di Leonardo Parolo - 09 febbraio 2016

Nuova Yamaha WR125 2016: il piccolo due tempi torna all'enduro

Yamaha riporta il motore 2T nella propria gamma di enduro specialistiche, adottando soluzioni tecniche collaudate sulla cugina cross YZ ma rendendo il tutto rispettoso delle norme europee di omologazione grazie all’installazione di specifici dispositivi realizzati da Moto S.p.A. La moto è già disponibile dai concessionari: ecco la tecnica, le foto, il prezzo

Nuova Yamaha WR125: dal Mondiale Enduro al vostro garage

Per il 2016 Yamaha propone un’altra novità dedicata all’enduro (delle Cross vi avevamo già parlato): dopo aver presentato la specialistica quattro tempi WR450F e la nuova “duemmezzo” due tempi WR250 -derivata dal modello Cross- è arrivato il turno dell’ottavo di litro (qui le foto). Dedicata a chi cerca una enduro leggera e reattiva, la WR125 si è fatta valere sui campi di gara negli ultimi anni vincendo la Youth Class Cup nel Campionato Mondiale Enduro con Davide Soreca nel 2014 e Mikael Persson nel 2015.

Dati, colori, disponibilità e prezzo

La WR125 è  sviluppata sulla base della YZ125 da cross e con la medesima filosofia della WR250: prendere il meglio dal modello da pista e plasmarlo per l’uso enduristico. Il motore è un monocilindrico 2T raffreddato a liquido, con cilindro inclinato in avanti, immissione a valvola lamellare e YPVS allo scarico. La cilindrata di 125 cc è ottenuta grazie alle misure di alesaggio per corsa di 54,0 x 54,5 mm, mentre l'alimentazione è affidata ad un carburatore Mikuni TMX38 (senza miscelatore separato, come di regola per le offroad racing).
Il telaio è in alluminio a semi doppia culla come sull’YZ e la forcella a steli rovesciati ha la regolazione separata della camera d’aria e dell’olio. Come avviene di norma nella trasformazione in enduro di una moto nata per il cross, la ruota posteriore passa da 19" a 18", mentre l'anteriore rimane da 21" e l'impianto frenante mantiene i due dischi (250 mm all'anteriore, 245 al posteriore, ma il tubo del freno anteriore è nuovo, in treccia metallica). Gli pneumatici sono ovviamente specifici per l'enduro.
Yamaha non ha comunicato i dati tecnici, ma per la scheda  completa del modello da cross, da cui la WR125 deriva, cliccate qui.

Chiaramente, dato che le moto da enduro devono essere omologate per la circolazione su strada, la moto monta i gruppi ottici, il cavalletto, il porta targa e tutto il necessario per rispettare le norme in merito all'omologazione di motociclette offroad. L'impianto elettrico è adeguato ai nuovi carichi di lavoro che deve sostenere, con un nuovo generatore specifico. Gli elementi che trasformano la YZ125 in WR125 sono realizzati e installati dall’azienda lecchese Moto S.p.a., specializzata nell’omologazione di moto da fuoristrada.

A differenza delle sorelle da cross l’unica colorazione disponibile è la Racing Blue; la moto è già disponibile presso i Concessionari Ufficiali Yamaha Off road a 8.240 euro (chiavi in mano: prezzo "franco concessionario" di 7.990 euro, a cui si somma la spesa per la messa in strada, che Motociclismo quantifica forfetttariamente in 250 euro).

la tecnica in pillole

  • Motore 2 tempi 125cc raffreddato a liquido
  • Telaio a semi doppia culla in alluminio, ultraleggero derivato dal cross YZ
  • Ruota anteriore da 21” con pneumatici enduro
  • Ruota posteriore da 18” con pneumatici enduro
  • Forcella tipo YZ-F con steli da 48 mm e regolazione aria/olio separata
  • Dispositivi per l‘omologazione by Moto S.p.a.
  • Colori - Racing blu
  • Disponibilità - Già disponibile presso i Concessionari Ufficiali Yamaha Offroad
  • Prezzo - 8.240 euro (chiavi in mano: prezzo "franco concessionario" di 7.990 euro, a cui si somma la spesa per la messa in strada, che Motociclismo quantifica forfetttariamente in 250 euro)

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news