Valentino Rossi: "Lorenzo è il chiaro favorito"

La prima conferenza stampa apre ufficialmente il Campionato del Mondo MotoGP 2016. Le gomme, le nuove regole e l’elettronica condizioneranno la stagione e i piloti ne sono consapevoli. Davanti ai microfoni Jorge Lorenzo, Valentino Rossi, Andrea Iannone, Dani Pedrosa, Marc Marquez e la rivelazione Maverick Viñales hanno detto la loro; ecco le dichiarazioni

La conferenza stampa prima del GP del Qatar

La conferenza stampa del GP del Qatar apre una stagione che si preannuncia combattuta. Davanti ai microfoni sei piloti tra cui i primi cinque classificati del 2015: Jorge Lorenzo del team Movistar Yamaha è al centro; il campione del mondo in carica è affiancato dal compagno di box e rivale Valentino Rossi, arrivato secondo durante la scorsa stagione; dall’altra parte Marc Marquez, team Repsol Honda e terzo in classifica iridata del 2015. Lateralmente Dani Pedrosa, anche lui pilota HRC e quarto l’anno scorso; Andrea Iannone, il quarto del team Ducati divide gli opposti lati del palco con Maverick Viñales, Suzuki Ecstar, la rivelazione dei test pre-campionato. Tutti sono consapevoli di dover dare il massimo perché il ventaglio dei piloti capaci di insediare il podio è aumentato grazie alle nuove gomme, all’elettronica e alle nuove regole.

Jorge Lorenzo: “Molte novità tecniche. Voglio vincere da subito”

“Tante novità che potrebbero rendere la stagione più complicata e anche più agguerrita. I test pre-stagionali sono stati molto favorevole a me e al mio box; in tutte e tre le prove ho trovato un bel feeling con la moto e anche dei bei tempi sul giro. Per il momento devo lavorare per trovare una condizione ancora migliore ed essere sempre più veloce. L’anno scorso sono divento campione, è vero, è importante, ma ora guardo avanti. È difficile spiegare come io mio stile di guida sia cambiato in base alle gomme, perché è una sensazione istintiva. Ma non penso che cambi tantissimo il modo di guidare. Io mi sforzo allo stesso modo, faccio più o meno le stesse cose, ma sembra che questo pneumatico si adatti un pochino meglio al mio stile di guida. Per il momento sta funzionando, faccio un buon giro, vediamo se funzionerà anche per la gara. Vincere alla prima gara è importante per cominciare bene e all’inseguimento. Ottenendo tutti i punti in palio in Qatar sono gli altri che iniziano con un po’ di svantaggio. È fondamentale iniziare vincendo, se si può. O almeno salire sul podio”.

Valentino Rossi: “Gomme, centralina, cambiamenti. Molti piloti saranno competitivi”

“Credo che questo anno sarà interessante, ci sono molte differenze per le moto. Tanto è cambiato fra cui due componenti essenziali come le gomme e la centralina, un salto che ha reso tutto molto interessante. Durante la stagione invernale il numero dei piloti più veloci è aumentato. Personalmente sono molto soddisfatto; abbiamo fatto progressi e lavorato tanto in Giappone, in casa del Costruttore sui dati dei test. La nostra moto è stata competitiva e bella da guidare. I test sono importanti ma la gara lo è di più, ora dobbiamo capire dove siamo realmente rispetto agli altri. Per quanto riguarda le mie condizioni io mi sento molto simile all’anno scorso, mi sento abbastanza in forma e motivato a ricominciare. Nei test sono andato piuttosto bene, anche meglio dell’anno scorso. La cosa importante è che la moto sia competitiva e siamo andati forte su tutto le piste, ma per esempio Lorenzo in due su tre è andato più di me. Ci sarà da soffrire, lavorare e magari anche divertirsi in pista. Bisogna fare un discorso generale pensando alle performance dei piloti negli ultimi anni, ma anche un ragionamento su come sono andati i test. Secondo me Lorenzo è il chiaro favorito per la vittoria del campionato, è quello che nei test è andato più forte di tutti. Poi dietro ci metto Marquez, che ha avuto dei problemi, risolti però nell’ultimo giorno. Comunque la storia ci dice che la Honda arriva sempre, purtroppo per noi. Poi è andato molto forte Viñales, sono andato bene io e in Qatar sono andate bene anche le Ducati, non solo Dovizioso e Iannone ma anche Redding. Non bisogna dimenticare Pedrosa, che nei test è velocissimo. Voglio aggiungere che in pista per me è fondamentale avere una persona dall’occhio esperto come Cadalora, con una grande esperienza, che è stato pilota, che sa come si guida una moto e che capisce di pista. Può vedere quell’ultimo “pelo”, quel dieci per cento che dal computer non riesci a vedere”.

Marc Marquez: “Tanti team sono competitivi, ora dobbiamo fare del nostro meglio”

“Tutte le scuderie sono migliorate, non dobbiamo distrarci e trovare le motivazioni per fare ancora bene. Tanti team sono competitivi adesso e credo che faremo bene anche noi. I tempi sul giro sono stretti e in Qatar forse non saremo al meglio ma dall’Argentina vedremo anche la Honda dire la sua. Ducati e Suzuki sono migliorate tanto, non solo Yamaha, noi lavoriamo sodo e vedremo dove possiamo arrivare. Abbiamo lavorato tantissimo, ancora non siamo al 100% ma ci stiamo lavorando. Vediamo qui in Qatar, è una posta su cui facciamo un po’ di fatica ma dove proveremo a fare il nostro 100%. Il telaio è come l’anno scorso ma con una piccola modifica. Questa settimana inizieremo un campionato un po’ strano: nuova elettronica, pneumatici, qualche moto che prima non andava molto adesso va di più, altre che andavano meglio ora vanno un po’ di meno. Si deve sistemare tutto, stiamo ancora imparando come va l’elettronica. Sicuramente Yamaha, Ducati ancora devono lavorare un po’, ma vediamo come va. Penso che in questo campionato inizieremo con una base, ma dopo 4-5 gare cambierà un po’”.

Dani Pedrosa: “Devo recuperare il gap ma sono ottimista”

“Credo di riuscire a chiudere il gap o quanto meno provarci, essere più veloce e avere più motivazione; so che non è la nostra condizione migliore quella vista negli ultimi test, ma spero di fare meglio. Penso che le modifiche introdotte abbiano inciso molto e spero di lavorare bene, specialmente sulla gomma anteriore. Sono ottimista perché abbiamo fatto buoni passi in avanti”.

Andrea Iannone: “Prototipo nuovo, ma il feeling è già buono”

“Tutto nuovo partendo dal nuovo prototipo. Ma sono contento ho avuto un grande feeling con le novità pur con qualche problema iniziale in Australia e in Malesia, abbiamo lavorato passo dopo passo e risolto i problemi dandoci la possibilità di fare ancora meglio. Sarà difficile perché tutti sono forti, il mio obiettivo è migliorare e lottare al massimo fino alla fine”.

Maverick Viñales: “Sogno di essere fra i migliori ma resto con i piedi per terra”

“Abbiamo fatto grandi miglioramenti, queste prove pre-campionato sono state una bella esperienza. Mi sono trovato bene con le novità, le nuove specifiche tecniche e il cambio a innesti totalmente continui. Per il primo GP voglio essere motivato e calmo, pronto a fare bene. Sul giro siamo veloci ma la gara è un’altra cosa. Sogno di combattere con i migliori ma sono realista e voglio portare la mia moto più in alto possibile in classifica”.

La stagione 2016 è alle porte, ecco tutto quello che c’è da sapere

Adesso è giunto il tempo del responso in pista. Le prove libere a Losail inizieranno alle 19:55 di giovedì, ora locale, dopo la tradizionale foto del “primo giorno” alle 14:55. Non dimenticatevi di partecipare online a  FantaMOTOCICLISMO, il gioco legato alle gare della MotoGP e SBK. Fate il vostro pronostico riguardo ai primi cinque classificati di ogni gara e i migliori di voi alla fine della stagione diventeranno tester di Motociclismo per un giorno.


CLICCATE QUI PER GIOCARE


A seguire i link utili per prepararvi al meglio al Campionato del Mondo MotoGP 2016.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA