Perché solo moto "vecchie" nel long test?

Un lettore ci scrive per chiederci quali nuovi modelli metteremo sotto torchio nei nostri prossimi long test. Ecco cosa abbiamo in programma per voi
1/24 Per monitorare le prestazioni del propulsore, ogni 6.000 km verificheremo la sua potenza al nostro centro prove. Sarà l'occasione per il riscontro dei livelli di olio e refrigerante.
Caro direttore, vorrei sapere se avete in programma di provare la Benelli Leoncino, la KTM 790 e la BMW F 850 GS nel test di durata dei 50.000 km. Essendo delle moto completamente nuove e visto il gradimento che incontrano, mi sembra inutile provare, come fate di solito, moto “vecchie” alla verifica dei 50.000 km. Si tratta di moto che da anni sono in vendita e di cui le Case hanno già risolto i vari problemi con aggiornamenti. E le italiane e gli scooter?
Pierangelo – email
1/28 Motociclismo Long Test: Suzuki V-Strom 1000 XT.

La risposta di Motociclismo

Caro Pierangelo, le moto che abbiamo messo alla prova per 50.000 km sono quasi sempre abbastanza recenti e in pochi casi appena uscite sul mercato. Honda per esempio ci affidò l’Africa Twin quando questa era in vendita da pochissime settimane. Non vogliamo però che il nostro Long Test coinvolga solo modelli appena usciti sul mercato perché l’articolo vuole essere di servizio anche per gli acquirenti delle moto usate, che come sappiamo bene sono i più numerosi (nel 2017 per 204.000 nuove immatricolazioni di moto e scooter targati, l’usato si attesta a 562.000 unità). Per quanto riguarda le moto italiane, presto toccherà anche a loro, mentre per gli scooter stiamo definendo un protocollo di Long Test ad hoc.
1/26 Marzo 2016: a Motodays Honda consegna ad Alfredo Rota la moto con cui affronterà il Long Test di Motociclismo

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA