Marquez domina, Rossi sorride, Barbera top Ducati, Petrucci fratturato

In una sessione con 12 cadute, è il Cabroncito che riesce a strappare il giro più veloce dell’ultimo giorno di test, seguito dal leader della classifica combinata, Viñales. Terzo Crutchlow davanti a Barbera e Rossi, solo decimo Lorenzo. Frattura alla mano destra per Petrucci, verrà operato nei prossimi giorni. Info, foto e tempi

10 PILOTI E 12 CADUTE. IN BOCCA AL LUPO PETRUX!

1/26 Test MotoGP 2016 Phillip Island - Giorno 3 - Andrea Dovizioso
Dopo due giorni di test con meteo altamente variabile (cliccate qui per il report di mercoledì, mentre qui trovate quello di giovedì), e nonostante il tracciato fosse inizialmente asciutto, anche oggi uno scroscio di pioggia ha tenuto lontano dalla pista i piloti per circa due ore, costringendoli ad aspettare ai box fino a quando la pista non si è asciugata a sufficienza per poter girare con le gomme slick. Questo terzo e ultimo giorno di prove a Phillip Island si è chiuso con un primato negativo: 10 piloti a terra. Tito Rabat e Jack Miller sono caduti casualmente nello stesso giro (curva 6 l’australiano, curva 2 il rookie), mentre entrambi i piloti Suzuki (Aleix Espargaro e Maverick Viñales hanno perso grip all’anteriore. Anche Cal Crutchlow e la coppia del team Tech 3, Pol Espargaro e Badley Smith, sono stati protagonisti di una scivolata a metà giornata, così come Lorenzo e Laverty a fine sessione. Tutti questi piloti ne sono usciti illesi, ma purtroppo Danilo Petrucci non è stato altrettanto fortunato: il pilota del Team Pramac, dopo la caduta alla curva 8, ha riportato una frattura scomposta al 2°, 3° e 4° metacarpo della mano destra. Il Ternano, a cui porgiamo gli auguri di una pronta guarigione, sarà operato nei prossimi giorni a Melbourne.

A fine giornata, il leader del Day 3 si è rivelato Marc Marquez il quale, girando in 1’29”158, ha distaccato di 141 millesimi Maverick Viñales. Terzo tempo per Cal Crutchlow (+0”190), che ha preceduto un ottimo Hector Barbera (primo delle Ducati) di appena 13 millesimi. Valentino Rossi ha trovato la quinta posizione grazie al suo 1’29” 435. L’altro pilota del team Avintia, Loris Baz, ha fatto segnare il sesto tempo della sessione odierna, precedendo di solo 23 millesimi la Honda ufficiale di Dani Pedrosa. Ottavo e nono tempo per gli spagnoli Pol Espargaro (+0”560) e il campione in carica Jorge Lorenzo (+0”602). Si segnala che il pilota del team Tech 3 ha potuto finalmente girare con un cambio seamless, che ora coinvolge anche le cambiate in scalata. Decima la Ducati ufficiale di Andrea Dovizioso (+0”702) e, contrariaente a quanto accaduto ultimamente, il suo compagno di squadra, Andrea Iannone, lo segue due posizioni più in basso (1’29”932). 

classifica combinata dei test: Viñales CONQUISTA PHILLIP ISLAND, ROSSI 6°

Il leader della classifica combinata dei tre giorni, è Maverick Viñales: il tempo fatto da lui registrare nella sessione di ieri è più basso rispetto a quello segnato oggi da Marquez di solo 27 millesimi. Ci sono da fare alcune considerazioni a riguardo: ieri il pilota di Cervera, durante la maggior parte della sessione, è sempre stato più veloce di Viñales prima che quest'ultimo girasse con un tempo record; oggi invece la situazione si è rivelata opposta, ossia proprio Marc Marquez è stato sempre preceduto dal giovane alfiere di Suzuki fino a quando il pilota ufficiale Honda ha fatto staccato il giro più veloce a poco meno di due ore dalla fine. Il terzo tempo segnato oggi da Cal Crutchlow è valso al britannico il terzo piazzamento nella classifica combinata, concludendo davanti a Jorge Lorenzo con solo 9 millesimi di margine. La miglior Ducati è stata quella clienti di Hector Barbera: il suo 1’ 29”361 firmato oggi gli ha garantito il quinto posto assoluto davanti al 9 volte campione del mondo Valentino Rossi, giù dal podio virtuale per poco più di due decimi (i piloti dal 2° al 6° posto sono racchiusi in 65 millesimi). L’ottima prova odierna di Loris Baz ha permesso al francese di chiudere i test australiani con il 7° tempo assoluto (+0”452); di seguito i connazionali Dani Pedrosa e Pol Espargaro. A chiusura della la top 10 Andrea Iannone, a 726 millesimi dalla vetta. 
 

TEST MOTOGP PHILLIP ISLAND FEBBRAIO 2016: TEMPI DAY 3

Posizione Pilota Team Tempo Distacco Giri effettuati
1 Marc Marquez Repsol Honda Team 1’ 29”158   64
2 Maverick Viñales Team Suzuki Ecstar 1’ 29”299 +0”141 39
3 Cal Crutchlow GBR Honda LCR Team 1’ 29”348 +0”190 58
4 Hector Barbera Avintia Racing 1’ 29”361 +0”203 65
5 Valentino Rossi Movistar Yamaha MotoGP 1’ 29”435 +0”277 56
6 Loris Baz Avintia Racing 1’ 29”583 +0”425 54
7 Dani Pedrosa Repsol Honda Team 1’ 29”606 +0”448 42
8 Pol Espargaro Monster Yamaha Tech 3 1’ 29”718 +0”560 44
9 Jorge Lorenzo Movistar Yamaha MotoGP 1’ 29”760 +0”602 41
10 Andrea Dovizioso Ducati Team 1’ 29”860 +0”702 65
11 Scott Redding Octo Pramac Yakhnich 1’ 29”922 +0”764 61
12 Andrea Iannone Ducati Team 1’ 29”932 +0”774 53
13 Danilo Petrucci Octo Pramac Yakhnich 1’ 29”995 +0”837 57
14 Jack Miller Estrella Galicia 0,0 Marc VDS 1’ 30”023 +0”865 37
15 Tito Rabat Estrella Galicia 0,0 Marc VDS 1’ 30”119 +0”961 56
16 Bradley Smith Monster Yamaha Tech 3 1’ 30”188 +1”030 45
17 Aleix Espargaro Team Suzuki Ecstar 1’ 30”198 +1”040 38
18 Yonny Hernandez Aspar MotoGP Team 1’ 30”492 +1”334 54
19 Eugene Laverty Aspar MotoGP Team 1’ 31”055 +1”897 45
20 Takuya Tsuda Suzuki Test Rider 1’ 33.532 +4.374 46

TEST MOTOGP PHILLIP ISLAND FEBBRAIO 2016: CLASSIFICA COMBINATA

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA