Axel Bassani: ecco chi è il vincitore dell'European Supersport 2016

Nato a Feltre (BL) nel 1999, Axel Bassani si è fatto strada attraverso diverse categorie del CIV fino ad approdare nella neonata ESS, nata dalle ceneri dell'European Stock 600. Il pilota 17enne porta alla FMI l'ennesimo titolo continentale, grazie ad una stagione vissuta insieme ai protagonisti del Mondiale Supersport

Un "Under 18" vuole farsi strada tra i big della WorldSSP

Nel weekend della conquista del titolo di Kenan Sofouglu nel Mondiale Supersport e di Raffaele De Rosa nella Coppa FIM Superstock 100 (anche in MotoGP Marc Marquez ha trionfato, dall’altra parte del mondo…), il giovane Axel Bassani ha portato a casa il suo primo titolo in carriera: quello dell’Europeo Supersport.
Il campionato europeo delle 600 cc derivate di serie, i cui partecipanti hanno corso insieme ai piloti della WorldSSP solo negli appuntamenti del Vecchio Continente, ha visto lo stesso Bassani confrontarsi con il proprio compagno di squadra Alessandro Zaccone, l’italiano Davide Stirpe, l’ucraino Illia Mykhalchyk e il francese Cèdric Tangre.

Il pilota numero 47, in forza al San Carlo Team Italia, l’ha spuntata per 16 punti nei confronti dell’ucraino Mykhalchyk e per 24 su Zaccone. Con 7 risultati a punti in 9 appuntamenti, e con il miglior risultato in stagione ottenuto a Magny Cours (4° assoluto, nella classifica combinata tra Mondiale e europeo), il giovane talento belllunese si è fatto notare anche tra i più esperti colleghi del Mondiale Supersport: in classifica generale occupa l’11° posto assoluto, precedendo l’ufficiale MV Agusta Lorenzo Zanetti (12°, ma ai piloti del Mondiale SS manca ancora una gara). Axel Bassani regala così il 19° titolo europeo al team gestito dalla Federazione Italiana Motociclismo (l'ultimo era stato quello conquistato da Faccani nella STK 600 2014), che consolida la sua partnership tecnica con Kawasaki ed il Team Puccetti Racing. 

In 6 anni passa dal CIV all'European Supersport... vincendolo!

Axel Bassani nasce il 24 luglio 1999 a Feltre, in provincia di Belluno. Inizia a correre nel CIV nel 2011, all’età di 12 anni; nel 2012 si fa notare nella classe PreGp 250, dove combatte contro Fabio di Giannantonio (attualmente pilota di Fausto Gresini in Moto3). Bassani milita anche nella CBR600RR Cup, per approdare nell’Europeo Superstock 600 nel 2015: a soli 16 anni centra un 6° posto a Jerez de la Frontera e termina 2° nell’ultima gara stagionale a Magny Cours.

Nel 2016 il San Carlo Team Italia decide di chiamarlo in causa insieme ad Alessandro Zaccone, che invece termina al 3° posto questa prima edizione del Campionato Europeo Supersport: Zaccone ha ottenuto 3 vittorie stagionali nella sottocategoria del Mondiale Supersport (Aragon, Imola e Donington) mentre Bassani ne ha ottenute due (Misano e Magny Cours). Bassani è stato però più costante nei risultati nelle ggare in cui non ha vinto.

"Ho lasciato da parte il campionato, ho pensato solo alla gara di Jerez"

"La gara è stata piuttosto difficile perché in Superpole 2 ho avuto un brutto incidente e ho completamente distrutto la moto. La squadra ha dovuto ricostruire la moto quasi da zero. La sensazione non era buona nel Warm Up, ma ho ottenuto il mio ritmo nei primi giri di gara e ho risposto ad ogni attacco di Cluzel perché sapevo di averne qualcosa in più. Sono felicissimo! Conquistare il titolo europeo mi riempie d'orgoglio, rende merito al lavoro di un'intera stagione insieme ad una squadra fantastica. Non ero nervoso, ero abbastanza tranquillo nonostante la pressione. Ho provato a pensare il meno possibile alla Coppa e mi sono concentrato solo sulla gara. Questo mi ha aiutato molto: ho fatto il mio passo, consapevole di poter conquistare questo bel risultato. Al termine di questa stagione di successi ci tengo a ringraziare molto il mio team, Manuel Puccetti ma anche la Federazione Motociclistica Italiana, San Carlo e chi ha reso possibile vivere questa esperienza: adesso possiamo festeggiare!”. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA