BMW: vendite in calo nel 2020, ma secondo miglior anno di sempre

Lo scorso anno BMW Motorrad ha consegnato ai clienti sparsi per il mondo quasi 170.000 moto. Un risultato secondo solo a quello del 2019. In Italia la Casa di Monaco si conferma al top nelle vendite tra le moto con cilindrata superiore ai 500 cc. In arrivo due nuovi modelli elettrici

1/34

1 di 2

Considerando le difficoltà emerse con la pandemia di Coronavirus, il 2020 si chiude in un modo forse inaspettato per BMW Motorrad. La Casa di Monaco ha infatti ottenuto il secondo miglior risultato di vendita della sua storia. Lo scorso anno, infatti, BMW Motorrad è stata in grado di consegnare ai clienti sparsi per il mondo un totale di 169.272 moto e scooter. Un risultato secondo solo al 2019, quando la Casa era riuscita a vendere un totale di 175.162 unità. Per BMW Motorrad, quindi, il 2020 si chiude con un calo del -3,4%. Un dato più solido di quelle che potevano essere le più rosee aspettative dei primi mesi del 2020. A permettere alla Casa di raggiungere questo risultato è stato, oltre al solido portafoglio di prodotti, anche il lancio sul mercato di ben tredici nuovi modelli.

Per quanto riguarda il mercato interno, invece, In Italia i dati sulle immatricolazioni mostrano che il mercato delle moto e scooter endotermici oltre 50 cc con un risultato pari a -7,8% limita le perdite rispetto al 2019. Nel segmento dei motocicli oltre 500 cc (mercato -11% vs 2019), BMW Motorrad con 11.124 moto immatricolate raggiunge la leadership del segmento e incrementa la quota di mercato (18,7%; +0,3% vs 2019) limitando la perdita al 9% rispetto al 2019; entrando nell’analisi del segmento maggiormente rilevante per BMW Motorrad ovvero le moto oltre 750 cc, l’incremento della quota di mercato è ancora più significativa (25,9%; +1,6% vs 2019). A tirare il gruppo è stata, ancora una volta, la BMW R 1250 GS, che ha chiuso l’anno in seconda posizione (dietro alla Benelli TRK 502) con un totale di 3.188 unità vendute. Nella top 30 anche R 1250 GS Adventure (quinta, 2.104), F 900 XR (ventinovesima, 825) e S 1000 XR (trentesima, 799).

Per quanto riguarda le famiglie di prodotto i modelli boxer si riconfermano i best seller con 7.249 immatricolazioni, inoltre è giusto mettere in evidenza il contributo delle nuove F 900 R e F 900 XR che nell’anno del debutto fanno registrare 1.450 immatricolazioni così come per la famiglia del 4 cilindri la S1000XR che con 799 unità immatricolate è la quarta moto BMW. Le immatricolazioni totali di BMW Motorrad Italia moto più scooter sono state 13.504 (-13,5% vs 2019) inclusi 32 scooter elettrici C Evolution.

1/15

BMW S 1000 XR 2020 - le foto del test

Nonostante le condizioni generali in tutto il mondo rimangano imprevedibili, Timo Resch, Head of Sales and Marketing di BMW Motorrad, è anche abbastanza positivo per l'anno 2021: "Prima di tutto, il mio ringraziamento speciale va ai nostri partner concessionari BMW Motorrad che, nonostante le grandi sfide, hanno potuto rendere il 2020 un anno di successo con creatività, flessibilità e impegno instancabile. Nel 2021, insieme ai nostri partner forti, forniremo nuovamente ai nostri clienti una serie di nuovi prodotti. La M 1000 RR, una delle moto sportive più spettacolari, è in attesa di scatenarsi sui circuiti di questo mondo. Passando al più rilassato estremo opposto, stiamo accompagnando la R 18 nella sua prima stagione completa con una ricca gamma di accessori. Con la S 1000 R, stiamo lanciando una roadster di potenza altamente emotiva e senza compromessi con dinamiche di guida super-sportive. Quest'anno presenteremo anche una o due sorprese per quanto riguarda l'e-mobility."

1/28

BMW Definition CE 04 2021

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli