di Leonardo Parolo
- 17 November 2015

Nuove Benelli 500 cc: la concept Leoncino e la crossover TRK 502 a Eicma

La Casa pesarese arriva al Salone di Milano 2015 con due novità, entrambe mosse da un inedito motore bicilindrico in linea da mezzo litro e 48 CV: la crossover TRK 502 e una concept dal nome particolarmente evocativo di Leoncino. Entrambi i modelli sono appetibili per i titolari di patente A2
 

Benelli TRK 502: crossover entry level

Con la TRK 502 Benell entra nel segmento delle crossover di piccola cilindrata. L’indole della moto è da viaggiatrice: le sovrastrutture abbondanti fanno pensare a comfort e protezione, mentre il serbatoio da 20 litri garantisce una buona autonomia. Il look è da vera "adventure": becco aggressivo, tubi paramotore e paramani. La sella è fortemente infossata rispetto alla sagoma del serbatoio (esteticamente forse troppo) e fa presagire una facile accessibilità. Il telaio è a traliccio ed è abbinato a sospensioni regolabili (forcella USD con escursione di 150 mm e monoammortizzatore centrale), la frenata è affidata a un doppio disco da 320 mm all’anteriore e disco singolo da 260 mm al posteriore, con ABS di serie. La TRK 502 è disponibile in due versioni: una più stradale con cerchio anteriore da 17” (nella foto) e una più fuoristradistica con cerchio da 19”. Le gomme di primo equipaggiamento per la versione stradale sono le Pirelli Angel in misure 120/70-17 e 160/60-17. La commercializzazione è prevista nella seconda metà del 2016 e il prezzo non è ancora stato divulgato. 

TECNICA IN PILLOLE 
  • Motore: 2 cilindri paralleli, 500 cc, raffreddamento a liquido, distribuzione a doppio albero a camme in testa, 4 valvole per cilindro, doppio corpo farfallato da 37 millimetri di diametro
  • Prestazioni: potenza max: 48 CV a 8.500 rpm, coppia max: 45 Nm a 4.500 giri
  • Trasmissione: cambio a 6 rapporti, frizione multidisco in bagno d’olio

Benelli Leoncino: concept per reinventare la tradizione

Benelli presenta una concept interamente disegnata nel nuovo centro stile. La nuova Leoncino reinterpreta in chiave moderna le linee essenziali della progenitrice di 125 cc commercializzata dal 1951 al '62. Come per la TRK 502, il motore è un bicilindrico inn linea rafffreddato a liquido da 500 cc, con distribuzione bialbero a 8 valvole (potenza max: 48 CV a 8.500 rpm, coppia max: 45 Nm a 4.500 giri). 

Nella nuova Benelli convivono vecchio e nuovo. Innanzitutto sul parafango anteriore trobneggia il Leooncino, simbolo dellla Casa e del modello; il faro è poi classicamente tondo ma sfrutta la tecnologia Led; la livrea richiama i colori della moto d'epoca, ma il design è reinterpretato, con sovrasstrutture lineari che copiano fedelmente l'andamento del telaio a traliccio. Quest'ultimo presenta la parte terminale anteriore nascoosta sotto il tondeggiante serbatoio da 15 litri. Al telaio sono abbinate sospennsioni regolabili, con la forcella rovesciata da 50 mm e il monoammortizzatore laterale mosso dal forcellone in tubi. I cerchi sono a raggi (da 19” davanti e da 17” dietro, con pneumatici rispettivamente da 110/80-R19 e 150/70-R17), mentre l'impianto frenante vanta due dischi a margherita anteriori da 320 mm lavorati da pinze radiali a 4 pistoncini (c'è l’ABS).

Benelli mette l’accento sull’impianto di scarico dal sound caratteristico, vedremo se questa Leoncino saprà anche ruggire…
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli