di Giorgio Sala
21 January 2016

Special Scrambler Ducati: tre novità al Motor Bike Expo 2016

La “Land of Joy” fa tappa a Verona, con le novità della gamma 2016 e tre special: Peace Sixty2, Revolution e Artika. Si chiamano così le Scrambler reinterpretate rispettivamente da Mr. Martini, Officine Mermaid e Dario Lopez Studio, scopritele in anteprima. A MBE anche quattro moto customizzate solo con gli accessori ufficiali

"Custom Rumble" e "Land of Joy": inizia così il 2016 per Ducati

Dal suo debutto, la Ducati Scrambler è stata senza dubbio tra le moto preferite dai customizzatori. Per rendere omaggio a questo fenomeno, Ducati ha organizzato il “Custom Rumble”, un concorso nel quale le migliori rivisitazioni della Ducati Scrambler sono state votate a colpi di “like” sui social network fino al 18 gennaio scorso (cliccate qui per vedere la gallery delle moto partecipanti). E in occasione del Motor Bike Expo 2016 (in scena dal 22 al 24 gennaio, trovate qui il programma completo della manifestazione), la “Land of Joy” di Ducati è presente con tre rivisitazioni della Scambler firmate da tre tra più rinomati customizzatori italiani (le trovate nei paragrafi successivi). Inoltre, Ducati esporrà quattro Scrambler completamente modificate usando solo accessori originali del catalogo ufficiale Ducati.

L’evento principale che Ducati ha riservato per il salone di Verona si terrà sabato 23 gennaio, dove allo stand della “Land of Joy" sarà possibile vedere dal vivo un customizzatore all’opera su alcuni serbatoi Scrambler. 
1/15 Scrambler Ducati special by Mr Martini, la Peace Sixty2 (su base Scrambler Sixty2 di 400 cc). Connotazione “Racer” grazie alla carenatura in stile anni ’60. Il cupolino in plexiglass ideato da Mr. Martini rende ben visibile il faro originale; ci sono i mezzi manubri, il codone monoposto, lo scarico Termignoni e la sella artigianale in pelle. Alla sua originalità contribuiscono anche una serie di dettagli e particolari grafici, come ad esempio i simboli che richiamano il concetto di pace: l'idea di questa moto ha preso forma durante i drammatici fatti di Parigi, città dove Mr. Martini è presente con le sue realizzazioni, partecipando ad eventi ed esposizioni.

Peace Sixty2: Mr.Martini fa il “bis”

Il customizzatore veronese Nicola Martini (da tutti conosciuto come Mr Marrtini) gioca in casa. Nella presentazione delle Case presenti a MBE lo abbiamo già incontrato parlando di Kawasaki, ma il suo... tocco a Verona si vede anche sulla nuova Scrambler Sixty2 di 400 cc, che diventa “Peace Sixty2”. Si tratta di una reinterpretazione in chiave “cafè racer” sottolineata soprattutto dalle carenature in stile anni ’60. Interessante l'originale il cupolino in plexiglas che ricopre - ma non nasconde - anche il fanale anteriore. I semi manubri, la sella monoposto e lo scarico Termignoni completano il tutto. Come per un’opera d’arte, i dettagli fanno la differenza, Mr.Martini ha decorato le carenature con simboli della pace (da qui il nome “Peace Sixty2”), con l’intento di esprimere il suo stato d’animo per quanto riguarda i drammatici fatti avvenuti a Parigi, città alla quale il preparatore è molto legato. Non è la prima volta che Nicoola si cimenta con la Scrambler: proprio a Verona, lo scorso anno, aveva presentato la SCR Scrambler Cafe Racer.

Artika: la rivisitazione di un mito firmato Dario Lopez Studio

Con la Artika, Dario Lopez Studio ha voluto rendere omaggio ad un progetto di Ducati di fine anni ’70, la “Pantah Ice” (cliccate qui per vedere l’originale esposta al Museo Ducati) ideata per il trofeo monomarca “Ice Trophy”, una corsa sul ghiaccio dedicata proprio alla Ducati Pantah. La “Artika” ne riprende i colori: sfondo giallo, con tre linee parallele di tre tonalità decrescenti di blu che ripercorrono la linea del serbatoio, la tabella portanumero, i parasteli e la piccola carenatura posta al di sotto della sella. La base meccanica è quella della Scrambler Icon, alla quale è stato aggiunto un parafango anteriore più accentuato e le gomme Pirelli tassellate (e chiodate). Questa configurazione accentua le linee del telaio, che ha subito un trattamento “old style”. 

Revolution: la bobber firmata “Officine Mermaid”

Non è la prima volta che Dario Mastroianni, fondatore di “Officine Mermaid” di Milano, presenta una special su base Scrambler: l’anno scorso (insieme a Deus e Mr.Martini) ha presentato una rivisitazione in stile “rally”, ma per quest’anno la musica cambia completamente. Per questa edizione il preparatore milanese presenta una Scrambler Sixty2 interpretata in stile “bobber”: sella monoposto in pelle e codone modificato, vernice e rifiniture nere, pin stripe dedicato sul serbatoio, semi manubri e tabella portanumero rendono questa special priva di tutto ciò che è superfluo. Infatti il nome (“Revolution”) indica una vera e propria rivoluzione che Mastroianni ha eseguito sulla piccola Scrambler, portando la linea ad essere bassa e aggressiva in vero stile “bobber”.

I PREZZI DEI BIGLIETTI DI MBE 2016

Motor Bike Expo 2016 si svolge a Veronafiere in viale del lavoro 8, Verona. Il costo del biglietto intero è di 16 euro (è invariato dal 2009), mentre il prezzo del ridotto per i ragazzi dai 6 ai 10 anni è di 13 euro. Per i bambini sotto i 6 anni l'ingresso è gratuito. I biglietti sono acquistabili direttamente alle casse della fiera oppure in prevendita sul circuito Ticketone.

Per ulteriori informazioni visitate il sito ufficiale Motor Bike Expo.   

Se pensate di andare alla Fiera scaligera, vi ricordiamo di passare a trovarci presso il nostro stand di Motociclismo per giocare con noi, mettendo in mostra il vostro stile. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA