SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Assoluti d’Italia Enduro 2015: Antoine Meo show a Lignano Sabbiadoro

Il francese della KTM strappa una doppietta nelle prime due prove degli Assoluti davanti a Phillips (KTM) e Leok (TM). Vittorie di classe per Battig (Honda-E1), Salvini (Honda-E2), Oldrati (Husqvarna-E3), Redondi (Beta-Junior), Facchetti (KTM-Youth). Mega gallery

Assoluti d’italia enduro 2015: antoine meo show a lignano sabbiadoro

Cinque i giri effettuati dai 146 piloti iscritti agli Assoluti d’Italia Enduro 2015 che hanno affrontato sabato 21 e domenica 22 febbraio la prima e la seconda prova del Campionato (mai come questa volta vi consigliamo di sfogliare la ricca gallery). Il Cross Test prevedeva un terreno perlopiù fangoso, completato dai piloti più veloci in meno di sette minuti, mentre l’Enduro Test, disegnato interamente sulla spiaggia della cittadina friulana, è stato percorso in media in 11 minuti. Il tracciato di gara era quasi privo di trasferimento, grande novità di questa prima tappa che ha visto concentrarsi tutta la prova all’interno delle prove speciali. Grande lavoro del Motoclub Sabbiadoro che ha messo in piedi due prove davvero spettacolari, le quali hanno richiamato a sé un folto pubblico (3.000 persone nella prova serale di sabato); numeroso infatti l’intervento degli appassionati che hanno raggiunto Lignano Sabbiadoro per essere testimoni in prima persona delle prodezze dei grandi campioni dell’Enduro, che non hanno certamente deluso le aspettative.

 

Day1: lotta meo-phillips

Antoine Meo (KTM Farioli), quattro volte Campione del Mondo, ha dimostrato chiaramente che la sabbia è “affar suo”, infliggendo quasi un minuto di distacco nell’Assoluta di giornata al compagno di squadra Matthew Phillips (KTM 300 2T), anche lui velocissimo a Lignano.I due sono stati in lotta per la vittoria fino a 2/3 di gara, ma nel finale il francese ha aumentato il ritmo e staccato l’australiano. Terza posizione per il portacolori TM Racing Aigar Leok, particolarmente in forma rispetto al 2014. Problema alla frizione per Alex Salvini (Team Honda Zanardo), che lo ha rallentato, mentre Johnny Aubert (Beta Factory) è stato costretto al ritiro per noie meccaniche.

In E1 ha vinto Alessandro Battig (Team Honda Zanardo) davanti a Rudy Moroni (all’esordio sulla Sherco 250 4T del Team CH Racing) e a Simone Albergoni con la Kawasaki KX250F Enduro. Solamente 4° Gianluca Martini (Yamaha Miglio Racing). La E2 conosce un solo dominatore: Alex Salvini. Il bolognese ha staccato pesantemente il giovane Nicolò Mori (KTM Farioli) e Vanni Cominotto (passato da Yamaha a KTM). Vittoria di giornata in E3 per Thomas Oldrati (Husqvarna BBM Italia) dopo una splendida lotta con un ritrovato Manuel Monni (TM Racing). Oscar Balletti (KTM Farioli) ha chiuso in quarta posizione davanti a Deny Philippaerts (Beta Boano), non riuscendo, almeno per ora, a difendere il titolo. Due le categorie riservate ai giovani nel nuovo format stilato da Axiver, organizzatore del Campionato. Nella categoria Junior Giacomo Redondi (Beta Factory) non si è fatto intimorire dalla presenza del Campione del Mondo EY 2014 Davide Soreca (Beta Boano) e ha vinto davanti al ligure e all’ottimo Nicolò Bruschi (Honda), vincitore della Six Days 2014 per Club con il MotoClub Pavia. Nella categoria Youth Emanuele Facchetti (KTM), fratello maggiore di Gianluca (KTM De Carli Junior Team), vincitore degli Internazionali d’Italia Motocross classe 125 a Ottobiano, ha ottenuto la prima vittoria in carriera nell’enduro davanti al neo acquisto di KTM Farioli Mirko Spandre e all’ottimo Jordi Gardiol (KTM Cabutti). La classe Stranieri vede protagonisti i primi tre dell’Assoluta: Antoine Meo (KTM Farioli), Matthew Phillips (KTM Farioli) e Aigar Leok (TM Racing).

 

DAY2: LA CONFERMA DI MEO

Pioggia e freddo hanno raggiunto la località friulana nel giorno di domenica rendendo scivoloso il terreno del Cross Test e scavato nella speciale sulla spiaggia del Terrazza Mare. Le prove sono state affrontate per tre giri, sommati poi alla prova svoltasi sabato sera. Grande successo per la fase notturna della gara che ha richiamato a sé oltre 3.000 persone. Una cornice di pubblico spettacolare, che ha potuto godere di una serata unica, ricca di patos e adrenalina. Le 15 batterie che hanno visto scendere in campo i piloti degli Assoluti d’Italia si sono tenute in manche di circa sei minuti l’una; sassi e tronchi sono stati gli ostacoli più insidiosi, ma hanno regalato altresì grande spettacolo. Al resto ci hanno pensato i riders, con i migliori piloti al mondo che hanno scelto Lignano e il Campionato Italiano Maxxis per allenarsi in vista del Mondiale 2015.

L’Assoluta di giornata del Day2 ha portato ancora la firma di Antoine Meo (KTM Farioli), che ha preceduto il compagno di casacca Matthew Phillips e l’estone della TM Racing Aigar Leok. Il migliore dei nostri è stato ancora una volta Alex Salvini (Team Honda Zanardo) con il 4° posto. Tante le conferme nei risultati, pochi i cambiamenti. Partiamo proprio da questi: in E1 Gianluca Martini (Yamaha Miglio Racing) si è preso la rivincita precedendo balzando al 1° posto, facendo scalare i primi tre del giorno precedente di una posizione. Invariate le classifiche in E2, E3, Junior, Youth e Stranieri se non per i distacchi.

 

CONVEGNO NAZIONALE

In occasione dell’inizio del Campionato si è svolto anche il convegno “Il nord-est: un impegno sportivo e sociale dedicato al motociclismo”, durante il quale sono intervenuti tra gli altri il Presidente del Co.Re. Friuli Venezia Giulia Mario Volpe, il consigliere federale F.M.I. Sandra Meret, il vice sindaco di Lignano Vico Meroi, l’assessore provinciale Beppino Govetto e Tony Mori, responsabile delle politiche istituzionale della F.M.I.. Durante l’incontro si sono toccati gli importanti temi del Rispetto delle Regole, del corretto utilizzo del territorio e della situazione attuale del fuoristrada nazionale, con un attenzione particolare per il territorio del Triveneto. Il convegno si è poi concluso con la presentazione dell’Autodromo di Mortegliano (UD) da parte dei titolari Luca Commesati, Carlo Caisutti, Edoardo Petris e Tullio Picco.

 

Assoluti d’italia enduro 2015, lignano sabbiadoro - classifica assoluta

  1. Antoine Meo (KTM) 40 punti
  2. Matthew Phillips (KTM) 34
  3. Aigar Leok (TM) 30
  4. Alex Salvini (Honda) 26
  5. Eero Remes (TM) 22
  6. Thomas Oldrati (Husqvarna) 17
  7. Manuel Monni (TM) 15
  8. Luis Correia (Beta) 14
  9. Oscar Balletti (KTM) 10
  10. Matti Seistola (Sherco) 10
  11. Johnny Aubert (Beta) 9
  12. Alessandro Battig (Honda) 9
  13. Giacomo Redondi (Beta) 8
  14. Gianluca Martini (Yamaha) 6
  15. Rudy Moroni (Sherco) 5
  16. Deny Philippaerts (Beta) 5
  17. Simone Albergoni (Kawasaki) 1
  18. Gregory Aranda (Beta) 1

 

Assoluti d’italia enduro 2015, lignano sabbiadoro - classifica e1

  1. Alessandro Battig (Honda) 37 punti
  2. Gianluca Martini (Yamaha) 33
  3. Rudy Moroni (Sherco) 32
  4. Simone Albergoni (Kawasaki) 28
  5. Maurizio Micheluz (Husqvarna) 22

 

Assoluti d’italia enduro 2015, lignano sabbiadoro - classifica e2

  1. Alex Salvini (Honda) 40 punti
  2. Nicolò Mori (KTM) 34
  3. Vanni Cominotto (KTM) 30
  4. Roberto Rota (KTM) 26
  5. Andrea Belotti (KTM) 20

 

Assoluti d’italia enduro 2015, lignano sabbiadoro - classifica e3

  1. Thomas Oldrati (Husqvarna) 40 punti
  2. Manuel Monni (TM) 34
  3. Oscar Balletti (KTM) 30
  4. Deny Philippaerts (Beta) 26
  5. Luca Marcotulli (Gas Gas) 20

 

Assoluti d’italia enduro 2015, lignano sabbiadoro - classifica junior

  1. Giacomo Redondi (Beta) 40 punti
  2. Davide Soreca (Beta) 34
  3. Nicolò Bruschi (Honda) 30
  4. Matteo Bresolin (KTM) 26
  5. Riccardo Crippa (Yamaha) 22

 

Assoluti d’italia enduro 2015, lignano sabbiadoro - classifica youth

  1. Emanuele Facchetti (KTM) 40 punti
  2. Mirko Spandre (KTM) 34
  3. Jordi Gardiol (KTM) 30
  4. Matteo Pavoni (KTM) 26
  5. Andrea Manarin (Yamaha) 21

 

Assoluti d’italia enduro 2015, lignano sabbiadoro - classifica stranieri

  1. Antoine Meo (KTM) 40 punti
  2. Matthew Phillips (KTM) 34
  3. Aigar Leok (TM) 30
  4. Eero Remes (TM) 26
  5. Luis Correia (Beta) 21

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA