SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Yamaha: debutta la MT-03

La Casa di Iwata ha presentato l’ultima nata della famiglia “MT”: si tratta di una piccola naked bicilindrica da 321 cc, in grado di erogare una potenza di 41 CV. Per il momento è destinata al mercato asiatico, ma non è da escludere che presto la vedremo anche sulle nostre strade. Info, foto e video

Yamaha: debutta la mt-03

La famiglia Yamaha MT sta avendo un grande successo sul mercato: come dimostrano i dati di vendita del mese di luglio, Tracer, MT-09 e MT-07 rientrano tutte e quante nella Top ten delle moto più vendute. Sull’onda di questo ottimo risultato la Casa di Iwata amplia la famiglia con la nuova MT-03. Si tratta di una piccola naked bicilindrica, con motore da 321 cc, in grado di erogare una potenza di 41,6 CV. Per ora il modello è riservato al mercato giapponese (in vendita ad una cifra corrispondente a 4.123 euro) e quello thailandese, ma visto il successo delle sorelle maggiori nel nostro Paese non è da escludere che presto la vedremo anche sulle nostre strade. Sfogliate le foto presenti nella gallery e godetevi il filmato qui sotto che ci presenta la MT-03, poi andiamo a conoscerla meglio.  

 

 

L'ultima nata nella famiglia yamaha "mt"

Proprio come è successo per la YZF-R3, che in Giappone è commercializzata nella versione da 250 cc (YZF-R25), anche l’arrivo della nuova MT-03 è stato anticipato dalla versione da quarto di litro. Nello scorso mese di giugno la Casa di Iwata ha presentato la MT-25, si tratta di naked spinta da un bicilindrico raffreddato a liquido da 250 cc in grado di erogare 35,5 CV a 12.000 giri. Esteticamente MT-25 e MT-03 sono identiche, con linee tese e moderne e un piccolo puntale in protezione del motore. Quello che cambia è la meccanica. La nuova MT-03 è spinta anch'essa da un motore bicilindrico parallelo, raffreddato a liquido, con distribuzione a doppio albero a camme intesta. Ma cambia la cilindrata (ci sono 71 cc in più) e questo propulsore è in grado di erogare una potenza massima di 41,6 CV a 10.750 giri, con una coppia di 30 Nm a 9.000 giri. Il telaio è in acciaio, a diamante. La frenata è affidata ad un disco singolo anteriore da 298 mm, con pinza a due pistoncini, e un disco posteriore da 220 mm; l’ABS è di serie. La strumentazione è composta da un contagiri analogico affiancato da un display LCD sul quale vengono indicate velocità, marcia inserita e chilometri percorsi. Il faro anteriore è di tipo tradizionale con luci di posizione a Led, quello posteriore full led.

Rispetto alla versione carenata, di fatto cambia solo il look, oltre chiaramente all'impostazione in sella data dal manubrio. Il peso scende di 4 kg, da 169 a 165.

Con queste caratteristiche siamo sicuri che la nuova arrivata non sfigurerà affatto se messa a confronto con altre moto del suo settore (Duke 390, Kawasaki Z250SL e Z300, Suzuki Inazuma). Vi terremo aggiornati su un’eventuale commercializzazione nel nostro Paese.

 

Scheda tecnica yamaha mt-03

MOTORE

Tipo

2 cilindri paralleli, 4 tempi, raffreddato a liquido, DOHC, 4V

Cilindrata

321 cc

Alesaggio x corsa

68,0 mm x 44,1 mm

Rapporto di compressione

11,2 : 1

Potenza massima

31,0 kW (41,6 CV) @ 10.750 giri/min

Coppia massima

30 Nm @ 9.000 giri/min

Frizione

in bagno d'olio, dischi multipli

Alimentazione

Iniezione

Avviamento

Elettrico

Trasmissione

6 marce

Trasmissione finale

Catena

CICLISTICA

Telaio

Acciaio, a diamante

Sospensione anteriore

Forcella telescopica

Inclinazione canotto sterzo

25°

Avancorsa

93 mm

Sospensione posteriore

Forcellone oscillante

Freno anteriore

Disco singolo, Ø 298 mm, pinza a due pistoncini

Freno posteriore

Disco singolo, Ø 220 mm pinza ad un pistoncino

Pneumatico anteriore

110/70 ZR 17

Pneumatico posteriore

140/70 ZR 17

DIMENSIONI E MISURE

Lunghezza

2.090 mm

Larghezza

745 mm

Altezza

1.035 mm

Altezza sella

780 mm

Interasse

1.380 mm

Altezza minima da terra

160 mm

Peso odm (serbat. olio e benzina pieni)

165 kg

Capacità serbatoio carburante

14 L

Quantità olio motore

2,4 L

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA