di Giuseppe Cucco - 08 novembre 2015

Danny Kent: storia del Campione del Mondo Moto3 2015

Con la nona posizione al Gran Premio di Valencia, Danny Kent conquista, dopo le ultime gare difficoltose, il campionato 2015 della classe Moto3. Ripercorriamo la carriera e la stagione del pilota inglese del Team Leopard Racing, primo britannico a vincere un titolo GP da 38 anni a questa parte

L’INIZIO DELLA CARRIERA DI DANNY KENT

Danny Kent nasce a Chippenham (Inghilterra) il 25 novembre 1993. Il pilota inglese fa il suo debutto nelle corse nel 2010, anno in cui partecipa al Red Bull Rookies Cup (2° posto finale), al Campionato spagnolo velocità (26°) e ad alcune gare del Motomondiale nella classe 125 (wild card in Inghilterra e ultime 5 gare al posto di Isaac Vinales). L’anno successivo passa al Team Red Bull Ajo MotorSport, in sella ad Aprilia RSA 125 ottiene come miglior risultato stagionale il quarto posto nel GP di Spagna e termina la stagione all'11º posto. Il 2012 è l’anno in cui scompare la classe 125 cc per lasciare il posto alla Moto 3; Danny rimane nello stesso team, in sella alla KTM ottiene le sue prime vittorie in carriera (Giappone e Valencia) e chiude il Campionato in quarta posizione della classifica generale. Nel 2013 viene ingaggiato dal Team Tech 3 e passa in Moto2. Nel corso dell’anno è costretto a saltare alcuni gran premi a causa della frattura della clavicola sinistra e chiude l’anno in 22esima posizione della generale. L'esperienza non è positiva come previsto così l’anno successivo Danny decide di tornare in Moto 3 con il Team Ajo; in sella all’Husqvarna conquista due terzi posti e termina la stagione all’ottavo posto della generale. 

UN ANNO DA INCORNICIARE

Nel 2015 Danny passa al Team Leopard Racing, dove corre al fianco di Efrén Vázquez e Hiroki Ono, in sella ad una Honda NSF250R. La stagione inizia con il terzo posto nella gara in notturna del Qatar, poi arrivano tre vittorie di fila (America, Argentina e Spagna). A Le Mans, nonostante la grande rimonta, Kent si deve accontentare della quarta posizione, mentre nell’arrivo in volata al Mugello si aggiudica il secondo gradino del podio. Danny torna alla vittoria a Barcellona e al Sachsenring, nel mezzo il terzo posto di Assen. Ad Indianapolis la gara è decisa dal cambio gomme rain-slick e Danny termina in 21esima posizione, settima posizione invece a Brno. Dopo la vittoria nel Gp di Inghilterra, il vantaggio in classifica sul secondo è di 70 punti: un ottimo vantaggio, ma mancano ancora sei gare alla fine del Campionato e quello che arriva è il momento più difficile della sua stagione: due sesti posti (Misano e Motegi) e due ritiri causati da cadute (Alcaniz e Phillip Island) riducono il vantaggio dagli inseguitori a soli 40 punti. A Sepang Danny non riesce a sfruttare il suo primo match point, chiude la gara in 7 posizione e il vantaggio con Oliveira si assottiglia a soli 24 punti! Ci si gioca tutto nell’ultima gara de Campionato; ma con la nona posizione di Valencia, Kent conquista 7 punti e si aggiudica il Titolo Mondiale 2015 della classe Moto3. Erano 38 anni che un britannico non vinceva un titolo iridato in una categoria GP. L’ultimo era stato Barry Sheene in 500, nel lontano 1977. L'ultimo a vincere nella entry class è stato invece nel 1969 Dave Simmonds in 125.
E per l’anno prossimo? Nel 2016 Danny resterà nel Team Leopard, ma farà (di nuovo) il salto di categoria e andrà a gareggiare nella classe Moto 2, al fianco proprio del suo diretto avversario, Miguel Oliveira. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli