Autostrade: dall’1 gennaio aumenti medi del 3% per un capodanno col botto

L’ANAS ha reso noti gli aumenti delle tariffe autostradali per l’anno 2011, che comportano un rincaro medio del 3% sull’intera rete stradale nazionale.

Autostrade: dall’1 gennaio aumenti medi del 3% per un capodanno col botto

Roma – L’ANAS annuncia che “dal prossimo 1° gennaio 2011 entreranno in vigore gli adeguamenti delle tariffe di pedaggio autostradale delle società concessionarie. Sono stati firmati, infatti, dai Ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell’Economia e delle Finanze, i decreti previsti dalla normativa vigente”. Sulla base di una serie di valutazioni, legate anche alle opere in corso intraprese dalle concessionarie, l’ANAS fa sapere che “risultano riconosciuti i seguenti adeguamenti:

 

Asti-Cuneo S.p.A. 0,00%; Ativa S.p.A. 6,86%; Autostrade per l’Italia S.p.A. 1,92%; Autostrada del Brennero S.p.A. 1,39%; Autovie Venete S.p.A. 13,58%; Brescia-Padova S.p.A. 7,08%; Consorzio Autostrade Siciliane 0,00%; CAV S.p.A. (A4 Venezia Padova, Tang. Ovest di Mestre e Racc. con aeroporto Marco Polo -1,00%; Passante di Mestre -1,18%); Centropadane S.p.A. 0,80%; CISA S.p.A. 6,13%; Fiori S.p.A. 4,70%; Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. 1,53%; Tangenziale di Napoli S.p.A. 3,80%; RAV S.p.A. 14,15%; SALT S.p.A. 4,76%; SAT S.p.A. 4,08%; Autostrade Meridionali (SAM) S.p.A. -6,56%; SATAP Tronco A4 S.p.A. (Novara Est-Milano 12,95%; Torino-Novara Est 12,38%); SATAP Tronco A21 S.p.A. 9,83%; SAV S.p.A. 18,95%; SITAF S.p.A. (Barriera di Bruere 3,31%; Barriera di Avigliana 5,50%; Barriera di Salbertrand 5,00%); Torino-Savona S.p.A. 0,63%; Strada dei Parchi S.p.A. 8,14%”. Ne deriva che l’aumento medio per l’intera rete autostradale è pari al 3,3%.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA