, questo nuovo forcellone vuole aprire la strada alla fibra di carbonio sulle moto di serie. Il prototipo di questo nuovo forcellone è infatti realizzato con materiali termoplastici rinforzati con fili di carbonio. Non si tratta quindi dei classici "fogli" di carbonio sovrapposti a cui siamo abituati. Questo significa che il forcellone, o qualsiasi altro componente realizzato con questo materiale, può essere prodotto da un impianto automatizzato ad alta velocità, che può stampare il pezzo destinato alla produzione di serie in pochi minuti, mantenendo così il prezzo contenuto.
Elmar Jäger, project leader BMW, con il nuovo forcellone in carbonio e il premio JEC

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA