BMW CE 04 2022: come va, pregi e difetti

Il nuovo scooter elettrico BMW CE 04 2022 si presenta con un motore a magneti permanenti da 42 CV, linee futuristiche, autonomia superiore ai 100 km e ricarica in meno di due ore (con il sistema di ricarica rapida). L’abbiamo messo alla prova, ecco le prime impressioni di guida, con i pregi e i difetti

1/30

BMW CE 04 2022

1 di 3

CE 04 è il nuovo scooter di BMW spinto da un motore elettrico a magneti permanenti, montato nel telaio tra la batteria e la ruota posteriore, da 31 kW (42 CV) di potenza massima. Il propulsore è alimentato da una batteria di 60,6 Ah (8,9 kWh) che, stando ai dati dichiarati, fornisce un'autonomia di circa 130 km. La batteria agli ioni di litio viene caricata con il dispositivo di ricarica integrato, sia attraverso le normali prese domestiche sia nelle wallbox o nelle stazioni di ricarica pubbliche. Quando la batteria è completamente scarica, il tempo di ricarica è di circa 4 ore e 20 minuti. Attraverso il caricatore rapido disponibile come optional con una potenza fino a 6,9 kW (2,3 kW è il livello standard), il tempo di ricarica si riduce a 1 ora e 40 minuti con batteria completamente scarica. Il telaio principale è un tubolare in acciaio, abbinato ad una forcella telescopica con steli di 35 mm e ad un forcellone monobraccio oscillante. Gli pneumatici sono da 120/70 R15 67H all'anteriore e 160/60 R15 56H al posteriore. Di serie sul nuovo BMW CE 04 troviamo poi schermo a colori TFT da 10,25", gruppi ottici sono full-LED, tre modalità di guida e controllo di trazione. Per tutti i dettagli del nuovo scooter elettrico BMW CE 04 vi rimandiamo, però, al nostro articolo di presentazione del modello.

Ora è arrivato il momento di salire in sella: nelle pagine successive trovate le prime impressioni di guida, con i pregi e i difetti dello scooter, e il prezzo.

1/9

BMW CE 04 2022

Il BMW CE 04 al semaforo scatta come una lepre: spinge talmente forte che è quasi impossibile partire da fermi con l'acceleratore spalancato senza avvertire l'intervento dei sistemi di controllo, chiamati in causa dalla gomma posteriore che pattina (una Pirelli Diablo Scooter). Ma dopo qualche lancio in stile drag race ci si rende conto che il bello di questo motore è ben altro. Prima di tutto è silenzioso.

Poi l'erogazione è fluidissima e si regola in modo perfetto con l'acceleratore. Ci sono 4 modalità di guida, ma la più gustosa è la Dynamic (però è optional), che alla massima prestazione associa il potente freno motore. Con questa, semplicemente dosando l'acceleratore si guida in modo sportivo (per quello che può offrire uno scooter), accelerando forte e rallentando in modo efficace anche senza toccare i freni; l'effetto della coppia inversa, cioè della "frenata elettronica", si regola in modo molto preciso modulando l'acceleratore. Questo tipo di guida si usa comodamente in città e anche sul misto, dove si correggono le traiettorie semplicemente usando l'acceleratore. È un nuovo modo di guidare che ci offre l'elettrico, non è una novità, ma è sempre particolarmente gustoso.

Grazie al baricentro basso le manovre non costituiscono alcun problema ed è facile maneggiare i 231 kg del CE 04; in più il raggio di sterzata è molto contenuto, c'è pure la retromarcia e quando si abbassa la stampella si inserisce automaticamente il freno di stazionamento. Le quote ciclistiche abbondanti influiscono sulla guida, ma non limitano la maneggevolezza. La sella, che così stretta poteva far sorgere qualche dubbio, è invece molto comoda per il pilota (e si possono scegliere varie versioni), ma siccome è piatta ci vorrebbe più sostegno per il passeggero. Un appunto sullo sconnesso: abbiamo percorso ottime strade e quindi non abbiamo "sofferto" i fondi disastrati e gli storici pavé di alcuni nostri centri cittadini, ma le sospensioni sono piuttosto sostenute e filtrano il giusto le asperità. Manca, infine la protezione aerodinamica, offerta comunque come optional.

È comodo accedere al vano laterale, che si apre di lato senza dover alzare la sella, ma il volume è limitato, non è così capiente da accogliere tutti i caschi.

Il test completo del nuovo scooter elettrico BMW CE 04 2022, con approfondimenti ed interviste, lo trovate su Motociclismo di febbraio 2022.

1/7

BMW CE 04 2022

In versione “base”, con livrea il bianco “Light White”, completata da sezioni nere opache nella zona anteriore e laterale e dalla sella "galleggiante", il nuovo BMW CE 04 è in vendita ad un prezzo di 12.800 euro c.i.m.

Come optional è disponibile anche lo stile “Avantgarde” (optional ex works), dove il colore Magellan Grey metallizzato è completato da una sella nera/arancione, da un deflettore arancione e da varie grafiche. Per questa versione servono 240 euro in più. Un optional consigliato è il quick charger (900 euro).

Il prezzo presente in questo articolo è da considerarsi con la formula “chiavi in mano”, comprensiva di “messa in strada”, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

1/17

BMW CE 04

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA