Tutto è pronto per il Tourist Trophy 2016

Il 28 maggio prenderà il via l’edizione numero 97 della gara su strada più famosa al Mondo. Grande assente Guy Martin; John McGuinness potrebbe battere il record di vittorie di Joey Dunlop. Tornano i 2T con la Suter MMX. Info, calendario e l’elenco degli italiani al via
 

TT 2016: SI PARTE

Ci siamo quasi, la corsa su strada più antica e celebre al Mondo è pronta a riaccendere i motori. Il 28 maggio infatti, sui 60.720 metri del Mountain Circuit, entrerà nel vivo il Tourist Trophy 2016. Come da tradizione saranno sei le categorie in gara: Superbike, Superstock, Supersport, Lightweight, TT Zero e Sidecar; categorie nelle quali vedremo sfidarsi decine di piloti alla ricerca dalla vittoria e della gloria. Obiettivo centrato lo scorso anno da Bruce Anstey (Superbike TT), Ben Birchall (Sidecar TT gara 1 e gara 2), Ian Hutchinson (Supersport TT gara 1 e gara 2, Superstock TT), John McGuinness (TT Zero e Senior TT) e Ivan Lintin ( Lightweight TT). Lo scorso anno è stato quindi Ian Hutchinson a conquistare la vittoria nel campionato Joey Dunlop TT 2015, grazie ai suoi 5 podi (3 vittorie tra SS e STK, un 2° posto in SBK e un 3° posto al Senior TT), mentre Dan Cooper ha ottenuto la prima posizione nel campionato Privateers TT.
Chi si aggiudicherà il titolo di “Re della montagna” di quest’anno? 

ALLA RICERCA DEL RECORD

Tra i piloti più attesi al via, gli occhi di tutti sono puntati su John McGuinness che quest’anno potrebbe battere il record di vittorie sull’Isola di Man di Joey Dunlop. Attualmente il pilota britannico si trova a sole tre vittorie di distanza dal record di Joey: 23 contro 26. Dopo aver conquistato lo scorso anno il best lap assoluto del Mountain Circuit (17’03”567 alla media di 213,561 km/h), John scenderà in pista ancora una volta in sella ad una Honda CBR 1000 RR (SBK), ben intenzionato a voler conquistare anche questo primato. Ma non sarà affatto semplice per lui, tra le curve dell’Isola di Man dovrà vedersela con piloti del calibro di Bruce Anstey (che nelle gare della SBK e del Senior TT guiderà nientemeno che una Honda RC213V-S, la MotoGP stradale di Tokyo!), James Hillier, Ian Hutchinson, Peter Hickman, Michael Dunlop, Gary Johnson, William Dunlop, Michael Rutter, Conor Cummins… Grande assente di quest’anno Guy Martin, che ha preferito iscriversi ad una gara ciclistica estrema in nord America piuttosto che gareggiare al TT.
 
A proposito di record, chissà se qualcuno riuscirà a superare i 331 km/h fatti da registrare da James Hillier lo scorso anno in sella alla Kawasaki H2R. Si tratta della velocità più alta mai raggiunta da una moto su strada chiusa all’Isola di Man, velocità che il pilota inglese ha raggiunto sul miglio e mezzo del rettilineo di Sulby. Non perdetevi il video on board della sua impresa. 

IL RITORNO DEL 2 TEMPI E LE MOTO ELETTRICHE

Grande attesa per il debutto al TT della Suter MMX, che prenderà il via alle gare delle categorie SBK e Senior TT, grazie a una deroga sul regolamento. A scendere in pista in sella al bolide svizzero 2T sarà Ian Lougher, pilota 52enne britannico che in carriera ha raccolto 10 vittorie al Tourist Trophy, 9 alla North West 200 e 32 alla Southern 100 Races (è il pilota più vittorioso in questa competizione!).
Non dimentichiamoci poi la categoria TT Zero, quella riservata a prototipi spinti da un propulsore alimentato senza carburanti di origine fossile che non producono emissioni tossiche o nocive. Ogni anno questa categoria diventa sempre più tecnica, più competitiva e più veloce. Pensate che lo scorso anno John McGuinness, in sella ad una Mugen, ha fatto segnare il nuovo record di categoria in 18’58″743, con una media di 191,960 km/h! Quest’anno al TT Zero prederanno il via anche Mugen, con la Shinden Go guidata da John McGuinnes e Bruce Anstey, e Victory, con la Victory RR pilotata da William Dunlop. 

GLI AZZURRI AL VIA

Quest’anno saranno tre i piloti italiani al via del Tourist Trophy (non succedeva dal 1999!): Stefano Bonetti, Marco Pagani e Alessandro Polita. Per Bonetti, l’italiano più veloce all’Isola di Man (il suo miglior giro l’ha percorso ad una media di 125,2 mph – 201,48 km/h), si tratta dell’undicesima partecipazione al TT e quest’anno scenderà in pista nelle categorie SuperStock, Superbike e Senior, con la Kawasaki ZX-10R (n° 30) del Kawasaki Team RocknRoad Racing, e nella Lightweight in sella ad una Paton. Terza volta all’Isola di Man per Pagani. Marco, miglior esordiente italiano di sempre al TT (121,5 mph di media – 195,93 km/h), quest’anno gareggerà in sella alla BMW S 1000 RR (n° 83) del BMW Team Franciacorta Corse by RMS. Esordio all’Isola di Man invece per Polita, che sarà in sella alla BMW S 1000 RR del Team 2R Racing (n° 91, 90 nella STK). Anche Pagani e Polita gareggeranno nelle tre classi principali: SuperStock, Superbike e Senior.

IL PROGRAMMA DELLE GARE DEL TOURIST TROPHY 2016

Qui sotto gli orari delle gare in programma al Tourist Trophy 2016, per il calendario completo con le prove libere e le qualifiche vi rimandiamo al sito dell’evento.
  • Sabato 4 giugno
11 - RST Superbike TT Race (6 giri)
14 - Sure Sidecar TT Race 1 (3 Giri)
  • Lunedì 6 giugno
10,45 - Monster Energy Supersport TT Race 1 (4 giri)
13,45 -  RL360º Quantum Superstock TT Race (4 giri)
  • Mercoledì 8 giugno
10,45 Monster Energy Supersport TT Race 2 (4 giri)
13,45 Bennetts Lightweight TT Race (4 giri)
16,25 SES TT Zero Race (1 giri)
  • Venerdì 10 giugno
10,15 Sure Sidecar TT Race 2 (3 giri)
19,45 PokerStars Senior TT Race (6 giri)
 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA