M1 in fumo, Rossi out! Al Mugello Lorenzo batte Marquez

Con il Dottore fuori dai giochi a causa della rottura del motore, sono Lorenzo e Marquez a dar vita ad una battaglia a suon di sorpassi e sportellate. Alla fine, la spunta Jorge per 19 millesimi, Iannone vince la bagarre con Pedrosa e chiude sul podio. 5° Dovizioso. Jorge allunga in campionato e la prossima gara è a Barcellona...

MotoGP 2016: la cronaca della gara del Mugello giro per giro

Partenza: Lorenzo parte a cannone, che supera Rossi nella prima curva e si mette in testa alla corsa. Nel frattempo arriva la caduta tra Miller, Baz e Bautista alla San Donato. Viñales partito malissimo: ora è 11. Rossi è 2°, seguito da A.Espargaro e Marquez. Dovi infila Smith per il 5° posto, nel frattempo arriva la comunicazione che Hernandez ha saltato la partenza. Si prevede una gara combattutissima.
1/23: Rossi infila Lorenzo alla San Donato, ma va largo, così come Marquez e Dovizioso; anche Iannone, che ha avuto la peggio: ora è 11°. Top 10 composta da: Lorenzo, Rossi, A.Espargaro, Marquez, Pedrosa, Dovizioso, Smith, Redding, Petrucci e Viñales.
2/23: Giro veloce per Rossi (1’48”445), che sul rettilineo affianca Lorenzo, ma il Porfuera stacca fortissimo e mantiene la leadership. Marquez sorpassa A.Espargaro e si porta in quarta posizione, davanti a Dovizioso e Pedrosa.
3/23: Giro veloce per Dovizioso: 1’47”997, con una velocità di punta di 351 km/h. Per rendere l’idea: quella di Lorenzo è 339, quella di Rossi 342. Marquez ha mezzo secondo di ritardo dal Dottore, che francobolla il proprio compagno di squadra.
4/23: Lorenzo mantiene la leadership, Dovizioso sorpassa A.Espargaro ed è 4°, mentre Iannone risale in nona posizione. Per il Dovi si tratta di un ottimo inizio di gara: è partito 13°, e ora è ai piedi del podio virtuale.
5/23: sempre in testa Jorge Lorenzo, che è seguito come un’ombra da Valentino Rossi. Marquez si porta a 4 decimi dal Dottore, il Dovi (4°) ha lo stesso gap nei confronti del Cabroncito. A.Espargaro è 5° ad 1 secondo dal pilota Ducati. Viñales intanto recupera qualche posizione, ora è 7° dopo aver sorpassato Redding. Hernandez entra nella pit lane per scontare la penalità.
6/23: La Ducati di Iannone è fenomenale: 351km/h ancora una volta, e si porta in settima posizione dopo aver letteralmente sverniciato Redding e Viñales. Marquez ha sempre mezzo secondo di ritardo su Rossi, che segue ancora Lorenzo.
7/23: Rossi continua a prendere la scia di Lorenzo, ma non ha abbastanza spunto per sorpassare Jorge. Il ritmo dei due è assolutamente identico: infatti il vantaggio sugli inseguitori sale giro dopo giro. Nel frattempo Smith sorpassa Redding e ottiene il 9° posto. Arriva la caduta di Pol Espargaro, il pilota è ok e ritorna in sella.
8/23: attenzione: problema meccanico per Rossi, che va largo alla curva 2. C’è del fumo dalla moto di Rossi, e il Dottore non può fare nulla ed è costretto al ritiro. È la stessa cosa che è accaduta a Lorenzo stamattina nel Warm Up. Rientra nella pit lane anche Scott Redding, e si ritira per problemi di pressione alla pompa dell’acqua.
9/23: Lorenzo comanda la gara del Mugello, seguito da Marc Marquez e Dovizioso. Iannone ha fatto una super rimonta ed è 4° davanti a Pedrosa e Viñales.
10 - 11/23: Marquez ha 6 decimi di distacco da Lorenzo, che è saldamente al comando della corsa. Il circuito del Mugello è caduto in un silenzio quasi surreale.
12/23: Top 10 composta da: Lorenzo, Marquez, Dovizioso, Iannone, Pedrosa, Viñales, Espargaro, Smith, Petrucci e Pirro. 11° Crutchlow, che è alla ricerca della seconda bandiera a scacchi in stagione.
13/23: Marquez è fenomenale: recupera terreno su Lorenzo e si porta a 3 decimi dal Porfuera. Dovizioso è sempre 3° e ha 2,345 secondi di ritardo da Marc e 1,401 secondi di vantaggio su Andrea Iannone. Anche Pedrosa (5°) e Viñales (6°) hanno 1,4 secondi di vuoto tra di loro. Di notevole rilevanza il 10° posto di Michele Pirro
14/23: Marquez non demorde e si porta a 2 decimi dal connazionale, Dovizioso perde ancora terreno su Marquez: ora ha 3,4 secondi di ritardo, mentre Iannone si è portato a 3 decimi dal compagno di squadra.
15/23: Marquez ha agganciato ufficialmente Lorenzo, che alla San Donato riesce a recuperare quasi un decimo solo in staccata. Nel frattempo Smith occupa il 7° posto, dopo aver superato la Suzuki di Aleix Espargaro. Anche Iannone è riuscito ad agganciare il compagno di squadra.
16/23: Iannone prende la scia e svernicia Dovizioso, prima della San Donato. In staccata il Dovi riesce a rispondere, ma va largo e lascia la porta aperta a Iannone che si porta all’inseguimento di Marquez. Ma è dura per il Ducatista: 4 secondi lo dividono dal pilota HRC. Ma attenzione a Pedrosa, che si sta facendo sotto a Iannone.
17/23: Dovizioso fa una staccata perfetta alla San Donato, e si riporta in terza posizione. Alle loro spalle c’è Pedrosa che ringrazia e recupera ancora terreno. Iannone trova la porta aperta al Correntaio e ci si butta: è 3° davanti a Dovizioso.
18/23: a 5 giri dal termine, Marquez sigla il tempo di riferimento: 1’47”980. Alla San Donato il Dovi va largo, Pedrosa ne approfitta e si porta alle spalle di Iannone (3°). Nel frattempo Lorenzo continua a girare magistralmente sul circuito del Mugello, con Marquez che si sta facendo sempre più vicino.
19/23: Altro giro record di Marquez: 1’47”871. Il distacco tra lui e Lorenzo è elastico. Marquez prova l’attacco su Lorenzo all’uscita dell’Arrabbiata 2, ma alla curva successiva frena troppo tardi e va largo. Tutto da rifare per Marquez.
20/23: All’uscita della Savelli, Pedrosa infila Iannone e si porta in terza posizione. Nel frattempo Petrucci di porta in ottava piazza.
21/23: Marquez arriva all’interno della San Donato, ma va largo e Lorenzo si riporta in testa. Lorenzo è quasi imbattibile nella prima staccata. Iannone sul rettilineo sorpassa Pedrosa e si riporta in zona podio. Le prime 4 posizioni sono ancora da decidere!
Ultimo giro: Lorenzo ancora perfetto alla prima curva, ma il Cabroncito infila il Porfuera alla curva 4, e si porta al comando della corsa. Lorenzo è un’ombra, e cerca il momento per sorpassare il pilota Honda. Lorenzo alla Biondetti 1 sorpassa Marc, che risponde alla Biondetti 2. Marquez esce lento dall’ultima curva e…
Bandiera a scacchi: ...Lorenzo vince al fotofinish! 2° Marquez, 3° Iannone

Il motore tradisce Rossi, ma Yamaha ottiene lo stesso la vittoria n° 100

Il beniamino del Gran Premio d'Italia, Valentino Rossi, nei primi giri si trovava in seconda posizione, alle spalle di Jorge Lorenzo, autore di una strepitosa partenza. Dopo alcuni giri, il Dottore è costretto al ritiro a causa della rottura del motore: lo stesso episodio è accaduto a Lorenzo questa mattina nel Warm Up. Il Porfuera, con Rossi fuori dalla gara, ha dettato il passo fino alle battute finale, quando Marc Marquez ha trovato il giusto ritmo e ha raggiunto il pilota numero 99. Dopo un ultimo giro pieno di bagarre, Marquez è stato beffato sul rettilineo da Jorge Lorenzo per appena 19 millesimi di secondo. Con questa vittoria, Yamaha ottiene il trionfo numero 100 da quando esiste la categoria MotoGP. Andrea Iannone completa il podio, ma è visibilmente deluso: il pilota di Vasto ha accusato problemi alla frizione in partenza e ha dovuto fare una rimonta dall'11esimo posto fino al 3°. Dani Pedrosa chiude con il 4° posto il Gran Premio numero 250 in carriera, davanti ad un Dovizioso che ha fatto il massimo dopo un weekend travagliato: partito 13°, si è ritrovato a combattere per il podio, ma a causa di alcuni errori non è riuscito ad andare oltre il 5° posto. Maverick Viñales termina con il 6° posto, dopo che anche lui è partito piuttosto male. 7° Bradley Smith, davanti ad un Danilo Petrucci ancora dolorante, ma che conclude ancora una volta nella top 10, completata da Aleix Espargaro e dalla wild card Michele Pirro, sulla Ducati ufficiale. 11° Cal Crutchlow, che termina la sua seconda gara in stagione; al suo seguito troviamo Barbera, Laverty, Bradl, Pol Espargargo e Yonny Hernandez, che è stato penalizzato con un ride through a causa di una jump start.. Ancora problemi meccanici per Scott Redding, mentre Miller, Baz e Bautista sono caduti al primo giro. 

MotoGP 2016: Classifica gara

MotoGP 2016: Classifica generale

POSIZIONE PILOTA MOTO NAZIONE PUNTI
1 Jorge LORENZO Yamaha SPA 115
2 Marc MARQUEZ Honda SPA 105
3 Valentino ROSSI Yamaha ITA 78
4 Dani PEDROSA Honda SPA 66
5 Maverick VIÑALES Suzuki SPA 59
6 Aleix ESPARGARO Suzuki SPA 49
7 Pol ESPARGARO Yamaha SPA 48
8 Hector BARBERA Ducati SPA 43
9 Andrea IANNONE Ducati ITA 41
10 Eugene LAVERTY Ducati IRL 36
11 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 34
12 Bradley SMITH Yamaha GBR 29
13 Stefan BRADL Aprilia GER 25
14 Alvaro BAUTISTA Aprilia SPA 21
15 Michele PIRRO Ducati ITA 18
16 Danilo PETRUCCI Ducati ITA 17

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA