Test Triumph Tiger Sport: stabilità a prova di bomba

Sulle belle strade del sud della Spagna abbiamo guidato la nuova turistica “adventure” inglese. Precisissima in traiettoria, dà un gran senso di sicurezza e controllo, ha un motore grintoso e frena benissimo. Ecco il video del test

Test triumph tiger sport: stabilità a prova di bomba

Anche se i migliori numeri li fa con le medie di 675 e 800 cc, la Triumph non poteva tenersi fuori dalla lotta per accaparrarsi un posti di primo piano nel segmento delle maxi adventure più stradali e orientate al turismo veloce e sportiveggiante. Il terreno della Ducati Multistrada e della KTM 1190 Adventure, per intenderci, della Kawasaki Versys 1000, della Benelli Tre-K e della futura Aprilia Caponord 1200 (ma poi arriverà anche la nuova Suzuki V-Strom 1000). Così la vecchia Tiger 1050 diventa Tiger Sport, con un motore più performante e notevoli modifiche ciclistiche, il tutto sottolineato da un look tutto nuovo. Per vedere tutte le foto della mega gallery cliccate qui, mentre cliccando qui trovate la descrizione delle novità e della tecnica.

Ma basta chiacchiere, abbiamo detto che l’abbiamo guidata, quindi è tempo di dirvi tutto. Lo facciamo con questo video, rimandandovi a Motociclismo di marzo per il test approfondito

 

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA