Askoll: ecco tutte le novità 2022. Il test su strada

La vicentina Askoll ha presentato le novità introdotte su tutta la sua gamma per i model year 2022, che oltre alle nuove colorazioni prevedono dotazioni più raffinate e una meccanica più evoluta. Ecco cosa cambia, quanto costano, e come vanno i nuovi scooter elettrici Askoll che abbiamo guidato

1/23

Askoll eS3 EVOlution

Askoll è un’azienda vicentina che da più di sette anni propone scooter e ciclomotori adatti alla mobilità urbana, caratterizzati da una meccanica semplice ma efficace, un design “minimal” e dimensioni davvero contenute. Tutto è iniziato nel 2015, quando Askoll ha presentato l’Es1, un veicolo elettrico omologato come ciclomotore che ha ottenuto un buon successo, anche grazie alle diverse compagnie di sharing che lo hanno scelto come modello ideale per gli spostamenti urbani.

Alla famiglia Es, che ora prende il nome di es2 EVOlution (L1) ed es3 EVOlution (L3), si è affiancata poi quella degli NGS, caratterizzati da sovrastrutture più raffinate e piacevoli alla vista, nate dal centro stile Italdesign.

Qui sotto trovate tutte le novità introdotte sulla gamma 2022, le nostre prime impressioni di guida e il listino prezzi.

1 di 3

Le novità per il 2022 riguardano l’intera flotta a listino e prevedono l’introduzione di una versione a singola batteria per i modelli eS2 EVOlution 1.4 e NGS2 1.4, in cui la cifra 1.4 rappresenta i Kwh della batteria. Questa scelta, oltre ad essere economicamente più vantaggiosa (il prezzo di listino si abbassa di 800 euro) è stata pensata per un utilizzo prettamente cittadino dello scooter, in cui il chilometraggio degli spostamenti è ridotto, ed è quindi sufficiente l’autonomia fornita da una singola batteria. Invariati i valori di velocità massima e accelerazione.

Tra le altre novità che riguardano l’intera gamma troviamo i fari anteriori, che ora sono dotati di potenti luci a led e l’introduzione della retromarcia, per facilitare ulteriormente le manovre da fermi. Quest’ultima funzione è comandabile dal blocchetto elettrico di destra: spostando la levetta su “R” si inserisce la retro, mentre per invertire il senso di marcia basta riposizionarla sulla “D”. L’eS2 EVOlution sfoggia infine, oltre al cavalletto laterale, un innovativo sistema di trasmissione: la classica cinghia dentellata è stata sostituita con una nuova unità POLY-V che migliora la resa ed elimina il “sibilo” prodotto dalla trasmissione precedente.

Oltre alle novità sopracitate, gli NGS m.y. 2022 sono stati equipaggiati con un nuovo display da 5” multicolore e da pneumatici di sezione maggiorata: L’anteriore ha dimensioni 90/80 e il posteriore 110/10. Invariati invece i cerchi a multirazze da 16”.

Askoll propone infine il pratico ed essenziale eS2 City, equipaggiato con una sola batteria da 1.4 Kwh al prezzo di 3.040 euro c.i.m.

Per quanto riguarda le autonomie, la singola batteria da 1.4 Kwh garantisce un’autonomia fino a 49 km per eS2 EVOlution 1.4 e fino a 42 km per NGS2 1.4. Entrambi i modelli sono anche disponibili nell’allestimento con doppia batteria (2.8 Kwh) In sella all’eS2 EVOlution 2.8 si percorrono fino a 81 km, mentre con NGS2 2.8, grazie al motore potenziato da 2,7 kW, l’autonomia massima raggiunge gli 87 km. (valori dichiarati)

1/3

Askoll eS3 EVOlution

Il Test Ride ci ha dato l’opportunità di provare quasi interamente la gamma Askoll nel centro di Vicenza, in un percorso di circa 20 km, per poi spostarci verso i colli Berici, affrontando anche salite abbastanza impegnative. Della famiglia eS EVOlution abbiamo provato sia la versione con il motore da 2,2 Kw con velocità massima di 45 km/h sia quello da 2,7 Kw, che raggiunge i 66 km/h. Per quanto riguarda la guida, il comportamento dinamico è pressoche lo stesso poichè i modelli condividono la base tecnica. Le sospensioni, che vedono al lavoro una forcella tradizionale e un doppio ammortizzatore posteriore, offrono un discreto comfort e assorbono bene gli scossoni dovuti a quando si viaggai sui fondi sconnessi. Ci si accorge di transitare sul pavè più per il rumore prodotto dal bauletto.

L’impianto frenante sfoggia due dischi, entrambi sorvegliati dal sistema combinato, che agisce su entrambi i canali pur premendo un solo comando. A questo proposito, la leva anteriore ha davvero poco mordente, meglio utilizzare quella di sinistra, che grazie all’intervento combinato lavora molto anche davanti e bilancia in modo efficace l’azione frenante. Comoda la seduta, dove la sella è sufficientemente spaziosa e abbastanza imbottita. Discreto anche lo spazio per le gambe: nonostante le dimensioni davvero ridotte non ci è mai capitato di toccare lo scudo con le ginocchia (chi scrive è alto 180 cm).

Per quanto riguarda la gamma NGS, a livello dinamico, la grande differenza riguarda l’adozione di pneumatici più grandi, che migliorano il feeling fra le curve dando una sensazione di maggior stabilità e progressione nello scendere “in piega”. Nell'ultima parte del percorso abbiamo affrontato anche alcune salite abbastanza importanti e impostando la modalità "power" tutti gli scooter sono stati in grado, seppur a velocità moderate, di affrontare la sfida. Durante la discesa poi, impostando la modalità di recupero dell'energia, l'autonomia della batteria è salita di circa il 7%.

Il nuovo display da 5” e ampio e si integra bene nelle sovrastrutture, peccato sia poco luminoso e in condizioni di sole pieno diventa quasi illeggibile.

La gamma eS EVOlution 2022 è disponibile presso la rete vendita Askoll a partire da maggio, mentre la linea NGS sarà in commercio a partire da inizio giugno. Tutti gli scooter sono garantiti 3 anni.

Per quanto riguarda i tempi di ricarica, la singola batteria impiega circa 3 ore, la doppia invece circa 6.

I prezzi per i MY 2022 sono:

Veicoli L1 a batteria singola

  • eS2 EVOlution 1.4 - 3.840 euro c.i.m.
  • NGS2 1.4 - 3.940 euro c.i.m.
  • eS2 1.4 City Glossy White - 3.040 euro c.i.m.

Veicoli L1 a doppia batteria

  • eS2 EVOlution 2.8 - 4.640 euro c.i.m.
  • NGS2 2.8 - 4.740 euro c.i.m.

Veicoli L3 a doppia batteria

  • eS3 EVOlution 2.8 - 4.940 euro c.i.m.
  • NGS3 2.8 - 5.040 euro c.i.m.

I prezzi presenti in questo articolo sono da considerarsi con la formula "chiavi in mano", comprensiva di "messa in strada" che Motociclismo quantifica in 250 euro

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA