03 February 2016

Royal Enfield Himalayan: foto e numeri della nuova crossover indiana

Svelata ufficialmente la nuova crossover della Casa anglo-indiana. Motore monocilindrico da 411 cc più robusto che potente (ma innovativo per gli standard Royal Enfield), ruota anteriore da 21” per affrontare qualsiasi terreno e look da vera avventuriera. Foto, video e scheda tecnica

rivoluzione indiana

Pochi giorni fa vi avevamo annunciato l’imminente presentazione della prima Royal Enfield destinata al segmento “adventure”, ora quel momento è arrivato! La nuova Himalayan è stata infatti presentata ufficialmente al Salone dell’auto di Nuova Deli (qui il video integrale della presentazione). Per la Casa anglo-indiana si tratta di una vera e propria rivoluzione in quanto si tratta del primo modello completamente nuovo dagli anni ’60 e il primo destinato alla guida anche in off road, una moto che adotta alcune soluzioni tecniche mai viste fino ad ora su una moto Royal Enfield (il mono al posteriore ad esempio).
Qui sotto trovate un video che ci spiega la filosofia che sta alla base della nuova Royal Enfield Himalayan e ci mostra la moto in azione, attraverso i paesaggi spettacolari dell’Asia centrale. Godetevi lo spettacolo, sfogliate le foto presenti nella nostra gallery, poi andiamo ad approfondire la tecnica di questa nuova moto.

LOOK RETRò E SPIRITO AVVENTURIERO

La Himalayan “definitiva” conferma il look da vera avventuriera che avevamo visto nelle prime foto spia circolate in rete, una linea che unisce forme classiche ad alcuni elementi di stile moderno. Donano alla moto un look retrò il faro anteriore e gli specchi di forma circolare, il serbatoio (da 15 litri) dalle forme semplici e i soffietti sugli steli della forcella. Il tocco moderno è dato dal design snello della parte posteriore, dalla sella sdoppiata e dal faro posteriore a Led. Senza ombra di dubbio però, l’elemento più caratteristico del look è il telaietto paracolpi nella parte anteriore, che si estende tra il serbatoio e il faro anteriore. Questa soluzione, forse un po’ rustica, dona alla Himalayan un look da vera avventuriera ed è stato progettato per ospitare una tanica di benzina (o acqua) per lato. Caratteristica, e molto completa, la strumentazione, composta da un grande “orologio” a sinistra, che indica la velocità e le informazioni di viaggio, e tre strumenti più piccoli, che ci mostrano il livello del carburante, i giri del motore e la bussola! 

CERCHI A RAGGI E MOTORE MONOCILINDRICO (a carburatore)

La nuova crossover Royal Enfield è spinta da un motore monocilindrico da 411 cc, 4T, raffreddato ad aria con alimentazione a carburatore e distribuzione monoalbero. Il cambio è a cinque marce. Questo propulsore dona alla Himalayan una potenza di 24,50 CV a 6.500 giri/min, con una coppia massima di 32 Nm a 4.000 giri/min. Per quanto riguarda la ciclistica troviamo un telaio monoculla sdoppiato in tubi d’acciaio, forcella di tipo tradizionale con steli da 41 mm e un monoammortizzatore al posteriore, soluzione adottata per la prima volta da una Royal Enfield. Cerchi a raggi, l’anteriore da 21” e il posteriore da 17”. La frenata è affidata ad un disco singolo anteriore da 300 mm, con pinza a due pistoncini, e ad un disco singolo posteriore da 240 mm, con pinza a un pistoncino. La sella si trova a 800 mm da terra e il peso dichiarato è di 182 kg.

colori e prezzi

La nuova Royal Enfield Himalayan sarà disponibile in due colorazioni, “Snow” (bianco) e “Granite” (nero opaco), e in India sarà in vendita ad un prezzo vicino alle 180.000 rupie (2.430 euro circa). Purtroppo non si sa se la moto arriverà nel nostro Paese, ma bisogna tener conto che, per essere importata in Europa, dovrà superare le dure norme di omolgazione (vale a dire ABS, motore Euro 4…) e inevitabilmente i costi sono destinati a lievitare.
Vi terremo aggiornati. 

SCHEDA TECNICA

1/52 Royal Enfield Himalayan, una foto spia ce la mostra in versione definitiva, con le borse laterali in alluminio
Motore
Tipo Monocilindrico, 4T, raffreddato ad aria, SOHC
Cilindrata 411 cc
Alesaggio x corsa 78 x 86 mm
Rapporto di compressione 9.5:1
Potenza massima 24,50 CV a 6.500 giri/min
Coppia massima 32 Nm a 4.000 – 4.500 giri/min
Iniezione TCI
Frizione Dischi multipli in bagno d’olio
Cambio 5 rapporti
Avviamento Elettrico
Alimentazione Carburatore
Ciclistica
Telaio Monoculla sdoppiato, in tubi d’acciaio
Sospensione anteriore Forcella tradizionale con steli da 41 mm
Escursione ant. 200 mm
Sospensione posteriore Monoammortizzatore
Escursione post. 180 mm
Dimensioni
Interasse 1.465 mm
Luce a terra 220 mm
Lunghezza 2.190 mm
Larghezza 840 mm
Altezza sella 800 mm
Altezza 1.360 mm (alla cima del cupolino)
Peso 182 kg
Serbatoio 15 lt
Gomme e freni
Pneumatico anteriore 90/90 – 21”
Pneumatico posteriore 129/90 – 17”
Freno anteriore Disco singolo da 300 mm, pinza a due pistoncini
Freno posteriore Disco singolo da 220 mm, pinza a un solo pistoncino

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA